Matera: ufficiale Pilotti

Matera: ufficiale Pilotti

La Bawer Olimpia Matera comunica un nuovo eccezionale colpo di mercato. Si tratta di Andrea Pilotti, ala classe ’80 alto 196 centimetri, proveniente dall’Adriatica Ruvo e con alle spalle diversi anni di militanza in A Dilettanti Lega Due ed anche in serie A. Cestista esperto e per il quale parla chiaro il suo curriculum, Pilotti è stato a lungo corteggiato dalla coppia Viggiano-Ponticiello, che hanno puntato sulle sue qualità e la sua affidabilità per completare un roster che attualmente è tra i più competitivi dell’intero palcoscenico della nuova Divisione Nazionale A, come il consiglio direttivo della Lnp e il presidente Dino Meneghin hanno ribattezzato la LegaTre. La BAWER Olimpia Matera, così, completa il suo pacchetto di senior e praticamente quasi l’intero roster (al quale bisognerà aggiungere ora solamente una o due pedine under) con largo anticipo rispetto alle tante altre società che comporranno la DNA 2011/12. Tutto ciò, è frutto di un lavoro rapido, certosino e vigile sul mercato del nuovo direttore sportivo Dino Viggiano, in collaborazione con le scelte tecniche di coach Ponticiello e grazie alla grande disponibilità della società e del presidente Lorusso, che si è impegnato oltremodo economicamente per permettere agli appassionati della palla a spicchi città dei Sassi di avere il meglio per la prossima stagione. Pilotti è un’ala, posto tre, buon tiratore con una carriera di tutto rispetto alle spalle, tra serie A e serie A Dilettanti, passando per la Lega Due e la vecchia serie B1, ottenendo anche alcune promozioni. Nella sua carriera ha vestito casacche importanti di club come Siena, Capo d’Orlando, Sassari, oltre che quelle di Ostuni, Latina, Omegna, Veroli, Montecatini e nell’ultima stagione Ruvo. In più, Andrea Pilotti ha vestito anche la maglia azzurra nelle categorie under 18 ed under 20, oltre che quella della nazionale militare. Certamente un colpo importante e che chiude con il botto l’ottima campagna acquisti sotto la regia di Viggiano e Ponticiello, capaci di far sognare i tifosi biancazzurri ad occhi aperti, per quella che si preannuncia come una stagione importante ed anche spettacolare. D’altra parte, per realizzare un roster di livello elevato ed in grado di garantire il meglio al pubblico di fede biancazzurra, gli sforzi economici della società non sono stati indifferenti. Dunque, la società chiede ai suoi tifosi di accorrere in massa per sottoscrivere gli abbonamenti per la prossima stagione agonistica, la cui prevendita è già partita a cifre scontate, per soli 120 euro l’intero e 60 euro il ridotto per donne ed under18. L’acquisto potrà essere effettuato in prevendita sino al prossimo 31 luglio presso la sede della società in viale Italia 58, ogni sera dal lunedì al venerdì, dalle ore 18 alle 20. La società spera che, a seguito di questo importante colpo di mercato, la prevendita spicchi letteralmente il volo e porti diversi appassionati alla sottoscrizione delle tessere per la prossima stagione, ricambiando l’impegno e la dedizione che la società, con in testa il presidente Pasquale Lorusso, ci sta mettendo in questi primi passi verso un campionato sperimentale e che si preannuncia già ricco di gare esaltanti ed emozionanti, da disputarsi con un roster di livello assoluto e molto importante per la categoria. Ricordiamo inoltre, come prima annunciato, che la Lega Nazionale Pallacanestro ed il presidente Dino Meneghin hanno ufficializzato la nuova denominazione del campionato di sviluppo al quale la BAWER Olimpia Matera si accinge a partecipare, il cui nome sarà Divisione Nazionale A (acronimo DNA), che sarà diviso in Division e Conference. Ci saranno quattro Division che comprenderanno sei squadre contro le quali si giocheranno gare di andata e ritorno. Inoltre, i quattro gironi saranno suddivisi in due Conference (Nord e Sud). Con le altre squadre della Conference si procederà a giocare altre sei gara, tre nel palazzetto di casa e tre lontano dalle mura amiche. Si stileranno dunque due classifiche, una della Division ed una della Conference, che stabiliranno le qualificate ai play-off ed ai play-out. In uno stile molto Nba, la Lega Nazionale Pallacanestro ha voluto creare un campionato che valorizzi i giovani italiani, tanto da decidere di non inserire più di un giocatore straniero nei roster delle società, puntando alla crescita del movimento cestistico italiano ed alla sua rivalutazione in chiave futura e soprattutto in ottica internazionale.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy