CUS Bari: finalmente si scende in campo

CUS Bari: finalmente si scende in campo

Commenta per primo!

Entra nel vivo la stagione del Cus Bari Basket. Da ieri, con il primo test in “famiglia”, ha preso il via la prima di tre settimane in cui la squadra trasformerà i carichi di lavoro fisico-atletici, sin qui accumulati, attraverso match di preparazione alla stagione. Una fase in cui coach Putignano, secondo consuetudine, non lascerà nulla al caso, affidandosi anche alla collaborazione di arbitri locali, che contribuiranno saltuariamente agli allenamenti dei baresi, per consentir loro di abituarsi al nuovo metro di giudizio dei direttori di gara. “Il lavoro procede bene – ha commentato il tecnico brindisino – anche se i carichi, talvolta, ci condizionano, stiamo provando gradualmente ad elevare la nostra soglia della fatica. Adesso, però, è arrivato anche il momento di giocare e di puntare l’attenzione sul lavoro di squadra. Prima dell’esordio in campionato (in programma il prossimo 25 settembre, al PalaFlorio, contro Trieste, ndr), sosterremo almeno sei-sette gare amichevoli che, di volta in volta, ci daranno la misura dei nostri progressi”. Le prime due saranno di scena nel week end, i prossimi 3 e 4 settembre, al PalaDolmen di Bisceglie, in occasione del quadrangolare “Self Storage autonoleggi Giulio Valente”. Sabato i cussini se la vedranno, alle 18.30, contro Corato (DNB). Il giorno successivo si incroceranno con le altre partecipanti alla manifestazione, Bisceglie (DNB) e San Severo (DNA).  “Giocheremo per vincere – mette subito sull’attenti i suoi, coach Putignano – ma in questa fase conta sino ad un certo punto. Serve a formare una mentalità vincente, ma l’importante è che si cominci a registrare una crescita nel gioco di squadra e nell’intesa tra i reparti. Attendiamo la crescita e la maturazione dei nostri giovani: a prescindere dal ruolo che ricopriranno i senior, infatti, saranno loro il vero motore di questo campionato dalla formula così particolare. Già qualcosa, tuttavia, si comincia ad intravedere”. Merito anche del lavoro di staff che, sin dai primi giorni di preparazione, si è sviluppato nella palestra del PalaCus, grazie al supporto dei tecnici Roberto Valenzano, Vito Console e del preparatore fisico Antonio Lacalandra. “Ognuno di noi ha specifiche competenze e responsabilità, anche in relazione ai singoli giocatori – ha concluso l’allenatore cussino – un sistema che ci permette di monitorare meglio il lavoro di squadra e la crescita delle individualità. Un’opera di gruppo ben ripartita nella quale più siamo e meglio è”. Dopo il quadrangolare di Bisceglie, il Cus Bari prenderà parte al classico vernissage pre-campionato con il “Memorial Patella”, in programma 10 e 11 settembre con le pari-grado Matera, Ruvo e San Severo, al PalaFlorio. A tal proposito, nei prossimi giorni sarà ufficializzata la data di presentazione dell’evento, in programma con ogni probabilità a Palazzo di Città. Nella settimana della Fiera, invece, l’ufficializzazione del main sponsor biancorosso.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy