L’OraSì non può sbagliare, a Trieste il pranzo è al sapore di playoff

L’OraSì non può sbagliare, a Trieste il pranzo è al sapore di playoff

Sarà una sfida decisiva in ottica qualificazione ai playoff quella che andrà in scena a Trieste alle 14.15 di domenica al Palasport Cesare Rubini.

Sarà una sfida decisiva in ottica qualificazione ai playoff quella che andrà in scena a Trieste alle 14.15 di domenica al Palasport Cesare Rubini. Il match, che verrà anche trasmesso in diretta su Sky, mette infatti di fronte due dirette concorrenti a quelle posizioni che vanno dalla sesta all’ottava e che garantiscono la post season. Ravenna attualmente sarebbe sesta, ma ha solo una partita di margine sull’avversaria che è decima, e il risultato di questo scontro diretto può risultare quindi veramente decisivo, anche perché dopo questa mancheranno appena quattro giornate alla fine del campionato.

 

I padroni di casa, guidati da un gruppo di italiani di grandissima energia, nella partita di andata misero molto in difficoltà i giallorossi, espugnando il Pala De Andrè con una prestazione difensiva da incorniciare. L’OraSì, che dopo quella caduta fra le mura amiche ha perso solo contro Brescia, è chiamata all’ennesima prestazione di carattere, per confermare il buon momento di forma (4 vittorie nelle ultime 5) dopo la splendida vittoria casalinga contro la Fortitudo. Trieste è però capace di tutto: è l’unica squadra ad aver vinto al Paladozza proprio contro la Effe, ma ha anche perso malamente a Matera contro una squadra in disfacimento. Ravenna non può quindi sbagliare nulla, deve puntare sui due americani, con il talento di un Deloach che si è finalmente integrato e viaggia a 18 punti, quasi 5 assist e quasi 5 rimbalzi di media.

 

La sfida più interessante sarà però quella sotto canestro con l’eccellente Parks (16,6 punti e 9,2 rimbalzi di media) che dovrà vedersela con quello che probabilmente è il miglior lungo del campionato, Taylor Smith. Il centro giallorosso, le cui cifre (14,3 punti, 8,5 rimbalzi e 2,6 stoppate) non dicono abbastanza sul contributo offerto su entrambi i lati del campo, è stato capace settimana scorsa di dominare anche contro Ed Daniel, regalando una serie di schiacciate incredibili che hanno caratterizzato il parziale decisivo della partita. La chiave per gli ospiti sarà proprio quella di avere un gioco fluido in attacco, mentre Trieste dovrà riuscire a difendere le situazioni di gioco a due e impedire agli ospiti di servire in movimento il proprio lungo.

 

Ravenna non può sbagliare, perché il calendario è durissimo e prevede, oltre al facile match casalingo contro Matera, tre sfide impossibili a Roseto, a Treviso e al Pala De Andrè contro la capolista Mantova. In caso di vittoria, magari rovesciando anche i 3 punti di differenza subiti all’andata, però i ragazzi di Coach Martino avrebbero la qualificazione ai playoff in tasca, mentre per Trieste sarebbe dura, ma non ancora impossibile. Nel prossimo turno infatti altro spareggio a Treviglio, poi due abbordabili partite casalinghe con Jesi e Legnano, oltre alla impossibile trasferta di Roseto. Appuntamento quindi alle 14.15 di domenica al Palasport Cesare Rubini di Trieste, e sugli schermi di Sky, per Alma-Agenzia per il Lavoro Trieste – OraSì Ravenna, big match della 26° giornata di A2 girone Est.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy