Fortitudo in tiro, sconfitto il quotato Affrico

Fortitudo in tiro, sconfitto il quotato Affrico

Commenta per primo!

Ennesimo test-match vincente per la formazione bolognese, che si impone al pala Ferrari di Castel San Pietro con un convincente 83-81 sulla Affrico Pallacanestro Firenze, squadra militante in Legadue Silver, frutto di una partita che i ragazzi di coach Tinti hanno gestito in lungo e in largo, mantenendo un costante vantaggio di 15/20 punti per più di 30 minuti.

Il quintetto iniziale è consolidato: Caroldi, Venturelli, Pederzini, De Min e Spizzichini.

Ottima la partenza, Spizzichini e De Min riescono a tenere testa sotto canestro ai lunghi avversari di stazza maggiore, andando regolarmente a canestro. Caroldi inventa per lui e per gli altri, Venturelli non si concede alcuni tiri ampiamente alla sua portata per regalare extra-pass ai compagni. Pederzini si fa sentire su entrambi i lati. Swanston e Conti provano a controbattere ma non c’è nulla da fare. La Fortitudo raggiunge un confortevole +12 alla prima pausa.

Nel secondo quarto Tinti mette in campo le seconde linee, salgono Sabatini, De Ruvo, Fin e Seravalli.

La musica non cambia, la difesa dei bolognesi è asfissiante. Firenze non riesce a rispondere ad un ritmo di gioco così alto, perde molti palloni e gli aiuti arrivano sempre in ritardo innescando le triple di un ottimo Fin (al rientro dall’infortunio) , di De Ruvo, e di un ispirato De Min.

Al suono della sirena dell’intervallo i fortitudini sono sul +20.

Nel terzo quarto sale in cattedra Pederzini: segna dalla lunga, in arresto e tiro, in entrata, segna col fallo ecc.. Dimostra che questa non è la sua categoria. Caroldi continua a insegnare gioco e Venturelli finalmente si accende. Sale anche il neo-acquisto Ranzolin. Firenze è in crisi, non riesce mai ad arrivare a tiri facili e trova canestro solo con tiri dalla medio-lunga distanza. I bolognesi toccano il +23.

Nell’ultimo periodo i ritmi calano, le percentuali dei ragazzi di Tinti si abbassano e Firenze tenta un timido riavvicinamento ma sempre restando sotto di una quindicina di punti.

Ultimi cinque minuti di partita, qualcosa cambia. Gli americani Swinston e Wood iniziano a segnare con più regolarità, i lunghi Conti e Pazzi regalano extra possessi ai loro. Questo, complice ad alcune scelte arbitrali discutibili a favore dei toscani, rimette in carreggiata Firenze, fino ad arrivare a giocare la palla del pareggio.

Negli ultimi due minuti succede un po’ di tutto. Swinston segna in alley-hoop, Venturelli fa zero su due alla lunetta e Spizzichini regala un rimbalzo comodo. Firenze ha la palla del pareggio a un minuto dalla fine, Sabatini tocca la palla, Caroldi lancia Pederzini in contropiede che regala con un passaggio spettacolare la schiacciata comoda a Spizzichini. Lo sfondamento subito da Caroldi l’azione successiva cala il sipario sull’incontro.

Da segnalare l’ottima chimica trovata dalla compagine bolognese, sia in attacco che in difese. Gli abbonamenti nel frattempo (a venerdì) toccano la strepitosa quota di 1676.

Le parole post-partita di coach Antonio Tinti  : “Buonissima amichevole con tanta fisicità e intensità. Nella rimonta avversaria dobbiamo imparare  stare più sereni anche se ci arrivano fischiate dubbie, dobbiamo pensare a giocare e basta. Abbiamo fatto un passo avanti nell’esecuzione dei giochi offensivi ma in difesa il tasto dolente rimangono i tagliafuori. Non possiamo pensare che prenderemo i rimbalzi solo perché siamo più alti o perché saltiamo di più. Ci lavoreremo perché i tagliafuori difensivi sono fondamentali: un rimbalzo difensivo in meno è una transizione in meno che possiamo fare. I ragazzi hanno giocato tutti, abbiamo avuto minuti importanti dai giovani anche in momenti decisivi. Domani ci aspetta un’altra amichevole, speriamo di mantenere l’adrenalina perché ci troveremo davanti una formazione che ha tanti giocatori che vengono dalla DNA, più o meno come noi. L’obiettivo è preparare la testa al campionato, la cui chiave, per tutta la stagione, sarà l’intensità difensiva“.

FORTITUDO TULIPANO BOLOGNA – AFFRICO FIRENZE 83-81

(26-14) (53-31) (68-50) (83-81)
BOLOGNA: Spizzichini 13, Pederzini 20, Caroldi 8, Venturelli 13, Fin 10, De Ruvo 3, De Min 11, Sabatini 5, Serravalli. All.: Tinti.

FIRENZE: Castelli 15, Wood 16, Conti 10, Swanston 22, Severini 4, Cucco 5, Fontani 9, Schiano, Simoncelli ne, Pazzi ne. All.: Giordani.

ARBITRI: Tirozzi, Saraceni, Tallon.

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy