Anche MJ Rhett sbarca a Ferrara

Anche MJ Rhett sbarca a Ferrara

Commenta per primo!
foto: clarionledger.com

E’ finalmente arrivato e pronto ad unirsi ai compagni, anche l’ala americana scelta da John Ebeling per affiancare Brkic sotto canestro. Rhett è un rookie uscito dalla University of Mississippi, nello scacchiere di coach Morea non sarà chiamato ad avere un ruolo di prima importanza in attacco ma piuttosto dovrà garantire difesa, rimbalzi ed intimidazione grazie ai suoi 208 centimetri. Il primo impatto con l’Italia è stato positivo: “sono molto felice di essere qua e non vedo l’ora di iniziare, non avrei mai pensato di giocare in Italia il mio primo anno da professionista ma mi hanno tutti parlato molto bene di questo posto”.

Passando al campo, Rhett si descrive così: “sono una stretch forward a cui piace difendere e che mette tutto il proprio atletismo al servizio dei compagni, sarà importante per me giocare con tanti giocatori esperti al mio fianco che mi aiuteranno nell’adattamento alla pallacanestro europea. Cercherò soprattutto di evolvere alcuni aspetti del mio gioco come il tiro da tre e l’uno contro uno”.

Non mancano alcuni riferimenti alla Nba, sono tre i giocatori a cui MJ si ispira maggiormente: “per il mio modo di giocare prendo esempio da giocatori come Blake Griffin per come scatena il suo atletismo, da Zach Randolph in quanto mancino come me e da LaMarcus Aldridge per il suo tiro e la sua comprensione del gioco”.

La trattativa con Ebeling per portarlo in biancoazzurro è stata rapida: “ho avuto referenze positive da miei amici e giocatori che hanno già giocato in questo campionato come Johndre Jefferson e Murphy Holloway, mi hanno garantito che mi innamorerò molto presto dell’Italia e per questo sono stato subito entusiasta dell’offerta di Ferrara”.
Si completa quindi il roster della Bondi, che ora potrà contare su tutti i suoi effettivi che verranno già schierati sabato nell’amichevole a porte chiuse in quel di Bologna contro la Fortitudo. E proprio la gara di campionato contro la ‘effe’ è stata negli ultimi giorni al centro di un dibattito tra i tifosi e la società. Era trapelata infatti la volontà della Pallacanestro Ferrara di disputare la gara casalinga della Bondi contro la Fortitudo (il 16 aprile) all’Unipol Arena di Bologna, cosa che avrebbe garantito un incasso cospicuo ma che ovviamente avrebbe fatto arrabbiare i sostenitori biancoazzurri, costretti a vedere una partita casalinga virtualmente in trasferta. Il portavoce della società estense Vittorio Veronesi però ha categoricamente smentito: “garantisco assolutamente che tutte le partite in casa della Pallacanestro Ferrara saranno giocate al Pala Hilton Pahrma”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy