UFFICIALE: Il Nord Barese ingaggia l’ex Imola e Piacenza Ryan Amoroso

UFFICIALE: Il Nord Barese ingaggia l’ex Imola e Piacenza Ryan Amoroso

Commenta per primo!

Il Basket Nord Barese comunica di aver ingaggiato Ryan Amoroso, giocatore italo-americano proveniente dallo Snæfell, club della massima serie islandese. Ala grande di 205 centimetri per 110 chili, è alla sua terza esperienza in LegaDue avendo vestito in passato le canotte di Imola e Piacenza.
COSA DICE COACH CADEO – “E’ un giocatore di energia, ottimo difensore, adatto per il nostro tipo di gioco. Ha una grande presenza a rimbalzo e può essere pericoloso sia spalle sia fronte a canestro, mi aspetto che riporti queste caratteristiche in una stagione dai grandi stimoli e che darà grande visibilità per il tipo campionato che andiamo ad affrontare.”

CHI E’ – Ryan Amoroso è nato il 7 dicembre del 1985 negli Stati Uniti, a Burnsville, nello stato del Minnesota. E’ suo fratello Aaron a trasmettergli la passione per la palla a spicchi, comincia a segnare nella Burnsville High School prima di “iscriversi” alla Marquette University. Oltre ad una discreta continuità nel perforare la retina, Ryan si fa notare per il suo fisico da “marine” e la buona inclinazione alla fase difensiva. E’ durante la stagione 2007/2008 che Amoroso riceve l’importante chiamata della San Diego St. University con la quale disputa la NCAA, il campionato di pallacanestro che rappresenta il massimo livello del basket collegiale degli Stati Uniti d’America. Sbarca in Italia, Imola (LegaDue) lo strappa alla concorrenza e in maglia Aget colleziona 11 presenze. Nuova traversata d’oceano per lo statunitense, questa volta approda in Islanda, sponda Snæfell, nella serie A islandese. È tra i migliori del torneo (18.8 punti, 9.6 rimbalzi), il Piacenza di coach Corbani decide di riportarlo in A2 e questa volta l’Emilia lo consacra definitivamente. Parte forte, alla seconda di campionato ne infila 18 alla Trenkwalder Reggio Emilia e anche grazie ai suoi numeri Piacenza raggiunge i play-off laddove incontra Barcellona. I sogni di gloria piacentini si infrangono ai quarti di finale ma Amoroso lascia il segno. In gara 3 bracca i siciliani in un match da incorniciare per lui (17 punti, 6 rimbalzi, 23 di valutazione in 22 minuti giocati).

Nell’ultima stagione Amoroso ha fatto ritorno in Islanda, ancora con i colori dello Snæfell, chiudendo con il “botto”: 20.7 punti (56% dai due punti, 40% dai tre punti), 14.5 rimbalzi in 34 minuti di impiego medio a partita.

Non c’è Spielberg ma il soldato Ryan è un colpo da Oscar per la Bnb!

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy