I Legnano Knights pensano alla prossima stagione tra continuità e il sogno playoff

I Legnano Knights pensano alla prossima stagione tra continuità e il sogno playoff

Dopo diverse estati in cui il roster è stato rivoluzionato,per la prima volta Legnano cerca di confermare il maggior numero possibile di giocatori. Un aumento del budget per il mercato potrebbe poi permettere ai Knights di sognare i playoff

Mancano circa quattro mesi alla prima partita ufficiale della stagione 2016-2017,ma la EuroPromotion Legnano è già attivissima in vista del futuro campionato. Il primo elemento che emerge è che rispetto alle passate estati il roster non verrà rivoluzionato e anzi verrà mantenuto il più possibile simile a quello della stagione appena conclusa,per dare continuità al progetto. La prima conferma è stata quella dell’amatissimo coach Mattia Ferrari (che per altro era comunque sotto contratto per un’altra stagione) che si appresta a sedersi sulla panchina legnanese per la quarta stagione consecutiva. Poi sono arrivate le conferme di due giocatori fondamentali come Frassineti e Raivio. Frassineti prima del grave infortunio al ginocchio che lo ha colpito alla fine del girone d’andata era una delle migliori ali piccole dell’intera A2. Legnano ha deciso di puntare su di lui e aspettare che recuperi dall’infortunio rinnovandogli il contratto. All’inizio del prossimo campionato il giocatore romagnolo sarà prontissimo e certamente vorrà ripagare sul campo la fiducia della società. E’ stata poi la volta della riconferma per Nik Raivio,la guardia statunitense che è stata tra i migliori giocatori in assoluto dell’ultimo campionato,una delle più belle sorprese della stagione. Con queste riconferme Legnano ha già coperto i ruoli di guardia e ala piccola. Già confermato per la panchina anche Navarini,che sarà di nuovo un validissimo back up per il playmaker titolare. Sempre per la panchina,mentre resta in dubbio il futuro di Stefano Laudoni non dovrebbero esserci problemi per la conferma di Matteo Martini come back up di Frassineti (e all’occorrenza anche di Raivio),e di capitan Maiocco,pronto a disputare la sua quinta stagione consecutiva a Legnano. Maiocco durante l’ultimo campionato è stato chiamato agli straordinari. I frequenti infortuni di Pacher l’hanno portato a giocare molti minuti più del previsto,e il deludente Allodi (finito presto fuori dalle rotazioni e poi ceduto),lo ha portato a giocare molti minuti anche da centro. Maiocco ha avuto un minutaggio altissimo in quasi ogni partita. Da vero guerriero non ha mai deluso mettendo in campo sudore e cuore,ma è impensabile chiedergli un’altra stagione così,perchè la carta d’identità dice 33 e il capitano ha sulle spalle mille battaglie. Nel reparto lunghi va verso la conferma il positivissimo Sacchettini,centro partito in sordina nella scorsa stagione ma capace di guadagnarsi minuti e stima dell’ambiente con prove di grande carattere e voglia. Con le conferme di Maiocco,Sacchettini e Martini,che si aggiungerebbero a quelle di Raivio,Frassineti e Navarini,Legnano avrebbe già 6/9 del roster della scorsa stagione pronti a partire per la prossima. Restano alcuni nodi da sciogliere,primo tra tutti quello del playmaker titolare. Legnano vorrebbe trattenere Palermo,autore di grandi prestazioni nella scorsa stagione, la sua prima a Legnano. Ma ci sono diverse squadre che vorrebbero metterlo sotto contratto,tra cui la sua ex squadra Chieti. Secondo quanto riportato dal giornale locale “La Prealpina” Legnano dovrebbe giungere all’accordo con Palermo,ma in caso contrario si starebbe già premunendo avviando i contatti con diversi playmaker,dai nomi anche molto importanti,primo tra tutti Gherardo Sabatini,in uscita da Imola. La Prealpina riferisce anche di possibili trattative per Diego Monaldi di Chieti e con Lorenzo Gergati. Interessante anche la pista che porterebbe al grande ritorno di Riccardo Tavernelli,che però appare molto difficile visto l’addio burrascoso di due estati fa tra il giocatore e i Knights.

I nomi importanti che Legnano avrebbe sondato per il ruolo di playmaker in caso di partenza di Palermo sono inseriti dalla Prealpina in un contesto molto interessante,nel quale Legnano starebbe per aumentare del 10-15% le risorse da investire sul mercato,con l’obiettivo di sognare i playoff. Nella passata stagione la squadra alla fine dell’andata era,per altro a sorpresa,in piena corsa per centrare i playoff e probabilmente avrebbe lottato per questi fino alla fine se non ci fosse stato il traumatico infortunio di Frassineti e una serie di piccoli infortuni e problemi fisici assortiti a quasi tutti i giocatori del roster. Ora la società per la questione playoff vuole riprovarci. Nel contesto dell’aumento del budget vanno inseriti anche i nomi che vengono accostati a Legnano per i ruoli di ala grande e centro titolari. Pacher lascerà con ogni probabilità Legnano,e il ruolo di centro,tamponato nell’ultimo campionato da Maiocco e Fattori (arrivato a gennaio,e anche lui in partenza) è al momento libero. La Prealpina ipotizza un’ala grande straniera e un centro italiano,e per il centro si ipotizzano,tra gli altri,nomi di gran livello,come Alberto Chiumenti da Casalpusterlengo e Giampaolo Ricci da Verona. Nelle prossime settimane tutti i dubbi si chiariranno. Intanto due cose sono certe. La prima è che il trio Tajana-Basilico-Ferrari lavorerà come sempre alla grande per allestire un roster competitivo,e la seconda è che i tifosi possono iniziare a sentirsi liberi di sognare.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy