Treviso: il dopo Corbett si chiama Abbott

Treviso: il dopo Corbett si chiama Abbott

Commenta per primo!

Come scrive spicchi d’arancia, dovrebbe essere Ty Abbott (AMR-Alpha Agency) il sostituto di Le’Marshall Corbett per la De’Longhi. Scartata l’ipotesi Adegboye, e senza esito i sondaggi in serie A con Pendarvis Williams e Kenny Hasbrouck, la società veneta avrebbe sondato la disponibilità di Chieti a liberare la 27enne guardia statunitense (18.6ppg, 3.4rpg e 2.0apg). L’atleta del 1988 ha giocato proprio domenica contro Treviso – segnando 28 punti – la quinta partita in Italia che gli consente di trasferirsi all’interno dei nostri confini senza richiedere un nuovo visto extracomunitario. Toccherà alla Proger decidere se liberarlo dal contratto fino al 30 giugno: l’orientamento del club abruzzese sarebbe quello di puntare su Ivan Lilov (17.5ppg, 4.0rpg e 0.8apg in 4 gare), che dovrebbe tornare in campo già domenica contro Recanati, estendendo fino al termine della stagione l’accordo in scadenza al 21 dicembre. Qualora si trovasse un accordo, Abbott potrebbe trasferirsi domani dall’Abruzzo al Veneto ed essere tesserato già per il match di domenica contro Legnano. In ogni caso Treviso deciderà solo dopo la sanzione disciplinare – irrogata direttamente dal CONI, che ha potere giurisdizionale riguardo alle casistiche legate al doping – come procedere sul conto di Corbett: se la squalifica non fosse superiore ai 3 mesi, la società veneta potrebbe tenere comunque in organico il giocatore e riattivarlo alla scadenza del provvedimento.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy