Caso Lestini-Fortitudo, parla la società: “Sacrosanto il dissenso, ma non l’ingiuria o la minaccia”

Caso Lestini-Fortitudo, parla la società: “Sacrosanto il dissenso, ma non l’ingiuria o la minaccia”

Commenta per primo!

Bologna 1932 e Fortitudo Pallacanestro Bologna 103, in merito a quanto accaduto in questi ultimi giorni, intendono stigmatizzarne gli eccessi e le esasperazioni.
Bologna 1932 e Fortitudo Pallacanestro ritengono che certi atteggiamenti non possano assolutamente confacersi ad un ambito sportivo come quello in cui opera la Società stessa e non debbano costituire ragione alcuna per portare ad ingiurie e minacce assortite.
Ci si augura, pertanto, che quanto accaduto possa ora rientrare nel contesto di ambito al quale certe reazioni non devono appartenere.
Il tutto, ben inteso, nell’assoluto diritto, per chiunque, di dissentire ma anche, contemporaneamente, nel rispetto della libertà di scelta e della assunzione di responsabilità da parte della Società e del proprio Coach che, in piena sintonia, tutto vogliono fuorchè agire contro gli interessi propri e della propria meravigliosa tifoseria.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy