UFFICIALE: Mantova, confermato Cassinerio come 2° assistant coach

UFFICIALE: Mantova, confermato Cassinerio come 2° assistant coach

Per Cassinerio è il settimo anno consecutivo nella famiglia degli Stings. Continuerà anche il suo impegno col settore giovanile

Commenta per primo!

Con la conferma di Matteo Cassinerio e i rinnovi di coach Martelossi e del vice Seravalli si completa ufficialmente la guida tecnica degli Stings. Di seguito il comunicato della società di Via Melchiorre Gioia:

“La Pallacanestro Mantovana comunica con piacere che Matteo Cassinerio resterà in biancorosso anche nella stagione 2016/17 portando a sette le stagioni consecutive con gli Stings!
Giunto agli Stings nel 2010, Matteo è diventato dall’anno successivo Responsabile Minibasket, sviluppando non poco il movimento legato ai più piccoli nella zona del “Basso Mantovano”.
Durante la stagione passata, Matteo, oltre a ricoprire il ruolo di 2° Assistente della Serie A2, è stato a capo, insieme a Roberto Cavicchioli, dei due Progetti di cui la Pallacanestro Mantovana si è fatta promotrice sul territorio virgiliano: l’MBE Mantova Teen Team e TeaEnergiaMNbasketGeneration.

Tea Energia MN Basket Generation
E’ stato il Progetto fiore all’occhiello degli Stings. 18 Centri Minibasket che si uniscono e decidono di collaborare per cercare sia di migliorare le qualità tecniche dei propri ragazzi, che, allo stesso tempo, di non trascurare chi non possiede ancora le conoscenze motorie/tattiche per eccellere, oppure si è appena avvicinato al mondo della palla a spicchi.
Fulcro di questo movimento è la Tea Energia Basket Cup, suddivisa, in base all’età, su tre livelli, con 25 team partecipanti e 144 gare svolte da ottobre a maggio, oltre alle “Final Four” di ogni categorie del 2 giugno scorso.
In questo senso, l’Album delle figurine Tea Energia, con tutte i bambini delle squadre partecipanti alla stessa Coppa, insieme ai giocatori della Serie A2, rappresenta un fondamentale senso di appartenenza allo stesso Progetto.
Infine, lo sviluppo della Rappresentativa Esordienti Tea Energia (la futura Under13 della stagione 2016/17), classificatasi al secondo posto nel Torneo Nazionale “Tea Energia Città di Mantova”, davanti a Virtus Bologna e cedendo di una sola lunghezza all’Olimpia Milano, è sicuramente un ulteriore segnale della qualità che si vuole dare al mondo giovanile Stings.
Dal punto di vista mediatico, il sito internet (www.teaenergiamnbasketgeneration.it) e la pagina facebook (quasi 600 like) rappresentano certamente una vetrina importante per dare risalto ad un Progetto che coinvolge nel suo complesso quasi 800 bambini provenienti da tutta la Provincia di Mantova (e, in parte, di Modena).
Infine, Open Day, Feste a tema e Concentramenti, sono stati i momenti in cui le famiglie dei piccoli cestisti si sono ritrovate durante tutta la stagione sportiva, per condividere la passione dei propri bambini per il Minibasket.

MBE Mantova Teen Team
La formazione Under13 della Pallacanestro Mantovana rappresenta il frutto del lavoro di Tea Energia MN Basket Generation.
Infatti, il “Teen Team” raccoglie i giovani atleti più meritevoli dei Centri Minibasket appartenenti al Progetto Tea.
Durante la prima fase “provinciale”, l’unica sconfitta maturata ha “condannato” gli Stings al girone “Silver” delle Province di Brescia, Mantova e Cremona (63.8 punti di media realizzati e 48.3 subiti).
Al termine di quest’ultimo, poi, i virgiliani si sono classificati al secondo posto, dietro solo alla corazzata Piadena (60.7 punti segnati e 45.6 subiti).
La pagina facebook dedicata raggiunge quasi i 700 like ed è molto seguita in Provincia di Mantova, dando spazio a risultati, commenti tecnici e tabellini delle gare disputate dai ragazzi durante la stagione.

Matteo è stato impegnato dal 18 giugno al 2 luglio al Corso Allenatore Nazionale di Bormio.
Quest’ultimo rappresenta lo step finale del percorso che permette, a chi viene abilitato, di poter sedere da head coach sulle panchine di A1 maschile.
Oltre ai colleghi allenatori, erano presenti anche ex giocatori della Nazionale (Alessandro Tonolli, Alex Righetti, Dante Calabria ed Agostino Li Vecchi), e giocatrici come Raffaella Masciadri (capitano della Nazionale Italiana e della Famila Schio campione d’Italia), Kathrin Ress (centro della Nazionale Italiana e della Famila Schio) e Simona Ballardini (92 presenze in Nazionale).
Il nostro coach ha ricevuto proprio in queste ore l’abilitazione da parte della FIP e del CNA ed è quindi diventato Allenatore Nazionale a tutti gli effetti.
“Un’esperienza unica che mi ha consentito, oltre che di completare un iter tecnico lungo sei anni, anche di conoscere persone speciali (sia formatori, che corsisti), che mi hanno fatto crescere prima come persona e poi come allenatore.”

Le parole del nostro “Cassi”:
“Dopo sei anni in una famiglia, com’è diventata anno dopo anno per me la Pallacanestro Mantovana, è quasi doveroso, oltre che ringraziare tutti i membri del Cda per la fiducia datami nuovamente, anche sottolineare come gli Stings siano riusciti in così poco tempo a diventare un punto di riferimento sul territorio prima provinciale, poi regionale, ed infine nazionale.
Il lavoro svolto a livello sia di Minibasket, che di Settore Giovanile, con i Progetti TeaEnergiaMNbasketGeneration e MBE Mantova Teen Team, sono senza dubbio importanti segnali della volontà da parte della Società di diventare un punto di riferimento importante per le famiglie che hanno passione per questo sport.
Tutto questo senza dimenticare che gli Stings sono passati in pochissimo tempo da salvarsi attraverso i playout in campionati come la C1 a competere per il salto di categoria in A1.
Questo grazie all’impegno di una Società che lavora ogni anno per fare meglio di quello precedente, cercando di non dormire sugli allori, ma investendo tanto (specialmente sotto l’aspetto dell’impegno dei propri “addetti ai lavori”) per cercare di raggiungere il massimo risultato.
Il mio 7° anno a Mantova sarà sicuramente importante sia per migliorare ed ampliare ulteriormente le mie conoscenze sul campo ad altissimo livello (stando a stretto contatto con lo staff dell’A2 come 2° Assistente), che per sviluppare ancor più i Progetti legati ai più piccoli, sia a livello di Minibasket, che di Settore Giovanile.”

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy