A2 F8 SF: Mantova – Agropoli le pagelle

A2 F8 SF: Mantova – Agropoli le pagelle

I migliori e i peggiori della seconda semifinale di A2: Di Bella MVP, Trasolini non al meglio

MANTOVA

 

#3 Klaudio Ndoja DNP

 

#4 Davide Alviti 5: fatica troppo contro la zona avversaria e nel secondo tempo quindi non mette praticamente il piede in campo, non a caso.

 

#9 Riccardo Moraschini 6,5: 15 punti di cui 13 nel secondo tempo e solita prestazione solida. Non è esattamente la sua giornata ma alla fine è lui a sbloccare la partita e a guidare la rimonta.

 

#13 Fabio Di Bella 7: MVP del match con i suoi 7 assist, ancora più importanti dei 14 punti. Si trasforma da amministratore a trascinatore, sia in attacco che in difesa e a tratti sembra quello dei tempi migliori.

 

#14 Kenneth Simms 6,5:  dopo un primo tempo inguardabile contro la zona, trova le misure agli avversari soprattutto a rimbalzo, dove fa la differenza nei minuti finali. Aggiunge 8 rimbalzi e 4 assist a 9 punti che non raccontano al meglio la sua ottima prova.

 

#15 Justin Hurtt 7: tiene a galla I suoi nel primo tempo con 14 punti, poi si spegne per un quarto e mezzo prima di segnare la sua prima e unica tripla (dopo 9 tentativi sbagliati) nel momento decisivo della rimonta. Aggiunge 7 rimbalzi ai 19 punti finali e, nonostante i 16 tiri siano un po’ troppi, mette quelli che contano.

 

#18 Luca Gandini 5: non riesce mai ad entrare in partita contro Trasolini, soffre in difesa e non trova la chiave per aprire la zona campana.

 

#19 Alessandro Amici 7: nonostante 14 tiri (2/7 da 3 punti) e qualche giocata di eccessiva foga. A Mantova sembra aver trovato maggiore serenità e quando resta concentrato sulla partita il risultato si vede: 14 punti ma soprattutto 8 rimbalzi, 5 assist e un’energia incredibile su entrambi i lati del campo.

 

#20 Michael Masenelli DNP

 

#22 Leonardo Battistini DNP

 

#31 Lorenzo Gergati 5,5: è zoppo e lo si vede, tira male e non trova lo spunto neanche per attaccare il ferro.

 

 

AGROPOLI

 

#8 Riccardo Santolamazza 6: 8 punti e tanta sostanza, anche se sparisce un po’ nel quarto decisivo.

 

#9 Angelo Guaccio DNP

 

#12 Davide Bovo sv: neanche un minuto per dare respiro ai compagni.

 

#13 Riccardo Bolpin 5,5: sta in campo per 11’ ma nessuno se ne accorge.

 

#14 Ludovico De Paoli DNP

 

#15 Marc Trasolini 6: una stringata sufficienza per una prestazione da 18 punti e 8 rimbalzi sembra strana, ma la prestazione è al di sotto dei suoi standard, con zero punti nel quarto quarto e anche una discreta riluttanza a farsi dare la palla nei momenti decisivi.

 

#17 Giovanni Carenza 6: sesto uomo di qualità, non eccelle ma toglie spesso le castagne dal fuoco ai suoi.

 

#21 Stefano Spizzichini DNP

 

#27 Gabriele Romeo 6,5: meriterebbe forse qualche minuto di fiducia in più. Ne gioca appena 3 e mezzo con personalità e 4 punti creati dal nulla.

 

#31 Federico Di Prampero 5,5: bene in difesa ma troppo assente nella fase offensiva.

 

#34 Terrence Roderick 6,5: accentra troppo il gioco d’attacco nel quarto quarto, ma è anche colpa dei compagni che si affidano a lui. Alla fine è comunque top scorer con 22 punti, a cui aggiunge 7 rimbalzi e un atletismo incredibile.

 

#45 Jonathan Tavernari 6,5: un tiro un po’ troppo ignorante nei momenti caldi non rovina una solidissima prestazione da 14 punti e 5 rimbalzi. 13 tiri sono tanti ma il plus/minus di +10 (migliore del match) non mente e la sua importanza su entrambi i lati del campo va ben oltre alle cifre.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy