Eternedile Bologna prova a rilanciarsi,ma con Legnano sarà partita vera

Eternedile Bologna prova a rilanciarsi,ma con Legnano sarà partita vera

Commenta per primo!

Domenica 1 novembre per la quinta giornata d’andata del girone est della serie A2 va in scena al Paladozza di Bologna la sfida tra i padroni di casa della Fortitudo Eternedile e la EuroPromotion Legnano.

Le due squadre arrivano a questo match con umori totalmente differenti. Legnano è sull’onda dell’entusiasmo dopo la vittoria (72-67) ottenuta a Verona,mentre Bologna vive un momento difficile dopo la pesante sconfitta (60-88) rimediata a Trieste.

Bologna si ritrova in una situazione assolutamente impensabile fino a poche settimane fa. Sono infatti solo due i punti in classifica della Fortitudo dopo quattro partite. Alle due sconfitte di inizio campionato contro Mantova e nel derby con Imola,era seguita la vittoria casalinga contro Verona,che sembrava aver allontanato il momento difficile. Ma la batosta di Trieste ha fatto ripiombare la squadra Felsinea in una situazione poco piacevole. Il penultimo posto in classifica (in coabitazione con Ferrara e Matera) non era certo quello che ci si aspettava dopo quattro giornate, in una piazza come Bologna,prestigiosa,desiderosa di rilancio e tra le favorite assolute per la promozione. Il match contro Legnano sarà fondamentale per ritrovare la vittoria e rilanciarsi,anche con l’aiuto dei propri tifosi. Ovviamente serve un’inversione di tendenza. Per esempio dovrà necessariamente migliorare il tiro dalla lunga distanza,che contro Trieste ha fatto segnare un negativo 5/20. Anche riguardo ai rimbalzi offensivi concessi agli avversari occorrerà un miglioramento,perchè i 18 concessi a Trieste sono davvero tanti,come tantissime sono anche le 23 palle perse.

Legnano invece arriva a questo match fresca della grande vittoria di Verona,ottenuta con un quarto quarto vinto 24-13 mostrando tranquillità e un’intesa in costante miglioramento tra i giocatori allenati da coach Ferrari. Della squadra che l’anno scorso ha conquistato la propria salvezza al PalaEuroImmobiliare vincendo solo tre trasferte,non sembra rimasto più nulla. Infatti in casa sono maturate due sconfitte (comunque contro due corazzate come Brescia e Mantova) mentre in trasferta sono arrivate altrettante vittorie,contro Ferrara e appunto Verona. Questa seconda trasferta consecutiva sarà utilissima per Legnano per iniziare a capire la propria reale forza. I Knights,nonostante un avvio di stagione difficilissimo per la caratura delle avversarie incontrate,si ritrovano con già 4 preziosissimi punti in classifica,e come già successo a Verona potranno giocare con la consapevolezza che la pressione sarà tutta sulle spalle degli avversari. Inoltre i Knights avranno anche l’entusiasmo derivato dall’impresa in terra veneta.

I quintetti che inizieranno il match saranno probabilmente gli stessi dell’ultimo turno. Bologna potrebbe dunque schierare sul parquet Candi, Raucci, Radic,Flowers e Italiano,con ampio minutaggio dalla panchina per il veterano Carraretto, per Iannili e per Quaglia. Flowers in particolare è chiamato a riscattare la brutta prestazione contro Trieste,in cui ha segnato solo 9 punti (17.8 in stagione),ha tirato 1/6 da tre (41% in stagione) e ha fatto registrare cinque palle perse. Anche Iannili riguardo alle palle perse dovrà migliorare,perchè nell’ultimo match ne ha perse 4 in meno di 12 minuti. Radic,miglior marcatore stagionale della squadra con 19 punti di media (col 57% da due punti),viaggia quasi in doppia doppia stagionale,visto che cattura anche 9.3 rimbalzi. Anche da lui ovviamente passano le speranze di riscatto bolognese.

Legnano schiererà probabilmente Palermo in regia,Raivio guardia,Frassineti e Pacher ali e Allodi centro. Il pieno recupero di Palermo e quello progressivo di Allodi,rispettivamente in campo 35 e 14 minuti a Verona,hanno dato un grande aiuto ai Knights per vincere il match. Allodi finora non ha mai giocato al meglio delle condizioni,a causa di un problema persistente alla caviglia,ma il peggio sembra ormai alle spalle e il centro sembra pronto a impossessarsi definitivamente della maglia da titolare.

A Verona oltre a un Frassineti ispiratissimo (23 punti,8/10 da due,3 assist) e al solito Raivio all around (14 punti,7 rimbalzi e tanta sostanza) Legnano ha finalmente trovato un grande Pacher,autore di 21 punti con 8/9 da due e la prima tripla stagionale a segno. Le statistiche del tiro dalla lunga distanza per Pacher restano molto negative. 8% con 3.3 tentativi a partita non è ovviamente un buon dato,oltretutto per un giocatore come lo statunitense che è specialista proprio dall’arco,ma Pacher,che da due tira invece col 61%,sembra stia trovando la tranquillità necessaria e si stia adattando al nuovo campionato,e viene da pensare che finora del suo potenziale non se ne sia ancora visto più di metà.

La palla a due tra Bologna e Legnano è prevista per le ore 20,e lo spettacolo è
garantito

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy