Chieti in terra estense per ingranare la “quinta”

Chieti in terra estense per ingranare la “quinta”

Commenta per primo!

Dopo la convincente vittoria per 79-69 contro Treviglio, la Proger Chieti si appresta ad affrontare la Bondi Ferrara nella terza giornata di ritorno. Morale alle stelle in casa Proger dopo le quattro vittorie consecutive, che sicuramente ha dato, oltre ad una boccata d’ossigeno dal punto di vista della classifica, convinzione nei propri mezzi alla squadra allenata da coach Galli. La gara di domenica scorsa ha evidenziato una Proger attenta in difesa, giocando con l’alternanza zona-uomo, e cinica in attacco, con un giro palla veloce e letale con le triple di Lilov e Monaldi. A referto domenica, sono da evidenziare i 17 punti, oltre che dell’ormai solito Armwood (mastodontico ai rimbalzi e chirurgico al tiro), del play Andrea Piazza, una delle piacevoli sorprese, spiazzando ogni dubbio sul suo rendimento dopo un inizio di stagione così così. Piazza, in un’intervista rilasciata, ha detto che il segreto sta tutto nella sicurezza trasmessa dal coach durante gli allenamenti settimanali. E se le voci di mercato sull’arrivo di Dobbins si vanno via via spegnendo, di certo la prestazione del play friuliano darà fiducia a tutto l’ambiente. Prova incoraggiante anche dal centro Jacopo Vedovato, il quale piano piano inizia ad entrare al meglio nei meccanismi tattici e a mettere la grinta dovuta.

Di fronte, troviamo una Bondi Ferrara uscita vittoriosa per 85 a 77 in quel di Legnano. Con 14 punti all’attivo, la squadra allenata da coach Morea, ex Mantova, presenta un roster con elementi di spessore, rinvigorito dall’ultimo acquisto di Cacace, giovane ala piccola proveniente dalla Mens Sana Siena. E proprio prima di Cacace, la Bondi Ferrara ha inserito nel roster un ex giocatore della Proger: l’esperto centro Mattia Soloperto. In 5 partite disputate, il centro di Cento ha una media di 6 punti, ma domenica scorsa ne ha messi ben 13 con il 6/7 da due.

Su tutti, spiccano le figure dell’ala piccola ex Reggio Calabria Erik Rush, best scorer della Bondi con 17.1 punti media e il 59% dal campo e del centro croato Brkic (15.6); sugli esterni, largo all’ala Hesian Henderson (10.1) e la guardia italoamericana Ryan Bucci (14.5) e il 40% da 3.

Domenica, quindi, si preannuncia spettacolo, oltre che sul parquet del PalaHiltonFarma, anche sugli spalti, considerando il gemellaggio esistente tra le due tifoserie indetto il 23 Marzo 2014, in occasione dell’incontro tra Ferrara e Chieti.

Ferrara dovrà cercare di ribaltere la sconfitta patita al PalaLeombroni per 82-64.

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy