Paffoni: che colpo, firmato Prelazzi

Paffoni: che colpo, firmato Prelazzi

Si può dire a tutti gli effetti che ‘si tornerà a ballare il tango argentino’ come si esclamava nel mondo fulgor qualche anno fa. Franco Prelazzi, nel mondo del basket è ‘El Gaucho’, argentino di San Francisco de Cordoba, nato il 25 Agosto 1979, alto 205 cm per 110 kg. Uno degli avversari del passato che più hanno incendiato le sfide che ha disputato contro la Paffoni e che ora ne diviene punto di forza.. Un giocatore capace di spostare gli equilibri in campo con la sua grinta ed il suo carattere focoso che ha infervorato le tifoserie delle squadre con cui ha giocato e spesso anche vinto. La sua carriera parla chiaro. Inizia in Argentina con il Sant’ Isidro dove si guadagna la promozione in Serie A, poi arriva in Italia a Rieti, Fidenza ed alla Univer Castelletto in B1 dove centra (al PalaBattisti) la A2. Passa a Casale Monferrato nuovamente in B1 rivince il campionato e risale in A2, va a Caserta e Fabriano in Legadue, poi a Brindisi in B1 dove torna a vincere il campionato ed ancora a Castelletto. In tutto 3 campionati vinti nel Bel Paese ed uno in Argentina.  Ora Prelazzi dopo le annate con la maglia dei ‘cugini’ di Pallacanestro Lago Maggiore ha accettato l’offerta giunta dai rivali di sempre, convinto dalla bontà del progetto tecnico rossoverde e da un ambiente che già conosce, pur avendolo visto solamente come avversario. Ed eccole le prime dichiarazioni d’ intenti di Franco Prelazzi rossoverde: “Sono entusiasta di arrivare alla Paffoni – ha detto – un posto dove la società, lo staff tecnico e tutto l’ambiente hanno voglia di disputare un campionato da protagonisti”. Prelazzi poi si rivolge direttamente ai tifosi rossoverdi: “Capisco che posso essere visto come l’avversario del passato. Non voglio fare nessun proclama, voglio solo andare in campo, dare sempre il massimo anche per far cambiare opinione a coloro a cui non stavo simpatico nel passato”. Giusto così, perché il passato è passato ed adesso El Gaucho Franco Prelazzi è un ‘fattore’ della Paffoni Fulgor Basket ed è pronto a far ballare il tango argentino a tutto il piccolo mondo rossoverde.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy