E’ tempo di derby per Imola, a Ravenna un succulento anticipo

E’ tempo di derby per Imola, a Ravenna un succulento anticipo

All’ andata la partita al Ruggi fu vinta da Ravenna, grazie ad un canestro allo scadere

Commenta per primo!

Di Federico Sgatti

Domenica 14 febbraio la OraSi’ Ravenna ospiterà al Pala De Andrè l’ Andrea Costa. Il derby è una partita molto sentita da entrambe le società perché non vi sono in campionato altre storiche rivali quindi entrambe tengono molto a portare a casa la vittoria.

All’ andata la partita al Ruggi fu vinta da Ravenna, grazie ad un canestro allo scadere con il canestro sulla sirena di Juan Marcos Casini, appena arrivato in forza al roster di Antimo Martino appena poche ore prima, segnando una delle solo 6 sconfitte per Imola. L’Andrea Costa infatti si trova in questo momento (dopo 20 partite) a ben 28 punti con 14 vinte e a soli 2 punti dalla prima classificata (Treviso); Ravenna invece sta avendo una stagione un pò travagliata con 10 vittorie e altrettante sconfitte. Nonostante l’annata non proprio esaltante di Ravenna, la partita non è certo scontata, e Ravenna cercherà di bissare la vittoria della quinta giornata.

A Ravenna il successo casalingo manca dal 17 gennaio (vs Jesi), ed il derby ovviamente rappresenta uno stimolo extra per puntellare una classifica tranquilla ma che si vorrebbe provare a rendere ancora più interessante, con la zona playoff a portata di mano. I leader offensivi sono gli americani, Moe Deloach (19.3 punti, 41% da 3, 4.6 assist, 6.1 falli subiti), e Taylor Smith (14.7+8.4, 66% da 2 e 2.5 stoppate, il migliore ad Est in entrambe le categorie), ma la mente di tutto resta capitan Rivali (7.3). Al suo fianco l’esperienza di Malaventura (8.8) e Masciadri (11.3). Recente l’addizione del verticale lungo Molinaro.

 

Imola invece ha una rotazione un pò più lunga, con i 2 americani molto più squilibrati ( Anderson dominante e Washington più incerto in questo periodo, infatti nonostante 45 di Anderson in versione Steph Curry la vittoria non è arrivata nell’ ultima gara contro Roseto). Anderson è uno dei migliori giocatori del campionato e l’unico in casa Andrea Costa che gioca almeno 30 minuti. Washington è un giocatore altruista, molto importante per il sistema, quindi i suoi 11 punti sono sì importanti, ma non la cosa più importante. Il quintetto è poi completato da Hassan, in questo periodo un pò fuori forma; da Sabatini e Maggioli. La squadra funziona grazie agli schemi base del triangolo offensivo anche se la zona in Europa può evitare che funzioni al meglio permettendo al lungo di rimanere in area a piacimento. Dalla panchina escono una grande quantità di giocatori tutti sempre pronti. A guidare la second unit troviamo Prato, vero giocatore fondamentale per Imola che con la sua esperienza in campo dà tranquillità e punti in ogni momento riuscendo sempre a conquistare tiri liberi che portano punti facili. Gli altri sono De Nicolao, l’altro playmaker (non il secondo, perché dipende dall’ avversario), Amoni che sta giocando male e fino ad ora è la delusione dell’ anno, Preti e Sgorbati.

Questa partita è veramente equilibrata e non ce la sentiamo di dare un favorito. Collegamento dalle ore 14.00 su Sky Sport 2 HD, palla a due dalle 14.15.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy