Recanati:collaborazione tecnica con la società concittadina Pepa Trasporti

Recanati:collaborazione tecnica con la società concittadina Pepa Trasporti

Commenta per primo!

“Questo accordo è motivo di grande soddisfazione per la nostra Società – spiega il dirigente responsabile del sodalizio leopardiano Marco Tarducci – prima di tutto perchè siamo riusciti a garantirci le prestazioni di un giovane atleta di talento, voglioso di migliorare e di mettersi in mostra facendo bene. Secondo perchè si tratta del primo accordo siglato in collaborazione con La Fortezza i cui tecnici e dirigenti sono stati invitati a presenziare ad un allenamento, nel quale ha partecipato anche il ragazzo che è stato valutato positivamente”.

La Fortezza Recanati metterà dunque a disposizione dell’atleta l’alloggio per permettergli di svolgere doppie sedute di allenamento sia con la squadra DNA guidata da Piero Coen, che con quella della C Regionale Marche/Umbria e partecipare al campionato con quest’ultima.

“Questo è indubbiamente un primo passo importante verso la realizzazione della sinergia tra le due realtà cestistiche, volta a garantire delle economie e delle opportunità sportive reciproche” tiene a sottolineare il general Manager Michele Casali, mentre il direttore sportivo passa a presentare il neo acquisto.

“Alessio Magrini è stato considerato sin dagli esordi tra i giovani più promettenti della regione – dice Francesco Michelini – ma alcune vicissitudini hanno comportato che ancora non sia riuscito a calcare quei palcoscenici importanti che invece meriterebbe.

Ragazzo originario di Camerino ha svolto la trafila delle giovanili a Matelica. Poi una breve pausa di riflessione e la ripresa dell’attività la scorsa stagione nella quale ha fatto parte della selezione U19 di eccellenza della Sutor Montegranaro e da gennaio della rosa della C dilettanti a PS Elpidio con esordio nel campionato nazionale”. Magrini non è l’unico colpo messo a segno nelle ultime ore. Alla corte di coach Roberto Castellani arriva anche il pivot di 198 cm e classe 1989 Riccardo Nardi.

“Anche per il ruolo di pivot titolare abbiamo scelto un giovane e proprio per via dell’età abbiamo concluso un accordo biennale – conclude il ds – gli  ultimi due campionati li ha trascorsi in C1. Prima a Tolentino e lo scorso anno nella sua città cioè Macerata. E’ stato impiegato mediamente nella categoria nazionale per 18,5 minuti a partita ed è un pivot da lavoro “pesante”.

Coach Castellani che lo conosce molto bene per averlo allenato nelle categorie giovanili ha le idee molto chiare su cosa chiedergli: presenza costante a rimbalzo sia in difesa che in attacco e precisione nei movimenti senza palla. Fondamentali già propri di questo atleta la cui giovane età e il puntuale lavoro in palestra confidiamo che possano contribuire alla sua ulteriore crescita tecnica”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy