Cotani e Cucinielli per dare esperienza a Castelletto

Cotani e Cucinielli per dare esperienza a Castelletto

Commenta per primo!

Le voci di un suo possibile arrivo a Castelletto giravano già da tempo, poi è arrivato l’annuncio durante il raduno della squadra da parte del General Manager della PLM Mimmo Giroldi e infine, dopo aver definitivamente risolto le questioni contrattuali che lo legavano alla Pallacanestro Varese, si è unito al gruppo. Parliamo di Simone Cotani, soprannominato “Il gladiatore”, nome che non solo è ispirato dalla sua città natale, Roma, ma descrive quello che è Simone sul campo. Un vero combattente, un trascinatore che si fa amare dal pubblico per la sua tenacia e per l’impatto che può avere in partita, devastante. Il pubblico varesino lo ama e lo ricorda per una tripla allo scadere contro Jesi che regalò supplementare e poi vittoria alla società biancorossa. Delirio. La carriera professionistica di Cotani inizia nel 1999-2000 a Livorno, nel 2004 passa alla Fortitudo con cui prende parte all’Eurolega e vince lo scudetto. Nel 2005 il suo passaggio a Biella dove rimane fino al 2008 prima di scendere in Legadue nella neo-retrocessa Varese. Classe 1981, 202cm, lo scorso anno ingaggiato da Torino a dicembre, ha chiuso la sua stagione a 10 punti di media catturando 5.2 rimbalzi in 30′ d’impiego.

La Pallacanestro Lago Maggiore comunica di aver raggiunto l’accordo con Maurizio Cucinelli, ala proveniente da Massafra. Nato a Brindisi nel 1979, Cucinelli è un veterano della categoria avendo militato in A Dilettanti per ben 6 anni consecutivi indossando le casacche di Matera, Treviglio, Modena, Ferentino e Molfetta. Con la sua ultima squadra è stato un bomber da 14 punti a partita, 55% da 2, 38% da 3, glaciale ai liberi, 81%. 13esimo nella classifica dei migliori marcatori, a Castelletto lo ricorderanno per la sua prestazione monstre con la canotta di Modena con cui segnò un trentello all’allora Nobili. Dotato di buona fisicità e di classe sopraffina, Maurizio è il giocatore che completa lo starting five della PLM.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy