Fortitudo, il punto: le novità sul caso Lestini, si attendono feedback da C.J. Williams

Fortitudo, il punto: le novità sul caso Lestini, si attendono feedback da C.J. Williams

Commenta per primo!

In casa Fortitudo il clima resta acceso. Dopo il comunicato emesso dalla Fossa dei Leoni e quello, a firma congiunta, di Bologna 1932 e Fortitudo Pallacanestro 103, ieri sul caso Lestini si è espresso anche il Centro Coordinamento Club Fortitudo, che ha parlato attraverso il suo portavoce Gabriele Pozzi.

«Premesso che il personaggio Lestini non ci sta assolutamente simpatico, che avremmo preferito non vivere questa situazione e che abbiamo dubbi anche sulle sue qualità tecniche e fisiche, siamo molto preoccupati per la possibile evoluzione di questa situazione. E’ possibile che Bonicio-li accetti il fatto di passare tutta la stagione in un clima ostile per un giocatore che lui ha scelto e che quindi potrebbe portare critiche anche alla sua persona? La società come può garantire che le partite in casa non si trasformino in trasferte per tutta la stagione? Lestini può girare tutta la stagione scortato dalla Digos? C’è il rischio concreto che Boni ciolli, essendo un personaggio di spessore, ma anche molto pieno di orgoglio personale, saluti la compagnia, se non riceverà l’assicurazione che il clima tornerà ad essere normale. Per questo siamo preoccupati di quello che potrà accadere domani, quando l’allenatore tornerà da Belgrado e incontrerà la proprietà. Gran parte del merito della promozione va attribuito a Boniciolli. Metterlo in discussione adesso aprirebbe scenari inquietanti. Sul caso Lestini si è andati oltre. Ora la società deve dare all’allenatore la garanzia che l’ambiente tornerà ad essere tranquillo. Boniciolli è una persona a cui piacciono le sfide e probabilmente era consapevole del rischio che correva proponendo Lestini. Ma certe scelte spettano alla società. Noi, come Centro Coordinamento Club Fortitudo, non faremo striscioni a favore di Lestini, inizialmente lo tratteremo con indifferenza. Sicuramente non in modo violento, perché certi atteggiamenti non ci appartengono».

Sempre ieri, nel frattempo, l’ala anti-Lesini ha esposto su un cavalcavia in zona Barca. E’ stato esposto uno striscione con scritto: «Le sue bugie l’hanno confermato…non va tesserato. No a Lestini!!», da domani si apre una partita decisiva. Sia per chiudere il caso, sia per capire quali siano le intenzioni di CJ Williams: se non arrivasse l’ok dell’ex Pistoia, ci sarà una scelta più ragionata.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy