Derby time: Mantova per sfatare i tabù PalaOlimpia e Verona, la Scaligera tenta la risalita

Derby time: Mantova per sfatare i tabù PalaOlimpia e Verona, la Scaligera tenta la risalita

Commenta per primo!

Si dice che il derby sia sempre una partita speciale. Lo è stato soprattutto per la Tezenis negli unici due disputati contro Mantova la scorsa stagione quando l’allora (quasi) inarrestabile armata di coach Ramagli superò i biancorossi di Alberto Morea sia al PalaOlimpia che al PalaBam. Proprio la sconfitta al palazzetto virgiliano rappresentò il punto più basso dell’esperienza in A2 della Dinamica, arrivata al termine di un periodo nefasto e sfortunato caratterizzato da 6 sconfitte consecutive, il tormentato addio di Jefferson e il celebre sfogo dell’allora presidente Adriano Negri. Verona e il PalaOlimpia stregati fin qui per Mantova che ha quindi perso sempre contro la Scaligera e anche quando ha messo piede in Piazzale Atleti Azzurri d’Italia, l’ultima volta lo scorso 24 ottobre contro Roseto, che ad oggi rappresenta l’unica “macchia” nella marcia fin qui perfetta della truppa guidata da Alberto Martelossi.

Rispetto a quell’8 febbraio, giorno dell’ultimo scontro con i veronesi, sia da una parte che dall’altra è cambiato tutto. Rivoluzionati staff tecnico, roster e anche l’inerzia della classifica. Panchina affidata a Crespi e Martelossi, roster qualitativamente superiori, anche se quello veronese non era facile da migliorare, e una Dinamica nel miglior momento della sua storia, mentre dall’altra parte Verona fatica a prendere ritmo in campionato. Dopo le due vittorie in avvio di stagione con Trieste (allora furono solo 39 i punti concessi ai friulani) e Roseto (+20) è arrivata la sconfitta con la Fortitudo al 105 Stadium di Rimini. La prima di quattro sconfitte, con le altre tre arrivate nelle ultime 5 partite (Brescia e Treviglio gli altri scivoloni) che hanno lasciato Rice e compagni a 8 punti. A +6, a 14 punti, c’è Mantova che finora in trasferta non ha mai perso, con 4 vittorie su 4.

Se c’è qualcosa che ha comunque funzionato per Verona in queste prime 8 giornate è stata senza dubbio la difesa, solo 60.7 punti concessi alle avversarie, a fronte, tuttavia, del peggior attacco del torneo con soli 68.4 punti a gara. Difesa che sarà quindi cruciale per uscire indenne dallo scontro che i virgiliani che, all’opposto, vantano il miglior reparto offensivo del campionato con quasi 80 punti a referto ogni 40 minuti (79.6) e la miglior valutazione a partita (90) di tutte e 16 le squadre dell’A2 Est. Interessante, inoltre, sarà il duello tra le due guardie USA sulle quali le rispettive società hanno puntato in fase di costruzione del roster. Verona si è affidata al rookie Rayvonte Rice, che vanta anche un passato da giocatore di football americano alla Drake Univeristy, che fin qui ha avuto una media di 13.8 punti a partita, anche se la bassa valutazione (8 a gara) non ha convinto fino in fondo gli addetti ai lavori. Abbastanza meglio l’altro americano del confronto, Justin Hurtt, 14.5 punti a partita e 11 di valutazione con un season high di 23 punti contro Jesi, anche se nella partita con Chieti non ha brillato particolarmente.

Per chiudere, sfida quasi da categoria superiore quella che vedrà impiegati Vitalis Chikoko e Kenneth Simms. Oltre 8 rimbalzi a gara ciascuno, con Simms maestro dei rimbalzi offensivi (2° in questa speciale classifica con 3.8 a partita) pronto a far valere la sua stazza contro l’ex giocatore di Reggio Emilia.

La miscela di tutti questi ingredienti  garantirà un grande spettacolo in questo terzo derby mantovano-veronese in A2, sia in campo che, molto probabilmente, sugli spalti, con un PalaOlimpia “incendiato” dalla passione dei tifosi scaligeri e dal forte sostegno della massa di supporter biancorossi che seguiranno la Dinamica in questa delicata trasferta in terra veneta per sperare in uno storico doppiaggio nel punteggio nei confronti dei rivali gialloblù.

Diretta in  streaming video su LNP TV Pass e in diretta radiofonica su www.radio5punto9.it, per la sponda mantovana.

Precedenti (solo partite UFFICIALI):

A2 Gold 2014-15

Verona – Mantova 77-68

Umeh 14, Reati 17/ Jefferson 16+16, Gaddefors 15

Mantova – Verona 65-79

Gaddefors 17, Wojciechowski 13/ Umeh 18, Monroe 18

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy