Colpo di Legnano, battuta Bergamo con Thomas e Raffa stellari

Colpo di Legnano, battuta Bergamo con Thomas e Raffa stellari

Legnano torna alla vittoria in una partita epica, in cui i suoi americani hanno giocato da star e hanno fatto la differenza. Bene anche Serpilli mentre a Bergamo non basta Roderick.

di Giovanni Colombo

Per la diciottesima giornata del campionato di A2 girone ovest la Axpo Legnano penultima in classifica ospita al PalaBorsani la Azimut Bergamo, seconda in classifica con possibilità in caso di vittoria di riagganciare Roma in vetta.

Coach Mazzetti schiera i Knights padroni di casa con Raffa playmaker, Bianchi guardia, Bortolani e Thomas ali e Bozzetto centro. Coach Dell’Agnello risponde schierando Bergamo con Taylor playmaker, Roderick guardia, Sergio e Fattori ali e Benvenuti centro. PalaBorsani non esattamente esaurito, a causa soprattutto di una fitta nevicata in corso in corso sulla zona di Legnano.
Il primo canestro del match è firmato dall’arco ex del match Fattori. Bortolani sblocca il tabellino di Legnano con 1/2 dalla lunetta, ma i Knights si trovano ben presto sotto prima 1-8 e poi 3-14, con Raffa autore dell’unico canestro dal campo per Legnano e Fattori clamorosamente efficace, essendo autore di 13 dei 14 punti degli ospiti (tre triple e due canestri in facile penetrazione). Mazzetti chiama il primo time out con urgenza, ma non basta a Legnano, perchè Bergamo allunga ulteriormente fino per diverse volte al +14 (l’ultima sul 13-27), coi punti di Roderick che dopo gli assist iniziali si mette in proprio e segna un paio di canestri dal mid range. Positivo anche Benvenuti, che sotto il canestro offensivo domina contro la difesa di casa. Legnano, fin qui disastrosa dall’arco, aggiusta la mira anche grazie a Ferri, entrato molto bene dalla panchina, e tornare sotto nel punteggio, con un parziale di 7-0 iniziato appunto da Ferri dalla lunga distanza e concluso da Thomas allo scadere del quarto, che si chiude sul 20-27.

Il secondo quarto inizia con il canestro ad alta percentuale di Roderick ma Legnano segna con Raffa e dall’arco con Serpilli e si riporta a -4 sul 25-29. Dopo qualche fase equilibrata che porta il punteggio sul 29-34, i Knights assestano un parzialone di 11-0 che la proietta per la prima volta in vantaggio, addirittura a +6 sul 40-34. Protagonisti del parziale e della rimonta sono Thomas (autore di un canestro abbastanza clamoroso dopo un prolungato isolamento e di una grande schiacciata) e Serpilli entrato dalla panchina molto tonico e bravo a colpire dall’arco proprio per il canestro del 40-34 che costringe Dell’Agnello a chiamare timout. Al rientro sul parquet Bergamo con un gioco da tre punti di Roderick e i punti di Casella ribalta di nuovo il punteggio fino al 40-42. Una grande stoppata di Bortolani è stata vanificata dall’airball di Raffa e dalla conseguente transizione bergamasca ben finalizzata da Casella. Al riposo si va in parità, sul 43-43, dopo la tripla di Thomas e l’1/2 dalla lunetta di Roderick. Legnano è tornata in partita, ha ottimo contributo dalla panchina grazie a Ferri e Serpilli ma ha il problema falli (4 per Bianchi, 3 per Bozzetto), mentre Bergamo ha un Roderick come sempre spaventoso con 15 punti e 13 rimbalzi a cui vanno aggiunti anche tre assist.

Il terzo quarto inizia con Benvenuti che segna correggendo un tiro di Roderick finito sul ferro. Thomas risponde con una penetrazione di forza. Ancora Benvenuti schiaccia in solitaria e gli risponde Raffa, che poi va anche a realizzare con una devastante transizione il 49-47 in favore dei Knights. Il quarto è equilibrato e procede senza strappi, fino a quando Raffa penetra in maniera devastante, segna e subisce fallo realizzando il libero supplementare e portando Legnano al massimo vantaggio di +7 sul 61-54. Timeout per Bergamo, e al rientro Fattori torna a segnare dall’arco, ma Legnano va all’ultimo riposo ancora avanti di sette lunghezze, sul 66-59, grazie a uno scatenato Raffa che fa 2/2 dalla lunetta dopo un’altra penetrazione devastante e poi serve benissimo Serpilli che colpisce da tre dall’angolo.

L’ultimo quarto inizia col canestro ad alta percentuale di Roderick, ma Raffa risponde con una tripla e regala il massimo vantaggio ai Knights, +8 sul 69-61. Bergamo però non perde la testa e guidata da Roderick, tornato a macinare punti, si riporta fino al -1 sul 71-70, siglato dalla tripla di Sergio e seguito da un time out chiamato da Mazzetti. Quando il gioco riprende Thomas segna subito di forza, ma Roderick risponde con un gran long two, e Taylor conclude un gioco da tre punti (dopo un fallo ingenuo di Legnano), riportando avanti Bergamo, sul 73-75. Anche Thomas conclude un gioco da tre punti per il nuovo vantaggio legnanese, ma Bergamo segna due canestri consecutivi con facili penetrazioni, e torna avanti sul 76-79. I conti li ripareggia Raffa dall’arco, e a tre minuti dalla fine inizia di fatto una nuova mini partita. Roderick segna un long two, ma Raffa colpisce ancora dalla lunga distanza, per l’82-81. Bergamo non riesce a concludere nei 24 secondi, poi perde anche banalmente palla e Thomas va a schiacciare comodamente per l’84-81 che costringe Dell’Agnello a chiamare timeout. Il gioco riprende, e dopo un’azione concitata gli arbitri assegnano rimessa a Bergamo. L’ultimo tocco era stato di Casella che lo ammette agli arbitri e si prende meritatissimi applausi per il fair play in un momento oltretutto così delicato. La rimessa per Legnano porta per altro alla tripla di Serpilli dall’angolo, all’87-81 e a un’altro timeout per gli ospiti. Casella e Sergio riportano Bergamo a -2 sull’87-85, ma Thomas va in lunetta e non sbaglia, e poi Bergamo commette una clamorosa infrazione di campo, che di fatto a pochi secondi dalla fine le costa molto caro. Raffa viene mandato in lunetta e fa 1/2, per il 90-85 Sergio segna ma Raffa viene mandato di nuovo in lunetta, non sbaglia e il match finisce qui.

Legnano vince 92-87 una partita bellissima, e conquista tantissima fiducia per tentare una grande quanto difficile rimonta salvezza senza playout. I Knights sembrano avere trovato una mentalità diversa grazie all’enorme esperienza, alla classe e al carisma di Thomas, che si aggiungono alla sana follia di Raffa, devastante con 32 punti ma soprattutto la presenza mentale nei momenti più complicati. Serpilli dalla panchina segna 16 punti e ci aggiunge 10 rimbalzi. Bergamo ha perso di poco una partita su un campo che sembra tornato a essere difficile per tutti, può sorridere per un ottimo Roderick ma perde il primo posto in classifica, che comunque resta ancora ampiamente alla portata.

Legnano-Bergamo 92-87 (20-27, 43-43, 66-59)

Legnano
Raffa 32, Thomas 25, Ferri 6, Bortolani 9, Bozzetto 4, Serpilli 16

Bergamo
Casella 14, Roderick 25, Taylor 8, Fattori 18, Sergio 5, Benvenuti 12, Zugno 5

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy