Forlì’ cede di schianto contro Recanati

Forlì’ cede di schianto contro Recanati

Commenta per primo!

Basket Recanati 83
Forlì 62
(16-17, 20-7, 27-22, 20-16)

 

Basket Recanati: Gnaccarini 7, Pierini 5, Gurini, Larizza, Fantinelli 13, Mosley 13, Stefanini 2, Pullazi 3, Starring 20, Tortù 4, Pettinella 14. All. Bernardi

Forlì: Gualtieri, Basile 5, Naso, Cain 20, Ravaioli, Crow 8, Ferguson 23, Saccaggi, Battistini, Eliantonio 2, Sergio 4. All. Galli

Arbitri: Galassi di Recanati e Marinelli di Civitanova

 

La migliore partita sinora disputata dal Basket Recanati in preseason con la giusta intensità e un assetto difensivo più aggressivo rispetto alle precedenti uscite. E per Forlì (LegaDue Gold) è notte fonda, specialmente negli ultimi 5’ del secondo periodo con un parziale di 20-7 per i padroni di casa. Romagnoli che si aggiudicano solo il primo periodo, e di una sola lunghezza.

Molto, molto lavoro ancora per coach galli che comunque può contare su un Ferguson sopra tutti che chiuderà come miglior realizzatore in assoluto. Soddisfatto sulla sponda Recanati invece coach Bernardi che ha visto la squadra che vuole molto vicina agli standard campionato.

Starring, reduce da un torneo di Senigallia sotto torno, ha dato sfoggio invece di tutta la sua classe portando a casa un bottino di 20 punti.

Ospiti che aprono le danze con Cain, Crow, Ferguson, Saccaggi, Sergio. Risposta Recanati con Pierini, Fantinelli, Mosley, Starring , Pettinella. Le note positive sono anche la maggiore continuità dei tre Usa e un Fan tinelli in crescendo. E quando l’assetto tattico cambia con Gnaccarini in cabina di regia, la squadra non perde in aggressività.

Rispetto alle precedenti amichevole oltre all’aggressività si è registrata una maggiore attenzione ai rimbalzi con degli interessanti extra possessi. Palla che ha girato più velocemente dal perimetro e penetrazioni efficaci. Meno le chiusure sul “folletto” Ferguson per un Forlì troppo stelle e strisce dipendente. Bernardi che invece può contare su delle rotazioni che possono dare variabilità all’assetto tattico con tanta corsa e pressing a tutto campo.

Si è giocato con azzeramento, ma il tabellino dei periodi è eloquente sul trend della gara.

Domenica ultimo test match a Jesi (LegaDueGold), poi sarà campionato con la trasferta di Chieti.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy