Il Trofeo Darchini – Memorial Biagi va alla Baltur Cento

Il Trofeo Darchini – Memorial Biagi va alla Baltur Cento

Buon inizio dell’Andrea Costa, che poi perde la maniglia dell’incontro nei quarti centrali subendo la precisione al tiro degli emiliani e un Chiumenti tornato brillante. Parziale recupero nell’ultimo quarto con Bowers e Raymond a contenere il disavanzo

di Alberto Dalmonte

Andrea Costa Imola Basket – Baltur Cento 78-93
(21-17; 42-47; 56-79)

IMOLA: Ndaw, Montanari 3, Crow 8, Wiltshire ne, 
Fultz 14, Calabrese, Prato ne, Bowers 16, Rossi 15,
Simioni 1, Raymond 19, Magrini 2. All. Di Paolantonio

CENTO: Mays 15, Fioravanti, Chiera 11, Chiumenti 21, 
Reati 18,Gasparin 2, Moreno 11, Manzi, 
White 15, Piperno. All. Benedetto

Amichevole di metà preparazione tra l’Andrea Costa, che ricorda Darchini e Biagi, e la Baltur Cento. Si affrontano alla palla a due Moreno, White, Reati,  Chiumenti, Mays per gli ospiti, Raymond, Crow, Fultz, Rossi, Bowers per Imola.

Sblocca Rossi un inizio partita con polveri bagnate su entrambi i fronti, allungano Raymond e Bowers, mentre i Centesi faticano a trovare il canestro. Il vantaggio dell’Andrea Costa si dilata e il quintetto base fa vedere belle trame. Il secondo fallo fischiato a Raymond (sfondamento di White?) fa arrabbiare pubblico e panca biancorossa, e lo toglie momentaneamente dalla tenzone. Entrano Simioni e Magrini. C’è però un Fultz in notevole spolvero e con Bowers apre un solco di 9 punti. Time out ospite, e Cento libera Mays dall’arco che non sbaglia: 16-10. Sul 18-10 entra prepotentemente in gioco White che raccoglie falli e punti, 21-15. Ultimi 2 minuti con un quintetto fragilino per l’Andrea Costa, che si fa rimontare fino al 21-17.

Secondo quarto. Dopo solo 64” Di Paolantonio richiama i suoi, che hanno subito il ritorno con sorpasso degli emiliani – Chiumenti settimo punto, Reati primi 3 punti- e Bowers è il primo a toccare la doppia cifra sul 29-30; Crow segna i suoi primi punti per il nuovo vantaggio romagnolo, 33-32, a metà quarto. Time out Baltur, rientra bene White -11 punti- ma risponde da campione Crow dall’arco, prima che Chiumenti cada in fallo per la terza volta (secondo sfondamento consecutivo). Ma resta in campo, e fa bene: è spiritato, e fa 8 punti di fila con falli vari a favore: 42-45, con Cento che non sfrutta una situazione favorevole dovuta al ‘tecnico’ fischiato alla panca imolese.

Sul 42-47 Di paolantonio chiede time out, vista la debole difesa dei suoi, ma non succede più nulla e si va al riposo così. Interessanti le percentuali al tiro per entrambe: 61% Baltur, 50% Imola.

Torna in campo più pronta Cento, che infila un 9-4 perentorio -5 di Mays – e nuovo time out per Imola. Chiumenti e Reati volano fino al +15: 48-63 (a metà quarto), poi con Moreno è 51-66, che diventa 51-68 con Imola in bambola e Cento sul velluto, grazie a una maggior profondità di roster e tanta aggressività difensiva. Oltre 20 punti tra le squadre all’ennesimo time out di casa, ma la palla dei romagnoli non vuole entrare, al contrario degli emiliani che sono caldissimi. 52-76 con Chiera a 40” dal termine. 32 punti segnati contro 14, dicono di un quarto dominato dagli ospiti, che proseguono su rese al tiro altissime (63%) mentre Imola non trova più la quadra né davanti, né dietro.

Due minuti e mezzo di falli e zero punti segnano l’inizio dell’ultimo quarto: 2-2 dopo 4′, un po’ di nervosismo, non si può dire un bel momento della partita. Finalmente si rivede un po’ di gioco, con le difese che stringono non più di tanto. Imola ricuce fino al -13, approfittando anche dell’uscita per falli di un nervoso White, poi si procede ad elastico, con gap di 13-17 punti. Rimane poco da dire, quando entrano anche i giovani Ndaw e Calabrese, e si chiude col punteggio di 78-93. Trofeo Darchini alla Baltur Cento.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy