Il rodaggio di Latina prosegue contro Oregon

Il rodaggio di Latina prosegue contro Oregon

Commenta per primo!

Si tratta di una formazione universitaria di primissima fascia venuta in Italia per un tour di dieci giorni che, alla guida di coach Dana Altman, sarà impegnata su altri quattro campi oltre Latina e precisamente Scafati, Varese, Verona e Casale Monferrato. Come gli Spartans, anche i Ducks arriveranno con grande energia e condizione fisica migliore rispetto al carico di lavoro presente sulle gambe dei ragazzi pontini, ancora in fase di preparazione, ma, come saggiamente dichiara Riccardo Serena:«Dobbiamo pensare solo a noi. Affrontare squadre che, fisicamente, sono in una fase migliore rispetto alla nostra, e che quindi tendono a giocare forte, per noi è uno stimolo in più per scendere in campo con lo stesso atteggiamento positivo dello scorso sabato contro San José. Stiamo lavorando per essere pronti il 25 settembre ed il fatto di aver giocato di squadra già dalla prima partita, facendo girare la palla e trovando una buona sintonia, è un segnale incoraggiante per questo precampionato e sarà, sicuramente, un dato che ci contraddistinguerà nel corso di tutta la stagione»

Latina sarà ulteriormente rimaneggiata per questo secondo appuntamento: alle assenze di Micevic e Plumari, si aggiunge quella di De Angelis che, durante la seduta di lunedì, ha avuto un problema alla caviglia, fortunatamente non grave. Qualche lieve difficoltà anche per Tavernelli che, a seguito di un fortuito contatto di gioco in allenamento, ha uno zigomo gonfio:«Anche questa amichevole sarà vista come un lavoro di allenamento, una verifica molto attenta di determinate situazioni, una base da cui prendere spunto per arrivare a lavorare al meglio – conferma il tecnico Mattia Ferrari – Ci auguriamo di vedere un po’ più di gente al palazzetto e contiamo di dare ancora una buona immagine del nostro gruppo e mostrare, magari, anche qualche miglioramento nonostante le assenze di alcuni atleti infortunati e l’impossibilità di allenarsi al meglio per via del parquet che continua ad essere scivoloso»

Dello stesso avviso anche l’assistente allenatore Marco Polidori:«Queste partite precampionato per noi non sono certo importanti per il risultato, ma per la programmazione e l’avvicinamento all’inizio del campionato. Mercoledì si giocherà un’amichevole di altissimo livello contro degli avversari in una condizione fisica superiore alla nostra, ma, per noi, la cosa importante sarà, oltre la gestione dei giocatori, riuscire ad ottenere indicazioni importanti relativamente alle attività sulle quali stiamo lavorando in materia difensiva ed offensiva. I ragazzi stanno facendo un gran lavoro sia fisico che mentale – prosegue Polidori – non si sono mai tirati indietro, ma si sforzano e si applicano tantissimo, nonostante le difficoltà dovute agli infortuni ed alle elevate temperature. Sono certo che già in questa seconda uscita stagionale ci sarà molta più attenzione mentale da parte di tutta la squadra e questa è una cosa molto importante»

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy