DNA Playout, Stings-Chieti, due piccole giganti, ma solo una potrà diventare grande

DNA Playout, Stings-Chieti, due piccole giganti, ma solo una potrà diventare grande

Commenta per primo!

QUI POGGIO RUSCO (a cura di Matteo Vecchini)

L’ultima giornata del campionato regolare di DNA ha emesso le ultime sentenze, e ha creato gli accoppiamenti che si giocheranno la permanenza nella futura Silver League; spettatrice dell’ultimo turno è stata la Dinamica-Dwb che ha dovuto attendere le 19:30 di domenica per conoscere l’avversario che incrocerà nella “battaglia” dei playout.

Avversario che com’era prevedibile sarà la BLS Chieti, arrivata a pari punti con il team mantovano, ma che in seguito alla differenza negativa negli scontri diretti si vedrà costretta a lasciare agli Stings il fattore campo.
Dunque il programma per questa sfida playout al meglio dei cinque incontri, si articolerà nel seguente modo: gara 1 domenica 19 maggio al PalaBam di Mantova alle ore 18, gara 2 sempre a Mantova alle ore 20 di martedì 21, gara 3 e gara 4 invece si disputeranno a Chieti, con la novità del Palasport che verrà utilizzato; infatti per l’impraticabilità del parcheggio del PalaLeombroni il club teatino giocherà la prima gara interna e l’eventuale seconda gara interna al PalaSantaFilomena. Nell’eventualità di un pareggio nelle 4 gare disputate, le squadre torneranno nuovamente al PalaBam di Mantova per la decisiva gara 5.
 
I PRECEDENTI – Durante la regular season, le due squadre si sono affrontate ottenendo una vittoria ciascuno; all’andata la BLS ebbe la meglio per 75-69 in diretta televisiva di una Dinamica-Dwb troppo dipendente dai suoi migliori uomini, sfruttando al meglio la vena realizzativa di Gialloreto e mandando cinque giocatori in doppia cifra.
Diversa fu la gara di ritorno disputata a Mantova, quando gli Stings si imposero prepotentemente col risultato di 80 a 56 grazie anche ai 27 punti messi a segno dalla panchina.
Sicuramente l’avversario peggiore per cercare di ottenere quella salvezza per lunghi tratti a portata di mano, con un reparto lunghi di primissima qualità (Rossi e Gatti insieme segnano mediamente 25 punti a partita) e con dei “piccoli” come Raschi, Micevic e Gialloreto costantemente sopra la doppia cifra.
Fondamentale sarà per la Dinamica-Dwb avere tutti i suoi elementi al meglio della condizione fisica, vista la densa serie d’incontri che si dovranno disputare, e senza dubbio importante sarà capire se i sostituti saranno all’altezza dei compagni titolari.
Chieti viene da un buon finale di campionato, con la vittoria in trasferta a Omegna, e quindi sarà ancor più sicura delle proprie potenzialità, e consapevole del fatto che vincere una gara esterna significherebbe ipotecare la vittoria finale.
 
SITUAZIONE IN CASA DINAMICA-DWB – Il roster di coach Tinti si è potuto allenare a ranghi quasi completi nella scorsa settimana e in quella attuale, con il solito problema Mazic.
Dopo un campionato partito in salita, la reazione poggese è stata davvero avvincente, inanellando una serie di vittorie che l’hanno portata dalla penultima posizione a ridosso della decima.
Durante quel periodo, molti addetti ai lavori si sono detti piacevolmente stupiti del gioco espresso dal team mantovano, che oltre ai soliti Losi e Venturelli, ha visto il notevole miglioramento di Pignatti e Mancin.
Diverso il discorso per il nuovo arrivato Pilotti, che dopo una buona partenza ha alternato ottime prestazioni, ad alcune più deludenti sia sul piano realizzativo sia su quello della costruzione e della velocità di gioco.
I giovani arrivati si sono dimostrati fin da subito ottime pedine, con Sgobba quasi sempre decisivo grazie alla sua atleticità, Piunti che ha dato una scossa e una giusta dose di “cattiveria sportiva” sottocanestro, e Fantinelli che è migliorato ad ogni incontro, nonostante sia ancora probabilmente troppo restio a caricarsi la squadra sulle spalle anche con tiri dalla lunga distanza.
Capitan Mantovani ha sempre dato il suo contributo dimostrandosi un ottimo leader, anche non avendo a disposizione molti minuti.
 
Una gara, o meglio più gare dunque, che segneranno la linea di confine tra la “promozione” nella nuova Lega Silver e la retrocessione in DNB, motivando così entrambi gli spogliatoi per non vedere sfumare l’intero lavoro di un anno.
 
QUI CHIETI (a cura di Alessandro Fenicchia)
 
Ormai ci siamo, la regular season è giunta al termine e restano solo 5 gare per definire chi tra la BLS Chieti e la Dinamica Mirandola rimarrà in Lega Silver il prossimo anno. Una sfida che vede di fronte due grandi squadre che non mollano mai, non si danno mai per vinte, soffrono e fanno soffrire fino all’ultimo secondo di gioco. Entrambe hanno chiuso la stagione con 30 punti, 14° e 15° le posizioni occupate in classifica, insomma si prospetta una serie combattuta alla pari da due grandi squadre.

La stagione per la squadra teatina sicuramente non è stata equilibrata, partita non benissimo, è riuscita poi a riprendersi con un mese di Gennaio/Febbraio stratosferico in risalita, poi nel finale, complici anche gli infortuni, sono arrivati pochi successi e molte sconfitte, portando la BLS ai play-out. Nonostante un finale non brillante è riuscita a chiudere la regular season con due vittorie, di cui l’ultima arrivata in trasferta su Omegna, 6° in classifica, dunque sicuramente è una grande iniezione di carica e di fiducia nei mezzi dei ragazzi di Coach Domenico Sorgentone, per affrontare al meglio questa serie. La Dinamica Mirandola invece ha chiuso la regular season con una sconfitta arrivata nella 37° giornata in trasferta contro la U.S. Basket Recanati, e nell’ultimo turno è stata di riposo.

La BLS Chieti arriva a Gara 1 con due infortunati, il capitano Stefano Rajola e Manuel Diomede, due pedine fondamentali per la scacchiera biancorossa, che con la forma fisica non al 100%, sono tenuti costantemente sotto controllo dallo staff medico teatino per valutarne il possibile utilizzo. La BLS potrà contare sui suoi lunghi Rossi ( un gladiatore sul parquet di gioco, 14 punti di media, 11 rimbalzi, 5 falli subiti e un assist a match); accompagnato dal recupero di Simone Gatti, assente per una bella fetta di stagione, ma recuperato per gli ultimi due match di regular season e per questi play-out; Marko Micevic (il nuovo acquisto di Gennaio ha avuto un impatto fortissimo sulla squadra, realizza 13.5 punti a match, 6 rimbalzi e un assist). Inoltre Coach Domenico Sorgentone potrà contare sulla visione di gioco, la velocità, i piazzati, le penetrazioni e gli assist di Raschi (14 punti, 4 rimbalzi, 5 falli subiti e 3 assist a partita); Gialloreto (quando comincia a scaldarsi dalla lunga distanza trafigge i canestri avversari con i suoi tiri come fossero tuoni a ciel sereno, 11 punti di media e un assist a match); Luca Bolletta ( 3 punti a match e 2 rimbalzi) e si confiderà anche dal fiato che dovranno dare i ragazzi dalla panchina come Spera, Severini e Mastroianni. La BLS durante la regular season ha tirato con il 52% dai due punti ed il 37% dalla lunga distanza per un totale del 45% dal campo.

Il fattore campo sarà dalla parte della squadra mantovana, assegnato in virtù della differenza canestri negli scontri diretti e dunque qualificatasi una posizione prima della BLS, la serie sarà dunque giocata con gara 1 e gara 2 che si disputeranno in casa della Dinamica, gara 3 e gara 4 in casa della squadra abruzzese ed in caso di parità, gara 5 di nuovo al PalaBam di Mantova. Novità assoluta in casa BLS, gara 3 ed eventualmente anche gara 4 saranno giocate, non al PalaLeombroni, dove quest’anno la squadra biancorossa ha giocato tutta la regular season, ma al PalaSantaFilomena, palazzetto affezionatissimo alla BLS, la quale ha disputato la scorsa stagione rischiando anche la promozione in LegaDue e sicuramente il clima sarà molto più caldo sentendo le grida del pubblico molto più vicine a differenza del PalaLeombroni molto più dispersivo .

Ora aspettiamo solo il 19 maggio per la palla a due di Gara 1 al PalaBam di Mantova alle ore 18. Per quanto riguarda la direzione di gara sono stati designati i signori Caforio di Brindisi e Capurro di Reggio Calabria.

 
0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy