Forlì si avvicina con fiducia al derby di Ravenna

Forlì si avvicina con fiducia al derby di Ravenna

Al Pala de Andrè va in scena una partita inedita ma sentitissima dalle due tifoserie, tanti i biglietti già venduti

La seconda giornata del campionato di A2, girone Est, vedrà andare in scena un inedito derby tra Forlì e Ravenna, due città molto vicine ma che non si sono mai scontrate sul parquet. Da una parte l’Unieuro proviene da un’esaltante vittoria casalinga contro Ferrara, dall’altra l’Orasì ha espignato il campo di Udine, ribaltando i pronostici e facendo ben sperare i propri tifosi per le prossime gare. Due risultati importanti, tanto più che entrambe le squadre hanno dovuto fare i conti con una serie di infortuni in preseason. Forlì si troverà dunque ad affrontare una squadra con due ottimi americani, che hanno dimostrato di cosa sono capaci durante la prima giornata: Derrik Marks, guardia ex Tortona, ha dominato la partita segnando 23 punti, mentre il lungo Taylor Smith, confermato dopo il buon campionato dello scorso anno, ne ha realizzati 14 e catturato 5 rimbalzi. L’Orasì sembra quindi dotata un ottimo asse guardia-pivot a stelle e strisce, ma non è priva anche di talentuosi giocatori italiani. Fra loro di loro, spiccano due ex di Forlì: Stefano Masciadri, in maglia bizantina per la seconda stagione, e il centro Alberto Chiumenti, arrivato in estate da Casalpusterlengo e capace di mettere a referto 11 punti contro Udine. Da segnalare anche il giovane Gherardo Sabatini, classe ’94, pure lui autori di 11 punti nella trasferta friulana e prelevato durante il mercato dall’Andrea Costa Imola. A chiudere il roster sono Sgorbati, Tambone, Raschi, Crusca e Seck. Dopo la prima gara di campionato, il coach ravennate Antimo Martino si è detto soddisfatto soprattutto della determinazione dei suoi, che, nonostante la fisicità di Udine e le difficoltà legate all’emergenza infortuni nei giorni precedenti la partita, hanno dimostrato di voler portare a casa il risultato a tutti i costi. L’Orasì vive dunque con grande fiducia l’avvicinamento alla gara di domenica, resa ancora più elettrizzante dall’atmosfera di derby che si respira in città. Anche a Forlì si respira il clima delle grandi occasioni: dopo aver raggiunto in settimana il fantastico obiettivo dei 2000 abbonamenti, i biglietti venduti per la trasferta di domenica sono più di 400 e la squadra si allena col morale alto grazie alla vittoria ottenuta all’esordio. Contro Ferrara la partita è stata dura, Garelli ha dovuto rinunciare per tre quarti a capitan Ferri (in forse anche per il derby, insieme con Pierich), ma Bonacini e compagni, trascinati da uno stellare Blackshear, hanno saputo dimostrarsi all’altezza della situazione e sono riusciti a cogliere il successo a fil di sirena. Ci si aspetta dunque una partita esaltante, nella cornice di un derby a cui entrambe le tifoserie tengono molto e che senza dubbio riempirà il Pala De Andrè. A ulteriore testimonianza dell’attesa per la gara, un gruppo di supporter forlivesi ha deciso di realizzare una “eco trasferta”, raggiungendo Ravenna in bicicletta.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy