Bulgarelli rassicura Ferrara, la Silver League si farà

Bulgarelli rassicura Ferrara, la Silver League si farà

Commenta per primo!

Nemmeno un mese fà il terremoto finanziario che colpì Ferrara con il commissariamento di Carife (e le conseguenti mancate sponsorizzazioni) sembrava aver inferto un colpo mortale alle ambizioni della palla a spicchi ferrarese. Dopo giorni febbrili però i tifosi biancoverdi possono tirare un sospiro di sollievo, nell’intervista rilasciata a estense.com infatti il presidente della Pallacanestro Ferrara ha assicurato che il prossimo anno la Silver League si farà; in questi ultimi giorni infatti la base imprenditoriale a supporto del progetto biancoverde si è allargata facendo si che il budget di minima per la prossima stagione venisse raggiunto. Rimangono in sospeso ancora alcune questioni come le sponsorizzazioni del palazzetto e delle maglie da gioco ma Bulgarelli assicura che, i contatti con alcuni sponsor di grande importanza sono in fase avanzata; la coppia Furlani (confermato in panchina) Pulidori (che prenderà il posto di d.g lasciato da Incarbona) avrà quindi il compito di formare la squadra del prossimo anno partendo dalle conferme di Ferri e Benfatto per arrivare poi alla delicata scelta degli stranieri da non sbagliare assolutamente. I tifosi estensi possono gioire quindi, anche l’anno prossimo (a meno di cataclismi) la pallacanestro di alto livello sarà a Ferrara grazie all’impegno di un presidente capace ed appassionato come Fabio Bulgarelli e dei soci che lo accompagnano in questa avventura (Maragno, Nani, Pellegrini e tutti gli altri piccoli-medi sponsor). Laddove tanti si sarebbero fermati infatti il pool imprenditoriale ferrarese ha proseguito il proprio percorso (nonostante offerte allettanti per il titolo sportivo) e anzi rilancia proponendo anche ad altre realtà cittadine (SPAL, 4 Torri volley ed il rugby) di unirsi in una grande polisportiva che andrebbe a sostenere tutto lo sport estense.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy