Caso Fortitudo: solo Flowers a rischio

Caso Fortitudo: solo Flowers a rischio

Commenta per primo!

C’è soltanto Jonte Flowers (Hart Sports-Players Group) tra i giocatori della Fortitudo Bologna col tesseramento bloccato dalla FIBA. Così scrive spicchi d’arancia. Il contratto stipulato dal giocatore resta comunque valido a prescindere dal blocco dei tesseramenti decretato dall’organismo internazionale, che chiede al club felsineo di onorare le sentenze del Basketball Arbitral Tribunal a carico della vecchia Fortitudo SRL di Gilberto Sacrati. Sebbene la delibera 286 del Consiglio Federale del 28 novembre 2014 recepisse anche per quanto riguarda i trasferimenti interni di “stabilire che le Società sanzionate dal BAT con il blocco dei tesseramenti ai sensi dell’articolo 3-300 delle FIBA Internal Regulation non possano tesserare atleti di qualsiasi cittadinanza fino a nuova disposizione della FIBA”, la FIP ha già respinto la nota della federazione internazionale relativamente al tesseramento di giocatori che nel 2014-2015 giocavano in Italia (dunque i nuovi acquisti Ed Daniel, Francesco Quaglia e Andrea Rovatti). Nella stagione passata Flowers aveva invece militato in Romania nelle file del CSU Asesoft Ploiesti, dunque per poter essere tesserato in Italia servirebbe la letter of clearance della federazione romena che la FIBA blocca in automatico in presenza di un blocco dei tesseramenti causato da un BAT (l’eventuale violazione verrebbe punita con una multa superiore ai 150mila franchi svizzeri secondo quanto stabilito a pagina 45 delle FIBA Internal Regulations). L’obiettivo della società bolognese – rappresentata dall’avvocato Mattia Grassani – è quello di revocare il provvedimento con cui lo scorso 22 luglio il segretario generale dell’organismo internazionale ha invitato la FIP a bloccare i tesseramenti in entrata e in uscita anche sul territorio nazionale, ravvisando gli estremi della continuità tra la Fortitudo Pallacanestro SRL (i cui tesseramenti sono bloccati con provvedimento irrogato il 29 giugno 2010 per non aver onorato precedenti sentenze BAT), fallita nell’ottobre 2012 dopo la radiazione decretata dalla FIP il 14 luglio dello stesso anno, e la Fortitudo Pallacanestro 103 (numero di codice FIP della vecchia società) costituita il 18 giugno 2013). Proprio in virtù dei due diversi codici – ai quali da regolamento sono legati i parametri NAS – la FIP non riconosce l’interpretazione della FIBA sulla continuità tra la vecchia e l’attuale Fortitudo.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy