Ferrara, scrimmage vittorioso contro Imola

Ferrara, scrimmage vittorioso contro Imola

Commenta per primo!

Amichevole positiva per i biancoazzurri che hanno superato Imola per 86-78, con Benfatto ancora indisponibile i ragazzi di coach Furlani hanno mostrato alcune ottime trame di gioco che hanno prodotto tanti tiri aperti, ma anche alcune lacune a rimbalzo.

Inizio sprint della Mobyt con Ferri e Casadei che colpiscono dall’arco ben serviti da Mays, subito +8 quindi (12-4) al quale Imola risponde con l’energia di Niles e Poletti. Non basta però perchè i padroni di casa segnano in ogni modo, Mays si sblocca con cinque punti consecutivi e sia Ferri che Spizzichini attaccano il ferro con continuità trovando tanti punti dalla lunetta. Imola tenta di rimanere in scia grazie all’asse Young-Poletti ma, al termine del primo quarto, si ritrova sotto di 10 punti (30-20).

La seconda frazione vede i due allenatori cambiare tanti giocatori e stringere le difese, dopo 5 minuti quindi solo 10 punti vengono segnati dalle due squadre (36-24). Ci vuole il rientro di capitan Ferri per dara a Ferrara maggior efficacia, suoi infatti sono i 7 punti che mandano i biancoazzurri sul +16 (50-34). Imola fatica in difesa quanto in attacco, nonostante la superiorità a rimbalzo e il buon impatto di Gorrieri i biancorossi pagano l’imprecisione al tiro di elementi importanti come Niles e Dordei e finiscono il secondo quarto a -14 (54-40).

La riprese delle ostilità vede una reazione d’orgoglio degli ospiti con Young che trova un gioco da 4 punti e serve il pallone a Niles per la tripla, Dordei infine trova due liberi per il parziale di 0-10 che riporta Imola a soli due possessi di svantaggio (54-50). Ferrara è stordita e ritrova il canestro solo dopo 3 minuti di gioco con un jumper di Spizzichini. I padroni di casa non trovano più il canestro dall’arco ma Jennings finalmente si fa sentire in attacco riportando gli estensi sul +8 (60-52). Imola però e tornata in partita ed i tanti rimbalzi offensivi le permettono di giocare molti possessi finalizzati da un concreto Pierangeli. Nonostante le difficoltà i ragazzi di coach Furlani riescono a chiudere il terzo quarto in vantaggio (69-63) grazie ad un positivo Andreaus.

L’inizio dell’ultimo quarto vede ancora Andreaus colpire dall’arco, Imola risponde con la tripla di Passera e l’appoggio di Mancin, poi altri due tiri liberi del lungo biancorosso riportano gli ospiti a sole 3 lunghezze di svantaggio (75-72). Lo scatenato Andreaus però non si ferma e da il via al parziale di 6-0 (in collaborazione con Ferri e Casadei) che ridà ossigeno alla Mobyt. Imola tenta di riavvicinarsi ma Jennings e Ferri mettono in ghiaccio la partita regalando ai biancoazzurri la vittoria.

Prestazione ancora comprensibilmente altalenante per la Mobyt che ha rischiato di sciupare quanto di buono fatto nei primi due quarti concedendo troppi rimbalzi offensivi (ben 19). Positivi i “veterani” Ferri e Casadei, Jennings e Mays ancora da rodare, ottimo impatto sulla partita di Andreaus.

Imola dopo un inizio disastroso ha tentato una grande rimonta, la serata negativa al tiro però ha penalizzato i biancorossi (9/44 complessivo per il trio, Niles-Young-Dordei). Buone cose però hanno mostrano i giovani Gorrieri e Pierangeli.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy