A2 playout, obiettivo salvezza: Omegna – Jesi, la preview di Basketinside.com

A2 playout, obiettivo salvezza: Omegna – Jesi, la preview di Basketinside.com

Ultime, statistiche e analisi su Omegna e Jesi, chiamate al primo turno dei playout: in palio la salvezza.

Commenta per primo!

QUI OMEGNA (A cura di Elena Mugione)

Domani maggio inizieranno nel campionato di A2, i temuti play out.

La Paffoni Fulgor Omegna arrivata 15° nel girone Ovest, ottenendo 24 punti con 12 vittorie e 18 sconfitte, nel primo turno, giocherà contro l’Aurora Basket Betulline Jesi, arrivata 14° nel girone Est e sarà il primo confronto in assoluto tra le due squadre, visto che non ci sono precedenti.

Omegna affronta questo momento fondamentale della stagione dopo aver vinto tre partite consecutive contro Ferentino (75-74) e Agrigento in casa (79-74) e nel Derby contro Biella (77-91). Ai fini della classifica è stata decisiva soprattutto quest’ultima, visto che ha praticamente sancito l’eslcusione dell’Angelico dai play off. Tutte però, sono state a loro modo importanti perchè hanno dato una scossa all’ambiente e hanno dimostrato, come nonostante tutto, la squadra rossoverde possa competere con tutte le squadre. Non sapremo mai se il cambio dell’allenatore sia stato decisivo, ma sicuramente con Faina qualcosa è cambiato soprattutto nella testa dei giocatori.

Da punto di vista generale, Omegna ha chiuso la stagione regolare con 75.8 punti di media a partita, il 53% da due, il 35 % da tre, il 77% dai tiri liberi, 34 rimbalzi totali di media a partita, 1.2 stoppate, 14 palle perse e 5.6 recuperate e 13.7 assist. Entrando più nello specifico, analizziamo le statistiche del giocatori. Partendo dal quintetto base, il play Zanelli ha segnato 10.1 punti di media a partita, con 43% da due, il 39% da tre, il 90 % ai tiri liberi e 3.2 assist. La guardia Galloway, arrivato a stagione in corso al posto di Moore, ha giocato 10 partita e ha messo a referto 14.9 punti a partita, tirando con il 59% da due, il 32% da tre e il 75% dalla lunetta, con 5.2 rimbalzi totali e 3.1 assist. L’ala piccola Casella che ha giocato tutte e 30 le partite, ha messo a segno 10.5 punti di media, tirando con il 57 % da due, il 38 % da tre e il 68 % ai tiri liberi. L’ala grande Smith, ha giocato anche lui tutte le partite ed è sicuramente l’uomo chiave per la Paffoni, soprattutto nell’ultimo periodo. Infatti, oltre ad aver messo a referto 13.9 punti a partita, con il 69% da due, il 22% da tre e l’80% ai liberi, con 8.6 rimbalzi totali a partita di cui 5.7 difensivi e 2.9 offensivi, è anche quarto nella classifica individuale per tiri totali con 168/287 e 59% e nei rimbalzi difensivi totali con 171, è terzo nella media valutazione FIBa con 19.6 ed è secondo nella valutazione FIBA totale con 588. Queste statistiche fanno sicuramente capire quanto è importante Tyler Smith per la Paffoni. L’ultimo componente del quintetto base, è il centro Iannuzzi che ha saltato le ultime due partite per un affaticamento muscolare, ma dovrebbe essere regolarmente in campo domenica a Jesi. Iannuzzi ha messo a referto 13.7 punti di media, con il 49% da due, il 30 % da tre e il 72 % dai tiri liberi, e 7 rimbalzi totali di cui 5.3 difensivi.

Altri componenti importanti della squadra sono il capitano Gurini che ha messo a segno 9.1 punti di media in 24 partite, con il 44% da due, il 33% da tre e l’80% ai liberi; il play Cappelletti, che ha messo a referto 7.7 punti di media in 30 partite, con il 49% da due, il 33% da tre e il 65% ai liberi, e 2.9 assiste; Marusic, arrivato dalla Fiorentina Baskek e aggregato alla Paffoni da fine gennaio, sta dando soprattutto in questo ultimo periodo dove tanti giocatori non erano al meglio della forma, un grande contributo e con sole 6 partite giocate ha realizzato 3.8 punti di media, con il 58% da due, il 22% da tre e 4 rimbalzi totali.

Omegna potrà quindi contare su un roster composto da americani forti, giovani e più esperti. Tutto dipenderà quindi, soprattutto dalla resa di Smith e di Galloway, sia per quanto rigurda i punti che segneranno sia sotto canestro, sia come carisma. La Paffoni però dovrà stare attenta ai cali di concentrazione che ha quasi sempre in ogni partita, ad esempio contro Agrigento era stata avanti anche di 17 punti ma si stava quasi facendo recuperare, e dovrà avere una difesa solida e compatta, perchè troppo spesso pur segnando tanti punti, ne aveva fatti segnare altrettanti all’avversario, ad esempio contro Agropoli ha perso 90 a 95. Sarà fondamentale anche la gestione dei giocatori da parte di Faina, visti i pochi cambi a disposizione e le eventuali cinque partite da disputare in 10 giorni.

Si comincia quindi domenica 1 maggio alle 20.30 all’UBI BPA SPORT CENTER di Jesi. Le altre partite saranno martedì 3 maggio sempre a Jesi, poi venerdì 6 maggio al PalAmico di Castelletto, e le eventuali gare 4 e 5 la prima sempre a Castelletto, mentre per la partita decisiva si tornerà di nuovo a Jesi.

25152448016_3981a53b0c_z

QUI JESI (A cura di Elisa Ortolani)

Ottenuto il terzultimo posto in classifica, Jesi si trova nella condizione che non avrebbe voluto affrontare, quello della lotta diretta per la salvezza tramite playout. L’avversaria con cui dovrà scontrarsi sarà la Paffoni Omegna, in un incontro inedito. A vantaggio dell’Aurora sarà il fattore campo nelle prime due partite e in un’eventuale bella in gara 5.

Altri punti da tenere in conto sono le novità in casa jesina:  oltre a LaMarshall Corbett, in canotta arancioblù già da due partite, è stato ingaggiato PauliusSorokas, che ha concluso la sua stagione con Treviglio. Lituano classe ‘92, in Italia dalla stagione 2014/15 in maglia piacentina, è autore di 11.6 punti a partita e 8.3 rimbalzi in 30 partite per una media di 30 minuti di utilizzo. Hunter, dal canto suo, in 30 partite metteva a referto 12.4 punti in 30 minuti, con il 53%da 2, 30% da 3 e 71% ai liberi.

Nel corso della stagione Jesi ha salutato ultimamente Greene (15 punti di media in 28 partite, 43% da 2, 38% da 3, 90% dalla lunetta) e a metà stagione Leggio per fare spazio a Maganza, lungo che a Falconaragiocava 23 minuti e metteva a referto14 punti ed 8 rimbalzi.

Non secondario nel bilancio l’infortunio che ha colpito Janelidze (ala grande che in 12.38 minuti tirava con il 49% da 2 e 67% ai liberi) nella gara casalinga contro Mantova, mettendolo fuori gioco per il resto della stagione, un incidente capitato proprio in un periodo positivo per lui e di bisogno per la squadra.

A chiudere la serie di cambiamenti è la recente sostituzione dell’head coach Lasi con il secondo allenatore Damiano Cagnazzo, che ha guidato i ragazzi nell’ultima partita a Verona.

Le novità di cui sopra possono essere lette in chiave negativa se si considera la difficoltà di inserire i nuovi innesti Corbett e Sorokas in un sistema già avviato, ma d’altra parte quest’ultimosi trova a essere assolutamente necessarioper sopperire all’infortunio di Hunter, mentre la guardia USAha già messo a referto 22.5 punti in 31 minuti d’impiego. L’ex Treviso, inoltre, viene da una squalifica che, a suo dire, lo ha reso “più affamato e forte di prima”, per dimostrare di meritare una seconda chance sul campo. I due stranieri potrebbero costituire un buon aiuto per l’Aurora, spalleggiati da Santiangeli se in vena.Costante nell’apporto positivo è Battisti, play con pochi punti nelle mani e un minutaggio contenuto, ma dotato di talento e soprattutto dell’energia che troppo spesso è mancata a Jesi. Il recente cambiamento di primo allenatore ha già portato uno scossone positivo all’ambiente, concretizzatosi nella gara a Verona in cui i ragazzi sono rimasti in partita fino all’ultimo.

Negli ultimi appuntamenti sul campo si sono dimostrati opachi Gueye e Santiangeli quanto a grinta e capacità di trascinare la squadra.Il settore lunghi è abbastanza limitato, e si dispone di una sola ala grande, Sorokas, appunto.

 

IL CALENDARIO

Gara 1- Domenica 1 maggio ore 20:30 UBI BPA Sport Center, Jesi

Gara 2- Martedì 3 maggio ore 20:30 UBI BPA Sport Center, Jesi

Gara 3- Venerdì 6 maggio ore 21:00 PalAmico, Castelletto

Eventuale gara 4- Domenica 8 maggio ore 18:00 PalAmico, Castelletto

Eventuale gara 5- Mercoledì 11 maggio ore 20:30 UBI BPA Sport Center, Jesi

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy