Qui Bari – altri due colpi per il Cus : ecco Morena e Cardillo

Qui Bari – altri due colpi per il Cus : ecco Morena e Cardillo

Commenta per primo!

 

A monte della presentazione il sindaco ha voluto rimarcare il forte legame che lo lega al Cus Bari ed alla Pallacanestro, sottolineando l’importanza dell’occasione per la città di Bari di poter calcare il palcoscenico di una serie di prestigio come la Divisione Nazionale A,una possibilità nata per caso proprio la scorsa stagione, durante alcuni colloqui post-partita con il presidente della FIP, Dino Meneghin, il quale già meditava una vera e proprio rivoluzione cestistica nelle diverse categorie, a favore dello sviluppo dei vivai nazionali.

La parola è poi passata al presidente Laforgia, il quale oltre a presentare ufficialmente alla stampa il coach Giovanni Putignano, ha esposto il cammino, in parte tortuoso che il Cus Bari ha percorso per arrivare all’assegnazione della wild-card e al ruolo decisivo giocato in tal senso dal consigliere federale Barnaba e dal membro del CUS Mario Di Marco.Il Cus sarà, infatti l’unico centro universitario polisportivo che prenderà parte al campionato. Questo aspetto, con tutti i suoi pro e i suoi contro, rende ancora più avvincente la sfida che la polisportiva barese ha deciso di cogliere.

In via di definizione la situazione legata agli sponsor che accompagneranno il cammino della società cussina; Laforgia ha parlato di trattative in corso ed è comunque certo che non mancheranno appoggi esterni da parte di partner seri e vogliosi di investire in questo progetto come ha fatto in passato la Chimica D’Agostino(con cui non è ancora confermato l’accordo) anche se, come lo stesso presidente ha confermato, non è stato ancora stretto nessun rapporto di sponsorizzazione con imprenditori locali, ne tantomeno pugliesi, il che denota quanto poco il basket venga considerato uno strumento promozionale dagli imprenditoria barese.

A margine della conferenza stampa è intervenuto il coach Putignano, il quale ha illustrato obiettivi e buoni propositi per squadra che verrà, mettendo subito le cose in chiaro, sullo spirito che contraddistinguerà il Cus Bari Basket:
“Sappiamo che sarà difficile riempire tutti i posti a sedere del Palaflorio, ma come primo obiettivo l’intenzione è quella di creare una squadra in grado di trasmettere qualcosa, trasmettere la voglia di seguirci, riuscendo a riempire con il proprio gioco, le gradinate del palazzetto; a livello sportivo l’obiettivo minimo potrà essere quello di confermare la categoria con la speranza di avere un margine di miglioramento alto nell’arco dell’annata; il Centro Universitario Sportivo sarà la nostra zona applicativa e dal 16 agosto inizieranno gli allenamenti della squadra, mentre il palazzetto del Palaflorio sarà la nostra zona lavorativa, dove avverranno le nostre uscite stagionali.”

Mimmo Morena e Marco Cardillo, rispettivamente classe 1970 e 1985, sono altri due tasselli importanti che completano il roster e vanno ad aggiungersi ai due ufficiali Ciocca e Barozzi e all’ufficioso Lazovic. Entrambi colmano 2 delle 5 caselle relative agli Over, e sapranno nel corso di questa lunghissima stagione (34 partite, di cui 17 interne) con la loro esperienza e con la loro affidabilità, fornire il giusto apporto per la causa cussina.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy