A2, i provvedimenti disciplinari del dodicesimo turno

A2, i provvedimenti disciplinari del dodicesimo turno

Tante squadre multate ed alcune persone inibite per un periodo di tempo.

di La Redazione
Girone Ovest
BENFAPP CAPO D’ORLANDO. Ammenda di Euro 250,00 per offese collettive sporadiche del pubblico agli arbitri.

DAVIDE BONORA (Dirigente LEONIS GROUP ROMA). Inibizione determinata fino all’ 08/01/2019 perché riconosciuto tra il pubblico, aveva un comportamento offensivo e irriguardoso verso gli arbitri per tutta la durata della gara.

MICHELE SCATARZI (Dirigente LEONIS GROUP ROMA). Inibizione determinata fino al 24/12/2018 perché riconosciuto tra il pubblico, aveva un comportamento irriguardoso e offensivo nei confronti degli arbitri per tutta la durata della gara.

ZEUS ENERGY GROUP RIETI. Ammenda di Euro 1.500,00 per offese dei sostenitori al seguito verso arbitri e un atleta avversario ben individuato, nonché per il comportamento vandalico tenuto da un tifoso che a fine gara, sporgendosi dalle transenne, prendeva una sedia dall’area tecnica e la lanciava verso il campo senza colpire.

EDILNOL BIELLA. Ammenda di Euro 900,00 per offese collettive frequenti del pubblico verso un tesserato ben individuato della squadra avversaria.

M RINNOVABILI AGRIGENTO. Ammenda di Euro 1.500,00 per offese e minacce collettive frequenti del pubblico agli arbitri e per lancio di sputi collettivo e sporadico, colpendo, e perché a fine gara alcuni tifosi spingevano un tabellone pubblicitario verso gli arbitri, che pur lievemente colpiti non subivano danno.

CRISTIAN MAYER (Dirigente M RINNOVABILI AGRIGENTO). Inibizione determinata fino al 24/12/2018 perché, riconosciuto tra il pubblico, aveva un comportamento offensivo nei confronti degli arbitri.

Girone Est

CIMOROSI ROSETO. Ammenda di Euro 1.500,00 per offese collettive frequenti del pubblico agli arbitri e per lancio di sputi isolato e
frequente, colpendo.

UNIEURO FORLI’. Ammenda di Euro 500,00 per offese collettive frequenti del pubblico ad arbitri e atleti avversari.

PALLACANESTRO PIACENTINA. Ammenda di Euro 750,00 per guasto delle attrezzature obbligatorie, con recidiva (apparecchio dei 24″).

ORASI’ RAVENNA. Ammenda di Euro 550.00 per offese collettive frequenti del pubblico agli arbitri e per lancio di oggetti non contundenti collettivo sporadico, senza colpire.

Ufficio Stampa FIP
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy