Mantova, il giorno di Amici, Ndoja e…Gergati

Mantova, il giorno di Amici, Ndoja e…Gergati

Commenta per primo!

La sorpresa per la stampa, nel giorno della presentazione di Alessandro Amici e Klaudio Ndoja, è l’ufficialità e la presenza di un terzo acquisto biancorosso, il playmaker ex Torino Lorenzo Gergati. Nel corso della conferenza stampa sono intervenuti il ds e il presidente degli Stings Gabriele Casalvieri e Adriano Negri oltre all’amministratore unico di Dinamica Generale, la cui press room ha ospitato la presentazione dei primi componenti della Pallacanestro Mantovana che verrà.

Il presidente prende subito la parola e commenta la telenovela Amici, che ha riempito gli spazi di discussione biancorossi negli ultimi tempi: “Voglio subito precisare che le voci che volevano che si fosse istituito un consiglio tra i membri del cda per l’acquisto del giocatore sono totalmente infondate. Alessandro è qui con noi perchè sarà tecnicamente utile al nostro progetto e al gioco di Martelossi. Sono stato io a proporgli un contratto 1+1 per dare il segnale di una scelta forte. Riteniamo che il ragazzo abbia riconosciuto i propri errori e non li voglia ripetere in futuro. Io credo che la nostra società stia crescendo non solo a livello umano, ma anche professionale e questa evoluzione deve coinvolgere tutto l’ambiente. Ho parlato coi ragazzi del modo con cui dovranno intendere il gruppo nella prossima stagione, in modo da creare una squadra più forte dell’anno scorso. Se torniamo ad essere quel gruppo compatto che ci ha permesso di fare tutti i salti di categoria negli anni precedenti, riusciremo senz’altro a toglierci delle soddisfazioni in futuro. Mi dispiace che sia stato criticato il modo di operare della società, nessuna decisione da parte nostra è presa con leggerezza e vorrei che fosse data fiducia nelle decisioni che prendiamo.”

Amici, dal canto suo, non si aspettava che si sollevassero tutte le polemiche delle ultime settimane: “Pensavo che la storia con Jefferson si fosse chiusa con la stretta di mano che c’era stata tra di noi al termine della gara. Credo comunque che queste critiche mi daranno la possibilità di dimostrare nel corso della stagione che si sbagliavano sul mio conto. Penso di essere una persona che ha sbagliato molto in passato, ma mai in cattiva fede. Purtroppo in molte situazioni mi rendo conto solo dopo di avere fatto delle “cavolate”. Dovrei scusarmi coi tifosi di Mantova, con Jefferson, anche se, ripeto, pensavo che la storia si fosse già conclusa, e con tante altre persone. Non sono la persona che viene dipinta dalla gente, sfrutterò quanto più possibile l’opportunità che mi è stata offerta per limare certi aspetti del mio carattere”. Al di là delle polemiche, Amici elogia coach Martelossi, conosciuto lo scorso anno a Ferrara : “La cosa che mi ha colpito di più del coach è la sua umanità verso i ragazzi che allena, è più orientato ad un rapporto padre-figlio che allenatore-giocatore, mette molta serenità nelle persone e ti dà la possibilità di esprimerti al meglio.

Anche sull’arrivo di Ndoja ha influito, e non poco, la presenza di Martelossi: “La scelta di venire a Mantova è stata influenzata molto da Martelossi che conosco bene ed è bravissimo a farti sentire importante e a stimolare i giocatori.” L’obiettivo della stagione secondo Ndoja è migliorare rispetto all’anno scorso: “Sostanzialmente l’anno scorso non ho vinto praticamente nulla, considerando che ci eravamo posti l’obiettivo di vincere i playoff. L’obiettivo di quest’anno è sicuramente cercare di arrivare al momento più importante della stagione nella migliore forma possibile. Per quanto poco conosco questo campionato, ritengo che il gruppo di italiani che abbiamo sia molto tosto”.

Gergati, l’ultimo arrivato: “L’importante per me è essere in una società che abbia un progetto vincente. La Dinamica ha potenzialità enormi, ed era in cima alla lista dei miei desideri da diverso tempo. Martelossi l’ho conosciuto a Pavia e mi sono sempre trovato bene dato che è una persona umanamente squisita.

Per chiudere, qualche pillola di mercato da parte di Casalvieri: “Rullo è libero, mentre Landi è ancora sotto contratto con noi e vedremo cosa succederà più avanti. Mosley? Come lui ce ne sono altri, lui può dare molta fisicità alla squadra, ma non abbiamo ancora fatto alcune proposta ufficiale al ragazzo. Tubbs? Non ne abbiamo mai parlato con nessuno“.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy