Fabriano da impulso al suo mercato con 3 acquisti e una separazione

Fabriano da impulso al suo mercato con 3 acquisti e una separazione

Commenta per primo!

 

Alessio Iardella sarà la guardia in quintetto della rinnovata squadra biancoblù. Nato a Livorno nel 1988, 187 centimetri di altezza, dopo quattro stagioni trascorse a Castelfiorentino in Serie B Dilettanti (ultima delle quali, stagione 2009-2010, a 12.2 punti di media), lo scorso campionato ha vestito la canotta di Sant’Antimo in Serie A Dilettanti al ritmo di 6,0 punti a partita in regular season e 7,5 ai play-off.
Davide Liberati sarà la guardia di riserva, ma all’occorrenza potrà ricoprire anche il ruolo di alternativa al play titolare. Classe 1992 per 192 centimetri di altezza, è un prodotto del vivaio della Don Bosco Livorno dove lo scorso anno è stato un punto di forza della squadra Under 19 d’Eccellenza. E’ anche nel giro della Nazionale Italiana under 20.
Per Michele Bugionovo, infine, si tratta di una conferma (sarà la sua quarta stagione con la casacca biancoblù). Play fabrianese classe 1992, 178 centimetri di altezza, l’anno scorso ha segnato 2,5 punti di media in Serie B Dilettanti.
Al momento, quindi, la Spider ha sei giocatori nel roster: Bugionovo (play), Liberati (play/guardia), Iardella (guardia), Sgobba (ala), Usberti (ala/pivot) e Castelletta (pivot). Mancano quattro giocatori per completare il team.
“Siamo molto soddisfatti dei giocatori ingaggiati finora – commenta il mercato il direttore sportivo Gabriele Martinelli – Un gruppo giovane e di belle speranze, con il veterano Usberti a far da chioccia. A breve cercheremo di completare la rosa nel migliore dei modi”.

 

Dopo 3 anni ricchi di successi con la maglia biancoblù, Simone Moscatelli, play-guardia fabrianese, classe ’89, si separa dalla Spider. “Mi dispiace moltissimo non poter più avere la possibilità di giocare nella squadra della mia città. Nel corso di queste stagioni mi sono affezionato molto alla Spider, che mi ha accompagnato e “cresciuto” nel corso degli anni. Il rammarico più grande è quello di vedere sfumata la possibilità di crescere ancora con questa maglia e di separarmi da dirigenti con i quali avevo instaurato un rapporto particolare”, aggiunge Moscatelli. “Mi dispiace, allo stesso tempo, veder concluso questo grande sogno che era divenuto realtà per me e i miei compagni grazie ai tanti successi ottenuti insieme. Faccio comunque un grande ‘in bocca al lupo’ alla squadra per il prossimo campionato, affinché possa tenere alto il nome della città come spero di aver contribuito a fare io in queste stagioni. Infine – conclude Moscatelli – ringrazio la società per la correttezza che ha avuto nei miei confronti in questi anni e tutti i tifosi che hanno sempre sostenuto calorosamente i colori della Spider, anche nei momenti di maggiore difficoltà”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy