UFFICIALE: Sacco torna alla guida di Recanati

UFFICIALE: Sacco torna alla guida di Recanati

Giancarlo Sacco nuovo coach di Recanati.

Commenta per primo!

L’Ambalt U.S. Basket Recanati comunica di aver affidato la guida tecnica della squadra a coach Giancarlo Sacco che ha già condotto l’ allenamento del martedì pomeriggio al PalaCingolani di Recanati. Per il tecnico pesarese si tratta di un ritorno sulla panchina leopardiana dopo le più che positive esperienze vissute nelle stagioni precedenti, ultima delle quali in quella scorsa dove ha conquistato la salvezza ai playout ottenuta nella serie contro la Virtus Roma.

Nato a Pesaro il 25 gennaio 1957, Giancarlo Sacco è considerato uno dei decani della pallacanestro italiana con una carriera da allenatore iniziata prestissimo e che può vantare un palmares fatto di una Coppa Italia, due finali scudetto, due finali di Coppa Italia, due finali playoff Lega Due, due finali delle Coppe Europee, un titolo di allenatore dell’anno in Serie A, 10 finali giovanili di cui 4 vinte, allenatore in due All Star Game. Inizia nella sua Pesaro come assistente di tecnici del calibro di Petar Skansi e Aza Nikolic, la sua prima esperienza da capo allenatore arriva già a 27 anni quando venne chiamato a sostituire sulla panchina pesarese Don Casey (che avrebbe poi avuto fortune in NBA con i Clippers e Nets)  e George Bisacca. Stagione 84/85 e il giovane allenatore pesarese fu capace di imprimere alla squadra una determinazione tale da far invertire la negativa tendenza iniziale raggiungendo la qualificazione ai playoff e addirittura la finale scudetto contro Milano di Peterson e Joe Barry Carroll. Nello stesso anno porta la Scavolini alla vittoria della Coppa Italia grazie alla finale in due partite vinta contro Varese. Una super stagione che gli vale l’elezione a Allenatore dell’anno. Sacco rimane altre due stagioni sulla panchina di Pesaro raggiungendo il 9° e 6° posto in regular season chiudendo agli ottavi e ai quarti di finale le stagioni 85/86 e 86/87. Nel frattempo raggiunge in entrambe le annate le finali di Coppa delle Coppe (perse contro Barcellona e Cibona Zagabria) e quelle di Coppa Italia (giocate entrambe al PalaDozza di Bologna e terminate con la vittoria di Milano). Lasciata Pesaro inizia il lungo viaggio sulle panchine di mezza Italia. Un biennio a Livorno in A1 con qualificazione ai playoff, dal ’89 al ’91 è a Varese dove sfiora lo scudetto 89/90 perdendo la finale scudetto proprio contro la “sua” Scavolini. Arrivano poi le esperienze in Sicilia, a Trapani (A1, 91/92) e Marsala in A2 prima di fare ritorno a Trapani a gennaio del 1994. Terzo posto nella regular season dell’A2 94/95 alla guida della Polti Cantù con la quale sfiora il ritorno in A2 perdendo le semifinali playoff contro la Blu Club Milano. E’ di nuovo a Trapani nel ’96 per poi tornare nelle Marche, a Fabriano e ancora a Pesaro nel ’99. Ragusa, il ritorno a Varese e Osimo in A2 nel 2004 /2005 aprono la carriera nel terzo millennio del coach pesarese. Ancora Trapani 05/06, mentre nel gennaio del 2007 subentra a Martellossi alla Edimes Pavia in A2 portando i lombardi alla finale playoff persa ancora contro la VL Pesaro. Dal 2008 al 2010 è dai Crabs Rimini in A2, nel 2011 sostituisce proprio Marco Calvani sulla panchina dell’Assigeco Casalpusterlengo. Nel marzo 2012 subentra a  Barcellona Pozzo di Gotto in A2 portano i siciliani fino alla semifinale playoff contro Brindisi.

L’approccio con l’US Basket Recanati avviene il 14 gennaio 2014 con i gialloblu in DNA Silver. Sacco sostituisce Bernardi e alla fine ottiene la salvezza con tre giornate d’anticipo con un bilancio di 6 vittorie nelle 13 partite sul pino leopardiano. L’anno successivo rimane a Recanati e porta la squadra del Presidente Pierini al raggiungimento dei playoff per la promozione in Serie A. Sconfitta per l’USBR nella serie di semifinale contro Ferentino dopo aver vinto gara-1 nel Lazio perso le altre due sfide. Il computo dell’intera stagione è stato di 20 vittorie in 33 partite. Le strade di Sacco e Recanati si separano temporaneamente fino allo scorso 11 gennaio quando ritorna in sella sostituendo stavolta Zanchi. La squadra riuscirà ad arrivare alla sospirata salvezza vincendo la serie dei playout in quattro partite contro la Virtus Roma con la gara del PalaSavelli di P.S.Giorgio dell’ultimo 9 maggio. E adesso, dopo 204 giorni, Giancarlo Sacco ritorna nuovamente su quella panchina ormai sua. All’esperto coach pesarese il compito di risollevare le sorti dell’Ambalt ultima in classifica e in striscia negativa da 8 giornate.

 

Uff.Stampa Recanati Basket

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy