Il Cus Bari interrompe la collaborazione con la Pallacanestro Bari

Il Cus Bari interrompe la collaborazione con la Pallacanestro Bari

Commenta per primo!

Sette stagioni nelle quali il Cus è tornato la società-guida della pallacanestro cittadina, lanciando giovani nel panorama italiano, richiamando a sè centinaia di appassionati e creando un movimento importante anche per il tessuto sociale di Bari. Sul piano dei risultati, poi, non sono mancati traguardi importanti e a volte storici: dalla costante presenza delle selezioni giovanili alle finali nazionali di categoria, al ritorno in serie B, sino all’ottenimento della wild card che consentirà alla città e al Cus di disputare un campionato di terza serie nazionale, il più alto livello dopo la serie A, raggiunta nel secondo dopo-guerra. Insomma un rapporto proficuo, che giunge al capolinea, lasciando spazio ai bilanci, sicuramente in attivo. “E’ stata un’esperienza positiva, anche se molto faticosa – ha commentato il presidente della Pallacanestro Bari, Maurizio Scalera – abbiamo dovuto lavorare duro, fronteggiare situazioni non sempre agevoli, impegnarci a fondo per superare eventi vari ed eventuali. Per questo voglio cogliere l’occasione per ringraziare i dirigenti delle due società, tutt le persone che hanno collaborato con noi in questi sette anni e ovviamente tutti i giocatori e gli staff tecnici che si sono susseguiti in tutti questi anni e, in ultimo, un pensiero finale a Donato Ravelli, compagno di mille battaglie, dentro e fuori dal campo, al quale resterò sempre legato da un rapporto di profonda amicizia extra-cestistico”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy