Ferrara-Fortitudo: penultimo giro di valzer sotto le telecamere di Sky

Ferrara-Fortitudo: penultimo giro di valzer sotto le telecamere di Sky

Grande attesa per questa penultima giornata di campionato. In un PalaHilton tutto esaurito si giocherà, chi per mantenere, chi per guadagnare, un posto in griglia playoff; il tutto sotto gli occhi di Sky.

Commenta per primo!

Ultime due mosse dello scacchiere playoff: entrambe le squadre scenderanno quindi in campo per un obiettivo ben definito, consapevoli che a questo punto non è previsto margine d’errore.

La Fortitudo in primis deve tenere stretto il tanto sudato settimo posto, poi può guardarsi avanti per sperare in uno scivolone di Trieste. Trieste infatti occupa il sesto posto in classifica e, nel caso i bolognesi vincessero le ultime due partite, questi perdessero contro Legnano (utopistico vista la situazione di Legnano) o contro Roseto (meno utopistico), potrebbe cedere la posizione a favore dei biancoblù, i quali però non possono contare sulla differenza punti che è a sfavore.

Ferrara invece è ad oggi decima a 28 punti, ma c’è ancora un barlume di speranza per un posto in post season: oltre che ovviamente vincere, deve sperare in un doppio passo falso di Verona (che giocherà le ultime contro Imola e Jesi) e in una sconfitta di Ravenna, con cui ha lo scontro diretto a favore, la quale avrà due partite molto impegnative con le prime due della classe (Mantova e Treviso). Questa chiaramente è un’ ipotesi abbastanza remota, ma basta per dare un senso a questa partita.

Fortitudo Bologna: come ha già ripetuto più volte Boniciolli, arrivare sesti, settimi o ottavi non cambia nulla. Probabilmente non ha tutti i torti ma, innanzitutto, il posto tra le prime otto va mantenuto, e poi un possibile turno con la bella in casa non è da disdegnare. Le condizioni per fare bene ci sono: la squadra gioca bene, Flowers sta dimostrando che se sta bene può fare la differenza e Amoroso sembra finalmente un giocatore di pallacanestro e non un ex. Unico tarlo è l’assenza di Raucci, che si farà ancora aspettare per un po’. Sarà importante ritrovare anche Montano e Sorrentino, che tanto hanno fatto bene nelle fasi centrali del campionato ma che si sono un attimo smarriti ai primi caldi. Loro serviranno.

Bondi Ferrara: l’esonero a quattro giornate dalla fine di coach Morea è un chiaro segnale di come la società estense cercasse a tutti i costi il playoff. Il neo-promosso da vice a head-coach Turchetto ha dato sicuramente una scossa ai suoi, che hanno centrato due vittorie su due, ma l’impresa vera inizierà da domani. La Bondi è una dei tre migliori attacchi del campionato, nonchè una delle più esperte dal punto di vista anagrafico, con ben 5 ultra-trentenni nelle rotazioni. Il due giocatori chiave sono il ben conosciuto Jordan Losi, direttore d’orchestra dell’attacco e l’ala americana Rush, miglior marcatore della squadra con 17 punti a partita (più 7 rimbalzi e 3 assist). Importante anche il reparto lunghi che vanta gente come Brkic (15+7), Udonoh (11 reb) e il navigato Soloperto. Da febbraio contano anche sul neo acquisto Guarino, che ha lasciato la nave affondante Matera per sperare in qualcosa di meglio a Ferrara.

La partita sarà l’unico anticipo di questa ventinovesima giornata di A2, e si giocherà sabato alle ore 20:30 al PalaHilton Pharma di Ferrara (ex PalaSegest, PalaCarife, PalaMIT2B per intenderci). Gli ufficiali di gara saranno Beneduce di Caserta, Vita di Ancona e Ascione di Caserta. La diretta televisa sarà su Sky Sport 3 dalle ore 20.15, mentre quella radiofonica su Radio Nettuno. Lo streaming su LNP Tv.

E’ previsto il tutto esaurito, con una forte affluenza di tifosi bolognesi visti anche i 300 biglietti ospiti in più messi a disposizione dalla società estense da aggiungere ai 700 già concessi.

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy