UFFICIALE: Sollazzo rescinde con Recanati

UFFICIALE: Sollazzo rescinde con Recanati

Recanati saluta Sollazzo.

Commenta per primo!

Le strade di U.S.Basket Recanati e Adam Sollazzo si dividono. La guardia della Florida e la Società di via f.lli Farina hanno sottoscritto questa mattina un accordo di rescissione del contratto sottoscritto a fine ottobre 2015, quando l’atleta statunitense di passaporto italiano era arrivato nelle Marche per sostituire Shane Gibson. La Società ha accontentato le richieste di Sollazzo, fatte pervenire tramite il suo rappresentante italiano Andrea Ricci, di essere liberato per poter poi unirsi da subito all’Atenas Cordoba, squadra di LigaA argentina attualmente penultima nel raggruppamento nord, dove milita l’ex Rimini e Rieti Bruno Labaque ed hanno militato molti nomi noti del basket italiano come Andres Pelussi, Leonardo Palladino, Roberto Gabini, Demian Filloy e l’attuale guardia di Ravenna Juan Marcos Casini. Ad Adam vanno i ringraziamenti più sinceri del Presidente Pierini e di tutti i suoi collaboratori per la grande professionalità dimostrata in questi 5 mesi a Recanati (ad esempio nella buona prova di domenica contro Chieti nonostante sapesse di essere entrato in una rotazione con un altro atleta straniero), con l’augurio delle migliori fortune lavorative e personali. Adam Sollazzo ha lasciato la città già oggi pomeriggio per recarsi all’aeroporto “Raffaello Sanzio” di Ancona-Falconara, dove lo attendeva il volo per Roma-Fiumicino.

INFERMERIA – Intanto, la squadra ha ripreso ad allenarsi non senza problemi in questa settimana che, per fortuna, non avrà l’epilogo domenicale della partita vista la concomitanza con la Pasqua. Ai box ci sono il play Andrea Traini, capitan Attilio Pierini e l’italo-belga Dimitri Lauwers, oltre a due atleti di categoria giovanile che solitamente aiutano negli allenamenti. In sostanza coach Sacco è costretto ad effettuare lavori a ranghi ridottissimi, che non facilitano il processo di inserimento della nuova guardia USA Lenzelle Smith. Traini, oltre ad un leggero stato influenzale accusato lunedì mattina, sta effettuando terapie agli adduttori per i problemi che lo tormentano da ormai un mese. Per Pierini, il quale s’allena e gioca stringendo da inizio anno, era già in programma in questa settimana pasquale un riposo di almeno tre-quattro giorni, al fine di consentire un recupero dai dolori tendinei già trattati. Lauwers, invece, ha un ginocchio gonfio a causa di problemi cartilaginei che richiedono, insieme alle terapie del caso che sta effettuando, un po’ di riposo. Tutti e tre dovrebbero tornare disponibili tra domani e venerdì.

Uff.stampa

U.S.Basket Recanati

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy