Fortitudo: il ballo degli esterni. Via Candi, Ruzzier e Montano. Si punta a Fultz

Fortitudo: il ballo degli esterni. Via Candi, Ruzzier e Montano. Si punta a Fultz

I biancoblu sono prossimi ad una vera e propria rivoluzione in cabina di regia e starebbero pensando di affidarsi al play classe 1982 che ha già vestito la casacca fortitudina

C’è aria di grandi cambiamenti in casa della Fortitudo dove soprattutto il pacchetto degli esterni verrà rivoluzionato. Leonardo Candi, pezzo pregiato cresciuto nella “cantera” biancoblu, ha infatti ceduto alla corte serrata e al fascino della Serie A che lo ha spinto a sposare il nuovo ciclo della la Grissin Bon Reggio Emilia che, oltre a versare una corposa somma per liberare il play classe ’97 (si parla di circa 100.000 euro), dovrebbe cedere in prestito ai felsinei il lettone classe 1998 Arturs Strautins. Oltre a Candi, sono però sul piede di partenza anche Matteo Montano – cercato da Mantova, che in panchina dovrebbe ingaggiare l’ex d.s. fortitudino Davide Lamma, e anche da Trapani e Ravenna – e Michele Ruzzier. Tre addii che costringono coach Boniciolli a ripensare quello che è il cervello della squadra che dovrebbe essere affidato ad un playmaker veterano, sancendo un cambio di rotta rispetto a quello che era stata la linea della “regia giovane” seguita in queste ultime due stagioni.

Il nome più caldo su cui i biancoblu starebbero puntando è quello di Robert Fultz che proprio con la casacca fortitudina ha mosso i suoi primi passi sul parquet, facendo anche parte del roster che nella stagione ‘99/2000 ha vinto il primo, storico, scudetto della storia dell’Aquila. Qualora l’assalto al play nativo di Lisbona –protagonista di un’ottima annata a Roseto – fallisse è possibile che la dirigenza fortitudina viri le sue attenzioni su un altro veterano come Jacopo Giacchetti. Quel che è sicuro è che il rinnovamento delle corsie esterne biancoblu sarà per certi versi radicale.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy