Chieti sfida Ravenna. Obiettivo: prima vittoria in trasferta

Chieti sfida Ravenna. Obiettivo: prima vittoria in trasferta

Commenta per primo!

Terza partita in sette giorni per la Proger Chieti.

Dopo la sconfitta per 80-72 al PalaBam di Mantova che ha permesso agli uomini di coach Martelossi di piazzarsi in testa alla classifica a quota 14, le “Furie” si apprestano ad affrontare la terza trasferta consecutiva, questa volta in terra di romagnola. Ancora a secco di vittorie esterne, la squadra di Galli deve ottenere i due punti per dare una sterzata alla classifica, diventata drammaticamente corta. Dista infatti di due punti il fanalino di coda Matera.

QUI CHIETI

La sconfitta di Mantova non ha scalfito il morale delle “Furie”, che comunque vedono il bicchiere decisamente mezzo pieno: al PalaBam, le “Furie” hanno mostrato un gioco migliore rispetto alla prestazione di Roseto, con la solita capacità di reagire al momento in cui Mantova era sul +17 arrivando ad una situazione di -4, a dimostrazione del carattere combattivo e volitivo delle “Furie”. Non sono bastati dunque i 32 punti di Abbott e i 12 di Allegretti, due elementi che, seppur non al top della forma, contribuiscono ottimamente alla causa biancorossa.  A Mantova sono mancati i punti di Monaldi (1 solo punto a referto per il play pontino) e Armwood, complice anche una buona marcatura impostata sui due, quasi asfissiante. Il centro americano ha sofferto la fisicità di Simmins in fase difensiva, arrivando a commettere cinque falli a 6 minuti alla fine.
Ma niente drammi. La trasferta di Ravenna, decisamente più alla portata, arriva nel momento in cui bisogna far quadrato attorno ad una squadra giovane, con elementi alla prima esperienza in un campionato difficile come quello dell’A2 Est.

QUI RAVENNA

Ravenna si presenta alla sfida di domenica forte della  vittoria per 92-81 in quel di Legnano. La squadra di Antimo Martino, al suo terzo anno sulla panchina romagnola, viaggia su una media di 72.8 punti a partita e presenta un roster giovane condito dalla presenza di elementi di categoria. Su tutti, spiccano due grandi ex: la guardia americana Micheal Deloach, acquistato in estate dopo l’esperienza a Reggio Calabria, top scorer per l’OraSì con 17.8 punti, e l’ala piccola Andrea Raschi (6.1) al suo secondo anno con la casacca giallorossa. In cabina di regia, spazio al “semper fidelis” Eugenio Rivali (9.4), uno dei play più rappresentativi della Serie A2 Est, mentre sotto le plance, largo all’americano Taylor Smith (13.3), abile soprattutto ai rimbalzi. Sulle corsie esterne, agiranno Stefano Masciadri (12.8) e Matteo Malaventura (10.1) al loro secondo anno a Ravenna. La guardia Casini (9) e il centro Cigognani completano il roster ravennate e saranno preziosi per far tirare il fiato ai maggiori interpreti giallorossi.

Palla a due  domenica 22 novembre ore 18, presso il nuovo Pala De André di Ravenna.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy