Agrigento supera Trapani senza patemi, 91-76 al PalaMoncada

Agrigento supera Trapani senza patemi, 91-76 al PalaMoncada

Commenta per primo!

Inizia bene  la stagione cestistica della Fortitudo Moncada Agrigento, guidata dal riconfermato coach Franco Ciani, nella prima uscita preseason. Sensazioni più che positive sono arrivate dallo scrimmage, giocato al PalaMoncada contro la Pallacanestro Trapani, allenata da coach Lino Lardo, priva ancora di Kelvin Parker e con Robert Lowery arrivato da due giorni. Il test, organizzato dopo circa due settimane di preparazione da parte di entrambe le squadre, in attesa dell’arrivo nella Città dei Templi di Kwame Voughn, ha permesso al pubblico agrigentino di vedere per la prima volta con la canotta biancoazzurra i nuovi arrivati Alessandro Piazza ed Emanuele Mocavero.  E le attese non sono rimaste deluse. Classe sopraffina e numeri tecnici messi in mostra dal play bolognese; buona intesa, nonostante si alleni da pochi giorni con i nuovi compagni, confermandosi ottimo ruba palloni. Solidità sotto canestro ed esperienza mostrata dal centro leccese ex Barcellona.  Gli uomini di coach Franco Ciani, nel complesso,  hanno disputato una buona gara mostrando un ottimo stato di forma, giocando con impegno, attenzione e disciplina tattica, confermando la solita voglia di giocare insieme.  In questa prima amichevole della stagione ha visto prevalere la squadra ospite nel primo e nel secondo quarto con il punteggio di 24-27 e 16-20. Nel terzo e quarto periodo è prevalsa la squadra di casa con il punteggio di 25-14 e 26-15 (il punteggio totale è stato di 91-76 per Agrigento) Buona partenza dei locali che, dopo appena cinque minuti di gioco, raggiungono un vantaggio di 12 punti, ma dopo l’ingresso di Lowery, grazie ad un attenta difesa dei granata ed una scarsa precisione al tiro dei locali, gli ospiti hanno la meglio aggiudicandosi,  come detto, i due quarti iniziali. Nella seconda parte della partita alza l’intensità difensiva la Fortitudo e, avvantaggiati da un calo degli ospiti, riescono a fare propri i due quarti finali, mostrando un gioco veloce con buone transizioni ed ottimi contropiedi. Un incontenibile Fabio Mian, autore di ben 29 punti, 15 solo nel quarto finale si aggiudica il titolo di MVP della partita. Buone anche le prove di Di Viccaro e Chiarestella autori rispettivamente di 13 e 11 punti. Da parte trapanese, Robert Lowery quando è rimasto sul parquet ha fatto vedere un ottimo atletismo, qualità nel tiro e nell’1 vs 1, firmando alla fine della partita 14 punti. Ottima la gara di Andrea Renzi,migliore realizzatore della sua squadra con 16 punti, seguito da un efficace Giancarlo Ferrero con 15. Va sottolineata, inoltre, l’ottima impressione destata dal giovane Bossi, autore di 11 punti. Il giovane play trapanese ha dimostrato di possedere una buona personalità ed ottimo tiro.

Alla palla a due coach Ciani schiera Piazza, Di Viccaro, Mian, Chiarastella, Mocavero. Coach Lardo oppone Bossi, Ferrero, Rizzitiello, Baldassarre, Renzi.

LA CRONACA

Ad inizio partita si assiste al primo parziale di 5 a 0 della squadra di casa,grazie ad una tripla di Di Viccaro ed un piazzato di Chiarastella, ma Trapani risponde con Ferrero e Rizzitiello per il 5 a 4. Piazza lascia sul posto Bossi in un 1vs1, penetra in area pitturata, appoggiando un comodo layup che vale il 7 a 4, ma dalla lunetta Renzi fa 2/2 riportando lo svantaggio ad una lunghezza. Altro break di 7 a 0 dei padroni di casa con 2 su 2 a cronometro fermo  del duo Mocavero-Chiarastella ed una tripla di Fabio Mian che portano i locali sul + 8 (14-6). Vantaggio che dilata fino a raggiungere il +12 grazie ai punti griffati da Mian (tripla e gioco da 3 punti) e da Mocavero (canestro più libero aggiuntivo) Al 6° minuto entra Lowery in campo ed i ragazzi di coach Lardo riescono a mettere a segno un contro break di 13 a 1. I canestri dai 6.75 di Bossi e Rizzitiello, la realizzazione da sotto canestro e 2 su 2 di Lowery dalla lunetta riportano gli ospiti sul -3 (21-18), costringendo al time out coach Ciani. Alla ripresa del gioco Baldassarre e Bartoli portano per la prima volta della serata la propria squadra in vantaggio sul 21 a 22, ma la Fortitudo rimette il naso avanti per mano di Mocavero, autore di un gioco da 3 punti (canestro più libero per fallo subito dall’ala Trapanese Baldassarre). il risultato del periodo viene fissato sul 24 a 27 da Lowery e Baldassarre.

Ad inizio secondo periodo il coach della Fortitudo da spazio alla panchina, schierando Anello, Portannese, Mian, Giovanatto e De Laurentiis. Coach Lardo mantiene sul parquet Lowery, Ferrero, Baldassarre e fa entrare la coppia Bartoli-Ianes. Dopo un batti e ribatti ad inizio periodo tra Ferrero da una parte e Mian e Di Viccaro dall’altra, Renzi firma sei punti consecutivi per il + 7 (4-11) a favore dei giocatori granata. Giovanatto mette a segno l’unico canestro della serata grazie all’assist fornitogli sotto canestro da Chiarastella, ma Bossi e Renzi respingono il tentativo di riavvicinamento della Fortitudo ad opera di Piazza e Mocavero, mantenendo gli avversari a distanza di sicurezza (8-17). Dalla lunetta continuano a segnare Piazza e Bossi, mantenendo inalterato il distacco, ma il play titolare della Fortitudo e Chiarastella riescono a riportare lo svantaggio ad un possesso pieno (16-19). Baldasarre chiude con 1 su 2 dalla lunetta (16-20).

Si riprende dopo la pausa lunga sulla falsa riga dell’inizio primo quarto: tripla di Di Viccaro e schiacciata di Mian su assist di Piazza per il primo vantaggio biancoazzurro (5-0). Lovery risponde dalla lunga distanza a cui segue Bartoli con 1 su 2 a cronometro fermo. Riesce a prendere il largo la compagine guidata da coach Ciani, realizzando un parziale di 13 a 0 firmato da Piazza, Mocavero, Chiarastella,Mian e De Laurentiis. Coach Lardo prova ad interrompere l’emorragia usufruendo del time out. Ma alla ripresa del gioco Piazza con un layup e Mian dopo un coast to coast allungano, raggiungendo il massimo vantaggio della serata a + 18 (22-4). Prova ad avvicinarsi la squadra ospite con i tiri liberi. 12 i tentativi dalla lunetta per falli subiti dai giocatori trapanesi: Giancarlo Ferrero fa 8 su 8, mentre Rizzitiello e Lowery, imitati da Di Simone per la Foritudo realizzano 1 su 2. Il punteggio del parziale è di 25 a 14 per la Moncada Agrigento.

Nel quarto finale si inizia sempre con i liberi: 1 su 2 di Ianes ed una penetrazione di Lowery, conclusa con un sottomano reverse, fissano il primo parziale sul 3 a 0  per gli ospiti. Ma la squadra agrigentina non ci sta e mette a segno l’ennesimo parziale della serata. De Laurentiis, Di Viccaro e Mian firmano il 12 a 0 che porta a 6 minuti dalla sirena finale i padroni di casa sul +9 (12-3). Il Trapani con Ianes e Baldassarre si riportano a  – 5, ma Anello con un buon palleggio, arresto e tiro mette dentro il canestro del + 7. Bossi realizza la terza tripla della serata, ma uno spumeggiante Mian, prima dalla media distanza, poi da oltre 9 metri sul suono della sirena dei 24″ fa esultare il pubblico presente. Lowery risponde ad Anello, ma un’altra segnatura dalla lunga distanza, sempre ad opera di Mian, consente alla Fortitudo Agrigento di doppiare gli avversari sul 24 a 12. Renzi dalla lunetta e Mian chiudono il periodo finale sul punteggio di 26 a 15 per l’Agrigento.

Soddisfatto nel dopo partita coach Franco Ciani. “La prima cosa che ci interessava verificare, spiega l’allenatore della Fortitudo, era la condizione dopo queste due settimane di lavoro. E devo dire che abbiamo avuto una risposta positiva, forse addirittura siamo stati un pizzico più brillanti nel finale di quanto non mi aspettassi. Mi aspettavo un calo più sensibile nella seconda parte, invece, siamo stati in grado di tenere quel ritmo, anzi, forse di aumentarlo addirittura, approfittando sicuramente di un calo del Trapani. Volevamo verificare l’inserimento nel sistema dei giocatori nuovi  – continua coach Ciani – e mi sembra ci siano state risultanze positive. La capacità e la voglia di giocare insieme, di passarsi la palla, di trovare il giocatore più libero sono una costante che viene dagli scorsi anni. Cioè, abbiamo dei punti fermi e ci interessava capire di non averli dimenticati nei bagagli delle vacanze. Invece, ci sono ancora e da li partiremo. Mancano cinque settimane, ci sarà da inserire Kwame,quindi, il lavoro non mancherà. Però, partire con una prestazione convincente,per quelli che erano i parametri di giudizio del 31 agosto è importante. L’ultima verifica che ci interessava molto era quella di Giovanatto. Positiva la risposta del ginocchio, la capacità di tenere i contatti, di giocare con intensità. Certo, non è nelle migliori condizioni, ma ci interessava che non ci fossero remore  da questo punto di vista e mi sembra che anche su questo abbiamo avuto delle risposte positive”.

Tabellini:

Fortitudo Agrigento: Piazza 13, Di Viccaro 13, Mian 29, Chiarastella 11, Mocavero 12, Anello 4, Portannese, Giovanatto 2,  De Laurentiis 6, Di Simone 1. Coach Ciani

Pallacanestro Trapani: Lowery 14, Ferrero 15, Baldassarre 6, Renzi 16, Rizzitiello 8, Ianes 3, Bossi 11, Bartoli 2, Tabbi, Vallone.Coach Lardo

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy