Agrigento: presentata la squadra, grande festa al PalaMoncada

Agrigento: presentata la squadra, grande festa al PalaMoncada

Commenta per primo!

Grande festa ieri sera al PalaMoncada di Porto Empedocle per la presentazione della Fortitudo Agrigento versione 2013/2014, targata Moncada Energy Group. Tra giornalisti, fotografi e tifosi, oltre 600 persone erano presenti alla bella serata condotta abilmente dall’addetto stampa della società siciliana Silvio Schembri. Fra un mare di applausi dedicati ai loro beniamini dai tifosi della squadra del Presidente Salvatore Moncada, guidata per la terza stagione consecutiva da coach Franco Ciani, è stato un bel bagno di folla per gli atleti della Fortitudo.

Ad inizio serata è stato dedicato un ricordo ed un lunghissimo applauso a due persone che recentemente sono scomparse: il giornalista ed amico della Fortitudo Gerlando Micalizio e il giocatore Teo Bertolazzi, unanimemente riconosciuto come grande campione dentro e fuori dal campo.

Lasciato il momento particolarmente emotivo, si è passati a parlare di basket con rifermento alla prossima stagione 2013/2014. A farlo inizialmente è il Presidente Salvatore Moncada: “Anche per questo anno abbiamo messo il classico impegno, dice il numero uno della società agrigentina, speriamo che tutto vada bene. In tempi come quello che stiamo vivendo di grande crisi, investire nello sport diventa sempre più difficile. Noi ce la mettiamo tutta sperando di contribuire a fare trascorrere ai nostri tifosi ed agli appassionati di basket le domeniche con spensieratezza, magari gioendo per i risultati positivi della squadra”.

Sui criteri della costruzione della squadra è intervenuto il direttore sportivo Cristian Mayer: “Abbiamo costruito la squadra sul vecchio gruppo, perché crediamo nel lavoro svolto in questi anni. Credo che l’aspetto caratteriale sia determinante per chi intende fare sport ad alti livelli. Chi non ha fame e voglia di migliorarsi giorno dopo giorno non ha possibilità di arrivare ad alti livelli. Pensiamo di avere scelto giocatori che hanno questo tipo di qualità e con loro vogliamo portare avanti il nostro progetto. Il mercato per noi sicuramente è più facile rispetto a qualche fa – continua il ds della Fortitudo – ma questo era dovuto al fatto che eravamo una società nuova e l’aver vinto sul campo più di un campionato, affacciandosi ai vertici del basket nazionale, la società si è conquistata la meritata reputazione per la serietà dimostrata La nostra campagna acquisti, conclude Mayer, è stata più che altro concentrata sulle riconferme, a cui sono state aggiunte delle ciliegine importanti. Abbiamo inserito anche un nostro giovane, Andrea Portannese ed un giovane americano di belle speranze, con buone qualità tecniche, al quale non mancano le giuste motivazioni per far bene”.

Dopo la presentazione del vice Presidente Angelo Iacono, è arrivato il turno di coach Franco Ciani: “Anche per questa stagione le aspettative sono quelle di sempre: di fare bene e di partire in punta di piedi; di crescere con il lavoro di tutti i giorni, grazie alla forza del gruppo e la qualità dei singoli. Abbiamo creduto in un progetto ambizioso, quello di partire come unica squadra con un solo straniero, credendo proprio nella forza dei nostri giocatori italiani. Se vogliamo è una scommessa – chiosa l’allenatore della squadra agrigentina – ma in questi due anni di scommesse ne abbiamo fatte abbastanza e cercheremo di fare tutto il possibile per vincere anche questa”.

Rispondendo alla domanda formulata da Silvio Schembri circa il giudizio sulla squadra messagli a disposizione dalla società il coach ha così concluso il suo intervento: “Sarei contento di potere rispondere, nel senso che avendo iniziato a ferragosto ad oggi non è stato possibile fare un allenamento con la squadra al completo. Purtroppo per cose che capitano, piccoli infortuni, intoppi eccetera. Credo che possiamo fare bene, ritengo che possiamo essere competitivi, la nostra sarà una squadra che giocherà in modo leggermente diverso da l’anno scorso per le caratteristiche dei giocatori che la compongono, i nuovi giocatori soprattutto”.

Dopo l’intervento del coach Fortitudo è stato presentato il “I° Memorial Gerlando Micalizio”, quadrangolare in programma al PalaMoncada per il 28 e 29 settembre con la partecipazione, oltre alla squadra di casa, della Pallacanestro Trapani, dell’Upea Capo d’Orlando e della Sigma Barcellona. E un emozionatissimo Salvatore Moncada, patron della Fortitudo, nel presentare l’evento ha voluto riservare e dedicare un pensiero affettuoso all’amico Gerlando.

Prima di passare alla presentazione dello staff tecnico e sanitario della squadra, è stato ricordato l’impegno della società nel settore giovanile coordinato anche per questa stagione da coach Riccardo Cantone, coadiuvato da Vittorio Guelfi e Filippo Siracusa e nel mini basket grazie alla collaborazione con l’associazione “L’Arca di Noè”.

Quindi, si è passati alla presentazione dell’assistente del coach Luigi Dicensi; del fisioterapista Maurizio Boschetti; del preparatore fisico Totò Alletto; del massaggiatore Dario Gaglio, del dirigente accompagnatore Giuseppe Sardella, dello chef della squadra Tonino Bellanca e dell”addetto video e responsabile informatico Rosario Giordano.

Ed ancora un saluto ai medici che collaborano con la società agrigentina: Dott. Mossuto, Dott. Rapisarda, Dott. Smecca e Dott. Tona.

E finalmente arriva il momento più atteso, la presentazione dei giocatori sommersi dagli applausi scroscianti del numeroso pubblico presente.

Ad esordire è Giancarlo Di Simone, il più vecchio dei giocatori per militanza con la canotta biancoazzurra, che si allenerà con la prima squadra agrigentina, ma giocherà con il basket Empedocle, società satellite della Fortitudo, partecipante nel campionato DNC.

Poi si è proseguito con tutto il resto della squadra: con il neo capitano della Fortitudo Michele Giovanatto; con l’unico agrigentino presente nel roster, il play-guardia Andrea Portannese, fratello di Marco guardia dell’Upea Capo d’Orlando; il play e vice capitano Giuseppe Anello; l’ala-centro teatina Rino De Laurentiis;  l’ala argentina Albano Chiarastealla; uno dei volti nuovi importanti della stagione, l’ala-pivot Manuele Mocavero; la guardia Vincenzo Di Viccaro; la guardia-ala Fabio Mian, il nuovo play titolare Alessandro Piazza e dulcis in fundo la combo guard americana proveniente dalla California, Kwame Vaughn.

La serata è poi proseguita con la presentazione della campagna abbonamenti, per poi arrivare alla  conclusione con la foto ricordo della prima squadra e dello staff con  i ragazzi delle giovanili e del minibasket.

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy