Chieti all’esame Imola per continuare a sognare

Chieti all’esame Imola per continuare a sognare

Commenta per primo!

Trasferta in terra emiliana per la Proger Chieti, chiamata ad affrontare l’Andrea Costa Imola. Una trasferta difficile, considerando il buon inizio di stagione della squadra allenata da coach Ticchi, al suo terzo anno sulla panchina imolese. Un autentico esame di maturità per la Galli’s band, carica della vittoria per 82-64 contro Ferrara di domenica scorsa, vogliosa di fare punti per continuare a stupire dopo un buon inizio stagione (come Imola, Chieti viene da 2 vittorie su 3 partite disputate).

QUI CHIETI-

Allenamento a ranghi completi per la squadra di Galli, eccezion fatta per l’americano Abbott che è ancora alle prese con l’infortunio alla schiena patito ad inizio stagione. Dunque, la Proger farà affidamento, in ruolo di guardia, il neo acquisto Ivan Lilov, dopo l’esordio più che positivo domenica scorsa contro Ferrara, condito da  17 punti a referto con un 3/4 dai tre punti. Un buon punto di partenza, considerando che  Lilov ha avuto solo 3 giorni per conoscere i compagni di squadre e anche i meccanismi tattici di Galli. Confermato il quintetto con Monaldi in cabina di regia, sempre più protagonista e con un ruolo chiave nel gioco della Proger (miglior marcatore biancorosso con il 17.7 punti); sugli esterni agiranno il giovane Piccoli.  e il capitano Luigi Sergio (11), prezioso, cruciale e chirurgico dal tiro da 3 domenica scorsa nel momento di maggior sofferenza per le “Furie”; Allegretti (13) e Armwood (14.3) daranno sostanza e centimetri sotto le plance, valide alternative quando dai 6.75 le polveri dei tiratori sono bagnate. Proprio l’americano, domenica autore di un’altra partita da incorniciare, ha dissipato tutti i dubbi e le incertezze creatisi su di lui nella pre-season.
La squadra partirà domani per la volta di Imola, e domenica ci sarà il solito drappello di tifosi al seguito della squadra, che mai si è sentita sola.

QUI IMOLA

Dopo la batosta patita domenica scorsa contro Trieste per 87-53, la squadra di Ticchi è tornata coi piedi per terra dopo le due belle vittorie ottenute contro Recanati e nel derby con Bologna. Squadra assolutamente da non sottovalutare, considerando che ha confermato buona parte del roster che tanto ha fatto bene lo scorso anno. Spiccano dunque le figure della guardia americana Kyle Anderson (19.3 di media con il 57% dall’arco), le ali Hassan (12) e Prato (4.3), il play De Nicolao (2.3) e Jacopo Preti. A loro, si sono aggiunti giocatori di esperienza come Amoni (9.3),  ex Ravenna, e il centro Michele Maggioli (6.7), uno dei lussi concessi per la categoria. L’altro americano è il gigante Leonard Washington, che ben si è integrato al gioco italiano con 10 punti di media.

Palla a due dunque alle ore 18 presso il PalaRuggi di Imola.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy