Chieti–Matera, Bawer al PalaTricalle per la prima vittoria fuori casa

Chieti–Matera, Bawer al PalaTricalle per la prima vittoria fuori casa

Quello che andrà in scena domenica a Chieti sarà un match fra due squadre dal destino segnato, con la Bawer ormai condannata alla retrocessione in Serie B e la Proger matematicamente salva.

La Bawer Matera si appresta ad affrontare le sue ultime partite di Serie A2 prima della retrocessione ormai annunciata. Un rush finale che offre ben poco, visto il destino ormai segnato per i ragazzi di coach Ponticiello, i quali cercheranno di chiudere la stagione in modo dignitoso, vincendo la loro prima partita fuori casa.

Federico Lestini, 23 punti (9/17 dal campo) nel match contro Ferrara

Senza dubbio quelli provenienti dal match contro Ferrara sono segnali incoraggianti, con la truppa biancazzurra che si è battuta fino all’ultimo per rubare i due punti ad Erik Rush e soci, con esito tuttavia negativo. A trascinare i materani verso un finale di stagione positivo sarà, come al solito, il leader Jiri Hubalek, che continua a confermarsi come miglior realizzatore della squadra con la sua ultima prova da 26 punti e 13 rimbalzi, coadiuvato da un Federico Lestini reduce dalla buona prestazione di domenica scorsa, in cui ha messo a referto 23 punti tirando con il 53% dal campo. Sarà molto importante il contributo di Gianni Cantagalli, che da buon capitano è stato tra i migliori dei suoi nel match perso contro Ferrara (16 punti segnati, 5/11 dal campo, 4 rimbalzi). Deludono nuovamente Diego Corral e Brian Chase: l’asse play-pivot formato dal prodotto da Virginia Tech ed il lungo passaportato appare oscurato e non molto coinvolto nel gioco materano, che ormai vede in Lestini e Hubalek le principali opzioni offensive. I risultati che si sono verificati nel match contro la Bondi sono gli 8 punti segnati dal play ex Cremona – insufficienti per un giocatore di fondamentale importanza per la squadra – e la “virgola” del nativo di Salliquelo (Argentina).

Isaiah Armwood, 14.3 punti e 9.2 rimbalzi di media

Ad attendere la Bawer al PalaTricalle di Chieti troviamo una Proger che ormai viaggia in acque tranquille nonostante la sconfitta di domenica contro Verona, visto il matematico raggiungimento dell’obiettivo salvezza. La tranquillità che regna in Abruzzo viene dimostrata anche dal movimento di mercato che ha portato alla partenza di Ivan Lilov, giocatore molto importante in chiave offensiva, trasferitosi a Latina per l’ultima parte di stagione. Perno su cui ruota la truppa di coach Galli è il centro americano Isaiah “Zeek” Armwood, giocatore che fa dell’atletismo la sua arma più efficace che lo rende uno dei migliori rimbalzisti e stoppatori del girone (14.3 punti, 9.2 rimbalzi e 1.5 stoppate di media). In cabina di regia si dividono il minutaggio i playmaker Diego Monaldi, reduce da una prova da 22 punti, e Andrea Piazza, 4.8 punti e 2.3 assist a gara. Altre armi a disposizione di coach Galli sono il veterano Marco Allegretti, che nello scorso match ha messo a referto 23 punti (8/14 dal campo) uscendo dalla panchina, e l’ala Luigi Sergio, 9.8 punti e 4 rimbalzi di media. Con la salvezza in cassaforte ed in seguito alla partenza di Lilov, guadagnano minuti i giovani Matteo Piccoli e Jacopo Vedovato, inseriti nel quintetto base per la partita contro la Tezenis, mentre completano le rotazioni Damiano MarchettiAndrea Sipala e Amedeo De Martino.

Palla a due al PalaTricalle di Chieti domenica 17/04/2016 alle ore 18.00

PROGER CHIETI – BAWER MATERA

Arbitri: Bonfante di Lonigo (VI), Migotto di Santo Stino di Livenza (VE), Scudiero di Milano (MI)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy