Mattia Caroldi resta a Perugia

Mattia Caroldi resta a Perugia

Commenta per primo!

Per primo una conferma, il play Mattia Caroldi, che per la terza stagione guiderà la regia della squadra biancorossa.

Mattia, classe ’82, nella stagione trascorsa ha giocato 26 match di campionato detenendo una media di 10,9 punti a partita con il 42% dal tiro da tre ed il 49% al tiro in totale per una valutazione complessiva di 10,9. Continua quindi la tradizionale politica della squadra perugina che con la conferma di ben 4 giocatori dello zoccolo duro mette a posto la continuità e l’esperienza necessaria per una buona stagione. E’ invece definitivamente chiusa la trattativa con Bernardo Musso, distanti le ipotesi di accordo con la Liomatic ben ferma su i propri parametri. Certamente lascia un po’ di amaro in bocca ai tifosi la perdita della forte guardia argentina, ma la contingenza economica e il sano realismo della società hanno determinato tale rinuncia. Resta la simpatia e il buon ricordo per “Berny” al quale vanno i ringraziamenti ed i migliori auguri.
Intanto prosegue con un interscambio di idee continuo (anche se telefonico) con coach Steffè, impegnato nei campionati europei under 20, la definizione del roster Liomatic, con un Senior (pivot) e un Under (guardia) che potrebbero essere già annunciati nelle prossime ore.
Intanto queste le prime parole di Mattia Caroldi
• Allora Mattia terzo anno in biancorosso, nella tua carriera non ti era mai successo; Effettivamente non mi era mai capitato di rimanere per tre anni nella stessa società, per questo sono molto contento di essere rimasto anche per il prossimo campionato nella famiglia del Perugia Basket.
• Tu, come nel tuo ruolo, non prendi mai decisioni affrettate questa conferma è figlia di….. Questa conferma e’ figlia della mia volontà di voler continuare insieme a voi questo progetto ed anche della società che anche per il prossimo campionato crede in me.
• Squadre e gironi ancora incerti, ma dalla tua esperienza, cosa ti aspetti dalla Liomatic per la prossima stagione; Banale dirlo ma anche questo sara’ un campionato difficile, bisogna ripartire dalla solidità del gruppo degli anni passati cercando di far inserire i nuovi arrivi nel migliore dei modi mantenendo la determinazione che in questi anni ci ha contraddistinto…..e poi… potremmo toglierci delle belle soddisfazioni.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy