Fabriano: la Spider si rivolge alla città

Fabriano: la Spider si rivolge alla città

Commenta per primo!

Noi abbiamo riportato in alto la pallacanestro, dove merita una città come Fabriano, ma, ad oggi, le risorse che siamo riusciti a reperire non ci consentono di allestire una squadra di buon livello. In questo momento la Spider chiede l’aiuto di tutta la città. I tifosi devono dare il segnale di voler tenere in alto questo sport”, conclude Martinelli. Anche il presidente Gatti sottoscrive quanto detto dal ds. “Abbiamo scelto di disputare la “Divisione Nazionale A” soprattutto per i tifosi. Il pubblico ci trasmette forza per andare avanti, quindi ce la metteremo tutta anche quest’anno, nonostante spenderemo ancora una volta meno delle avversarie”, è il pensiero del presidente della Spider. La parola passa al general manager biancoblù, Lorenzo Carloni. “In questi tre anni abbiamo rappresentato con orgoglio la città di Fabriano in tutta Italia e abbiamo ottenuto grandi risultati. In questo momento ci manca ancora qualcosa a livello di budget per poter dare ai nostri tifosi una squadra di livello. Noi continueremo a lavorare, sperando che il pubblico ci aiuti con qualche contributo in linea con le proprie possibilità economiche. Sul mercato non possiamo ingaggiare i “pezzi grossi”, perché per noi sono inarrivabili. Nonostante questo, allestiremo un organico che se la giocherà con tutti, sicuri che il nostro grande staff tecnico riuscirà a tirare fuori, ancora una volta, il meglio dai nostri giocatori”, conclude Carloni. Chiusura per il sindaco di Fabriano, Roberto Sorci. “C’è grande soddisfazione in tutti noi per esser tornati ad alti livelli – esordisce il primo cittadino – La terza serie nazionale è stata acquisita sul campo con testa e cuore. Il fallimento del Fabriano Basket di 3 anni fa sembrava un dramma, invece la Spider ha dimostrato di poter far bene anche senza avere a disposizione tanti soldi. La Lega2 lasciata nel 2008 aveva costi pazzeschi, non si poteva andare avanti su quella strada. Adesso, grazie a questi dirigenti, la città ha di nuovo una squadra di alto livello. Bisogna lottare tutti insieme e provarci fino in fondo, nel nome di Fabriano. Ogni cittadino, prima ancora che tifoso, deve fare il proprio dovere”, conclude il sindaco Sorci. La campagna di raccolta fondi, con quote a partire da 50 euro, inizierà lunedì 25 luglio presso: Edicola della Pisana (Piazzale Matteotti), Stazione di servizio Agip (Via Dante), Bar del Piano (Piazza dei Partigiani), Bar Palasport (Via Buozzi), Carrozzeria Martinelli (Via Corsi) e Autofficina Gatti (Matelica, Via Marco Polo). C’è anche la possibilità di effettuare la donazione attraverso bonifico bancario (codice IBAN: IT 83X 06140 21116 016570047909). Chi verserà la quota avrà scritto il proprio nome all’interno del Pala Guerrieri su un cartellone raffigurante un campo di basket.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy