UFFICIALE: arriva la firma, Patricio Prato torna a Imola

UFFICIALE: arriva la firma, Patricio Prato torna a Imola

di La Redazione
basquetplus.com

L’Andrea Costa Imola Basket ha il piacere di comunicare che si è sottoscritto un contratto per la stagione sportiva 2014/2015 con il Sig. Patricio Prato.

Patricio Prato nasce a Buenos Aires il 24/11/1979, 194 cm di altezza e gioca nel ruolo di guardia, è figlio d’arte, il padre Fernando ha fatto parte della nazionale argentina. All’inizio della sua carriera ha giocato nel settore giovanile dell’Atenas in Argentina, si trasferisce negli Stati Uniti alla Saint Bonaventure University, dove rimane per quattro anni, fino al 2002.

Dopo l’esperienza alla Saint Bonaventure University si trasferisce in Italia alla Fortitudo Bologna, in cui Vi ha  giocato per due stagioni nelle stagioni 2002/2003 e 2003/2004 e nella Scandone Avellino nelle annate 2004/2005 e 2005/2006. Dopo Avellino passa nella Nuova Sebastiani Rieti; dove contribuisce alla promozione
in Serie A. Nel 2009 si trasferisce alla Pallacanestro Cantù, proseguendo poi la carriera italiana fino al 2012 all’Andrea Costa Imola, con una parentesi di una stagione alla Virtus Bologna.

Nella stagione 2012-2013 ritorna in Argentina, gioca al Club Atlético Lanús e nella stagione sportiva 2013-2014 gioca al Boca Juniors.

-Medaglia d’argento ai Campionati Americani 2003 in Porto Rico

– Medaglia d’argento ai Campionati SudAmericani 2003 in Uruguay.

IL COMMENTO (a cura di Luca Del Favero)

Patricio Prato riabbraccia Imola dopo due anni. La firma sul contratto più inaspettato dell’estate imolese è arrivata domenica mattina in via Valeriani. Il giocatore non sarà presente lunedì al raduno, perchè volerà questa mattina nella sua Argentina per motivi personali, per poi ritornare a Imola tra nove giorni e unirsi alla squadra da giovedì 21. L’ingaggio dell’ala ha chiaramente un doppio significato e permette sia a coach Ticchi di avere un giocatore di sicuro affidamento, sia all’Andrea Costa di sbloccare il mercato degli americani e di presentarsi domenica 5 ottobre alla prima di campionato con il roster al completo. Difficilmente senza questo accordo il lodo sarebbe stato saldato in tempo per tesserare i due statunitensi.
“Prato è stata un’opportunità che abbiamo colto al volo – spiega l’amministratore unico Giampiero Domenicali – e ci permette di avere quell’ala da quintetto che stavamo cercando e che non poteva essere Jacopo Valentini, ancora alle prese con questioni contrattuali con Napoli. Inoltre la moglie di Prato dovrà trasferirsi in Italia per occuparsi di alcune attività commerciali di famiglia e quindi Imola è stata un’occasione capitata a Patricio per restare vicino a lei e ai figli, lasciando il campionato argentino dove militava nel Boca Juniors”.
Il dirigente può ora tirare un sospiro di sollievo ripensando a quel famoso lodo. “Dobbiamo ancora pagare 26mila dei 66 mila euro totali del lodo e ora potremo trovare una soluzione con il giocatore per venirci incontro e risolverlo il prima possibile. Prato firmerà un normale contratto valido per la stagione 2014/15, poi decideremo insieme a lui come rateizzare la cifra rimanente del lodo che sarà estranea all’ingaggio. Una volta ricevuto il pagamento firmerà una liberatoria che sbloccherà il mercato USA e dopo al massimo un paio di giorni potremo tesserare gli americani. Un simile accordo è stato trovato grazie anche alla mediazione del suo procuratore Tommaso Comellini (quando presentò il lodo era assistito da Filippo Nanni ndr.) e alla disponibilità dello stesso Prato che si è sempre dimostrato molto legato alla sua vecchia società”. Non bisogna inoltre dimenticare che l’argentino è un giocatore di valore nonostante i 35 anni e non certamente un ripiego. “L’arrivo di Prato al posto di Valentini ci porterà a puntare su un americano con le caratteristiche da ala forte, mentre l’esterno sarà una guardia che possa giocare anche da playmaker. Con Bushati e Hassan saremo coperti anche dalla panchina e credo proprio che stia nascendo una squadra competitiva”. Anche i tifosi possono essere soddisfatti di un simile mercato. “La prossima settimana presenteremo la campagna abbonamenti, con sconti rivolti a coloro che ci hanno seguiti ogni domenica nell’ultima stagione. E’ il nostro modo per farci perdonare”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy