UFFICIALE: Recanati, firmata la guardia Travis Bader

UFFICIALE: Recanati, firmata la guardia Travis Bader

Il giocatore sarà a disposizione di coach Marco Calvani e del suo staff non appena saranno completate tutte le pratiche burocratiche per il visto.

Commenta per primo!

L’Ambalt US Basket Recanati comunica l’avvenuto accordo, per la stagione sportiva 2016/17, con l’atleta statunitense TRAVIS BADER, guardia di 196cm che sarà a disposizione di coach Marco Calvani e del suo staff non appena saranno completate tutte le pratiche burocratiche per il visto.

Nato il 2 luglio 1991 a Okemos nel Michigan, Richard TravisBader ha giocato nella locale Okemos High School conquistando la nomina di atleta dell’anno nella sua stagione da senior e venendo poi inserito nella Hall of Fame della scuola.  La carriera universitaria si svolge interamente alla Oakland University con quattro stagioni di assoluto livello nella Division I della NCAA. Complessivamente con la maglia dei Golden Grizzlies disputa 137 partite e balza alla ribalta nazionale per diventare il giocatore con più tiri da tre punti realizzati nell’intera storia della NCAA. Infatti il 2 febbraio del 2014, contro Milwaukee, Bader supera il record di J.J.Redick di Duke segnando la sua 458esima tripla in carriera. Un record poi portato fino a 504 che lo mette leader all time nella speciale classifica dei migliori tiratori da tre punti. Termina la sua stagione senior con il 40.5% da tre punti e un ottimo 94,3% ai liberi.

Conclusa la carriera universitaria la guardia del Michigan non entra nel Draft del 2014 dopo aver giocato la Summer League di Orlando con i Sixers e quella di Las Vegas con i Golden State Warriors. A luglio dello stesso anno varca l’oceano e affronta l’avventura con l’Asvel Villeurbanne. 13 gare a 2.2 punti di media nella parentesi in Serie A francese che si chiude a gennaio 2015 quando ritorno negli USA. La chiamata arriva da Gianluca Pascucci, il GM pesarese degli Houston Rockets ma anche di Rio Grande Valley Vipers, la franchigia della D-League controllata proprio dai quella texana. Una buona esperienza nel campionato di sviluppo della NBA (22 presenze con 12.8 punti in 29.7’ di impiego medio) che gli vale la nuova chiamata dall’Europa. A settembre del 2015 Bader arriva in Lituania e firma con i Neptunas Klaipeda con la possibilità di giocare anche l’Eurolega. Nella massima competizione continentale i lituani allenati da DainiusAdomaitis partono da assoluti outsider arrivando fino alle Last 32 classificandosi secondi nel gruppo F perdendo le prime due partite per poi vincerne sei delle successive nove. Bader si distingue ancora per le sue grandi doti realizzative chiudendo la prima fase al 5°posto nella classifica dei migliori tiratori dai 6.75. In totale in Eurolega il neo-leopardiano gioca 16 partite con una media di 9.1 punti a partita in 19 minuti.

Queste le considerazioni di coach Calvani circa la firma di TravisBader: “Ringrazio innanzitutto la Società per la tempestività e la precisione con cui si è prodigata a inserire il secondo americano nel nostro roster. Si tratta di un giocatore con il quale ho già parlato nei giorni scorsi e che riteniamo possa essere la scelta giusta per la squadra e per i tempi di adattamento all’interno di essa. Non siamo difronte a un rookie e questo potrebbe accelerare i suoi tempi di inserimento, Bader ha già maturato un paio di esperienze in Europa soprattutto nell’ultima stagione il Lituania confrontandosi con un campionato di buon livello e con l’Eurolega dove si è ottimamente comportato. E’ un giocatore con una spiccata propensione al tiro da fuori e proprio nei discorsi fatti nei giorni scorsi mi ha un po’ raccontato la cura con la quale tende a migliorare la sua meccanica di tiro. L’efficacia parte sin dai primi tempi della scuola poi si è affinata strada facendo fino a diventare il miglior tiratore da tre punti all time dell’NCAA. In estate pur non avendo una squadra si è allenato costantemente e sarà quindi pronto alla nuova avventura appena arriverà in Italia. Come sempre sarà il campo a dare certezze ma le premesse sono senz’altro buone.”

FONTE: Uff. Stampa U.S. Basket Recanati

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy