Nasce la Fortitudo del futuro: firmato Luca Gandini. A breve gli annunci di Mancinelli e Roberts

Nasce la Fortitudo del futuro: firmato Luca Gandini. A breve gli annunci di Mancinelli e Roberts

L’ex capitano biancoblu vicino all’intesa per un triennale. Anche Chris Roberts è ad un passo: annuncio in giornata

A poco più di una settimana dalla fatale gara 5 che ha consegnato la Serie A alla Leonessa Brescia, la Fortitudo ha già cominciato a programmare il futuro e a lavorare in palestra. Con le conferme già archiviate di Italiano, Campogrande, Raucci e Montano – alcuni dei quali hanno già cominciato a perfezionare i fondamentali grazie ad allenamenti giornalieri specifici al Paladozza diretti da Stefano Comuzzo, vice di Matteo Boniciolli (il quale a breve metterà nero su bianco il rinnovo fino al 2019) -e vista anche la permanenza sotto alle “Due Torri” molto probabile di Leonardo Candi, su cui però si è scatenato l’interesse di alcuni club di Serie A (tra cui Trento), i biancoblù si muovono decisi anche sul mercato delle pedine in entrata che possano rimpiazzare i partenti: la prima mossa ufficiale è l’ingaggio del lungo classe 1985 Luca Gandini, visto di recente a Trieste, Mantova e Verona, che con tutta probabilità prenderà il posto di Francesco Quaglia. Sempre sotto canestro è invece incerta la posizione di Valerio Amoroso, con il quale la società non è ancora riuscita a trovare l’intesa per proseguire il rapporto, così come con Ed Daniel che ha manifestato l’intenzione di restare sotto alle “Due Torri” nonostante sia forte su di lui l’interesse di diverse squadre e a patto che si arrivi ad un accordo capace di soddisfare entrambe le parti (che non pare troppo lontano). Chi invece è sul piede di partenza è Jonte Flowers, dopo un annata ricca di grandi prestazioni ma anche di gravi infortuni, non ultima la rottura del tendine d’Achille durante i playoff contro Agrigento, che lo ha costretto all’operazione e lo terrà ai box per diversi mesi. Unico candidato al momento per ricoprire il suo posto è Chris Roberts, guardia-ala molto atletica reduce da un’ottima stagione a Siena (16 punti a partita) e già visto al piano superiore a Caserta. Le prossime ore saranno decisive per arrivare alla fumata bianca, sempre più vicina. Il colpo però più importante e mediaticamente d’impatto per il suo passato mai dimenticato in biancoblu sarà il ritorno in Fortitudo di Stefano Mancinelli per cui restano soltanto da limare alcuni dettagli prima di annunciare il contratto triennale che lo riporterà alla Effe. Il Mancio, che in Fortitudo ha fatto tutta la trafila delle giovanili, ha infatti conquistato con l’Aquila uno scudetto e una Supercoppa italiana, disputando anche una finale di Eurolega e diventando l’idolo di tanti tifosi con cui si è instaurato un legame molto forte che dura da molti anni. Complicata sempre più è invece la questione della regia dove il sogno, per sostituire Gennaro Sorrentino, è Michele Ruzzier, play triestino classe 1993 sotto contratto per i prossimi 2 anni con la Reyer Venezia che al momento non intende privarsene. Se la trattativa saltasse definitivamente la Effe potrebbe così virare su un play-guardia americano e per un pivot italiano dando il via libera a Daniel. Infine resta da definire la posizione del capitano Marco Carraretto la cui permanenza a Bologna al momento è in forte dubbio.

Nel frattempo anche dal punto di vista societario si registrano movimenti, con l’inserimento nei quadri dirigenziali di Alessandro Pasi, già passato in Fortitudo, che si occuperà dei rapporti con leghe ed istituzioni e l’ingresso nella proprietà dell’associazione di tifosi “Per amore solo per amore”, che la scorsa settimana ha acquisito l’1% delle quote.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy