Inside the A2 Est – 9a Giornata, la preview di Basketinside.com

Inside the A2 Est – 9a Giornata, la preview di Basketinside.com

Nona giornata nel girone Est di Serie A2 Citroën che prevede altre sei gare domenica 27 novembre, dopo l’anticipo del venerdì sera tra Ferrara e Fortitudo Bologna. Martedì 29 posticipo tra Ravenna e Jesi.

Commenta per primo!

Nona giornata nel girone Est di Serie A2 Citroën che prevede altre sei gare domenica 27 novembre, dopo l’anticipo del venerdì sera tra Ferrara e Fortitudo Bologna. Martedì 29 posticipo tra Ravenna e Jesi.

Venerdì 25 novembre, 20.30
Ferrara: Bondi-Kontatto Fortitudo Bologna

Domenica 27 novembre, 18.00
Forlì: Unieuro-Ambalt Recanati
Trieste: Alma-Assigeco Piacenza
Casalecchio di Reno: Virtus Segafredo Bologna-Tezenis Verona
Mantova: Dinamica Generale-Roseto Sharks
Cividale del Friuli: GSA Udine-Andrea Costa Imola
Chieti: Proger-De’ Longhi Treviso

Martedì 29 novembre, 20.30
Ravenna: OraSì-Aurora Basket Jesi

Classifica
Virtus Segafredo Bologna 12, De’ Longhi Treviso 12, Roseto Sharks 12, OraSì Ravenna 10, Assigeco Piacenza 10, Kontatto Fortitudo Bologna 10, Alma Trieste 8, GSA Udine 8, Bondi Ferrara 8, Dinamica Generale Mantova 8, Aurora Basket Jesi 6, Tezenis Verona 6, Proger Chieti 6, Unieuro Forlì 6, Andrea Costa Imola 4, Ambalt Recanati 2

LE PARTITE

UNIEURO FORLÌ – AMBALT RECANATI
Dove: Pala Credito di Romagna, Forlì
Quando: domenica 27 novembre, 18.00
Arbitri: Cappello, Lestingi, Capurro
In diretta su LNP TV Pass: https://tvpass.legapallacanestro.com/index.php/2016/10/06/unieuro-forli-vs-ambalt-recanati?lang=it

QUI FORLÌ – LORENZO DI TARANTO
Tempi difficili in casa Unieuro: la partita al Pala Dozza di domenica scorsa non ha soltanto segnato il quarto KO consecutivo per i biancorossi, ma ha alimentato un vorticoso turbine di polemiche fin dall’immediato dopogara. A seguito degli incidenti scoppiati sugli spalti durante il terzo quarto, infatti, la società forlivese ha subìto la squalifica del proprio campo di gioco per la partita in programma questo weekend, salvo poi optare per il pagamento di una salatissima multa pur di garantirsi il supporto dei propri sostenitori al PalaFiera; i dirigenti hanno però voluto esprimere tutto il proprio dissenso nei confronti di questo provvedimento, criticando in un durissimo comunicato stampa l’organizzazione del settore ospiti stabilita dalla Fortitudo. Al di là di tutto questo resta comunque che la striscia di sconfitte allungata domenica ha trascinato Forlì ben lontana da quelle posizioni di alta classifica che aveva assaporato dopo le prime giornate, e l’hanno portata a margine della zona playout. La gara contro Recanati, fanalino di coda del girone, rappresenta quindi un’occasione da non fallire per i ragazzi di Garelli, che in caso di nuova sconfitta si avvicinerebbero ancor più pericolosamente ai bassifondi della graduatoria. Sarà quindi necessario riproporre l’atteggiamento combattivo e volenteroso messo in campo a Bologna, dove, nonostante la sconfitta a causa del divario tecnico nei confronti degli avversari, la prestazione è stata di tutt’altro livello rispetto all’impalpabile prova di Trieste. L’ambiente biancorosso preme quindi per ritrovare una vittoria che manca ormai dal 22 ottobre, anche se sa che l’Ambalt salirà in Romagna determinata a muovere una classifica ferma addirittura dalla prima giornata e motivata a mille dal cambio di guida tecnica decretato in settimana.
Media – Diretta streaming su LNP TV Pass. L’incontro sarà trasmesso in differita da Teleromagna (canale 14) il lunedì successivo alla gara alle ore 15:00 e da TeleromagnaSport (192) il martedì alle ore 22:30.

QUI RECANATI – FEDERICO D’ALESSIO
Continua a piovere sul bagnato in casa Recanati, reduce dalla sconfitta casalinga con Trieste, la settima stagionale, e dal conseguente esonero di coach Calvani. Che le colpe di chi ha guidato la squadra in questo avvio di stagione siano state solo parziali è evidente, dato che i fattori in concorso sono stati molti, tra cui anche e sicuramente la mancanza di quel pizzico di fortuna che sempre fa comodo. Eppure, difficile parlare solo di una questione di fortuna dopo una sconfitta come quella di domenica, che ha visto l’Ambalt farsi recuperare 13 punti nei 3 minuti finali. Ed è solo una, la più rocambolesca, delle ultime quattro, maturate tutte negli ultimi istanti della gara, come se le mani dei giocatori leopardiani iniziassero a tremare al pensiero di scrollarsi da quei 2 punti in classifica. La deve essere quella di resettare e ripartire, mentalmente, da zero: Forlì, ferma a quota 6 punti, è sicuramente un avversario abbordabile. Tra le file di Recanati, Reynolds e Loschi si sono dimostrati finora la coppia di fari della squadra, ma spesso e volentieri è mancato l’amalgama, la necessaria prestazione corale. I gialloblu, che hanno dimostrato di saper mettere in seria difficoltà anche squadre che abitano i vertici del tabellone, devono reagire e strappare la tanto ricercata seconda vittoria stagionale.
Media – La gara Unieuro Forli-Ambalt Recanati sarà trasmessa per gli abbonati al servizio in diretta streaming sulla piattaforma LNP TV Pass. Aggiornamenti in tempo reale sui canali social Facebook e Twitter dell’Ambalt Recanati. La partita sarà trasmessa in differita su TVRS Marche canale 11 lunedì 28 novembre alle ore 20.15 e in replica martedì 29 alle ore 12.45 sul canale 111, e su È TV Marche canale 12 lunedì 28 novembre alle ore 23.15.

ALMA TRIESTE – ASSIGECO PIACENZA
Dove: PalaTrieste “Cesare Rubini”, Trieste
Quando: domenica 27 novembre, 18.00
Arbitri: Foti, Vita, Pecorella
In diretta YouTube su LNP Channel: https://www.youtube.com/watch?v=xFtei0BHFAA
In diretta su LNP TV Pass: https://tvpass.legapallacanestro.com/index.php/2016/10/06/alma-trieste-vs-assigeco-piacenza?lang=it

QUI TRIESTE – MARCO NOVELLO
Tre vittorie consecutive e prima affermazione esterna ottenuta in rimonta con un finale davvero rocambolesco; il momento che ora sta attraversando l’Alma Trieste è sicuramente positivo dopo un avvio abbastanza deficitario. Il calendario adesso propone altre due gare casalinghe, la prima domenica contro l’Assigeco Piacenza e la seconda, probabilmente quella più attesa di tutta la stagione, il derby contro GSA Udine. Bisognerà fare un passo per volta però e non concentrarsi sin da subito allo scontro coi cugini, focalizzarsi quindi sulla sfida contro i piacentini, che attualmente sono due punti avanti in classifica rispetto ai giuliani, sarà cruciale onde evitare brutte figure. Scontato dire che sarà una partita combattuta ed entusiasmante, Trieste da una parte non è sicuramente sazia di vittorie, Piacenza dall’altra vorrà riprendersi dopo la sconfitta casalinga patita contro Chieti che ha interrotto così la serie di 5W di fila. Coach Dalmasson in settimana ha lavorato con tutti gli uomini del proprio roster ed indubbiamente avrà cercato di inserire al meglio negli schemi d’attacco e di difesa Alessandro Cittadini, l’ultimo arrivato in casa alabardata. Dire fin da ora che l’ex capitano della Germani Brescia venga impegnato con un minutaggio importante, già da questa partita, è un azzardo per molti motivi anche se i tifosi triestini scalpitano per vederlo esordire. Palla a due fissata alle ore 18.00 nel palazzetto di Via Flavia, ma per tutti quelli che non riusciranno a gustarsi questo spettacolo dal vivo la lega LNP ha ufficializzato la diretta del match sul proprio canale YouTube.
Media – La partita sarà trasmessa in diretta sul canale Youtube di LNP e su LNP TV Pass. Sarà inoltre raccontata in diretta dall’emittente radiofonica locale Radioattività (fm 97.5/97.9, streaming www.radioattivita.com), aggiornamenti live sui social di Alma Pallacanestro Trieste, Facebook (https://www.facebook.com/pallacanestrotrieste2004/) e Twitter (https://twitter.com/PallTrieste2004).

QUI PIACENZA – SIMONE EFOSI
Battuta d’arresto per l’Assigeco che deve ora partire alla volta di Trieste per reingranare dopo esser stata sorpresa in casa da Chieti nell’ultimo impegno di campionato.
La squadra piacentina è partita forte e convinta, complice l’ottimo momento e la striscia di vittorie aperta, ma dopo aver chiuso il primo quarto sfiorando la doppia cifra di vantaggio, subisce un totale blackout, concedendo un’enormità di 32 punti nella seconda frazione a Chieti, che ribalta completamente le sorti dell’incontro. Il punteggio bassissimo del 3° quarto, dove Piacenza concede solo 5 punti agli avversari, non riesce a raddrizzare una gara che si rivela amara per gli uomini di Coach Andreazza. I 17 di Formenti non bastano, sottotono anche Hasbrouck e Jones, mentre Chieti allunga le mani su un successo che sa di ossigeno puro, viste le 3 sconfitte consecutive dalle quali proveniva prima di arrivare al PalaBanca.
Probabilmente è l’inesperienza a livello di squadra a sorprendere l’Assigeco, che non gioca una cattiva pallacanestro ma che più di qualche volta, anche durante partite poi vinte, ha dimostrato cali di concentrazione e momenti di blackout, a volte in fasi cruciali delle gare.
Ripartire dunque da un Gioco più solido e privo il più possibile da quelle ingenuità che una squadra giovane può commettere, ma anche reagire emotivamente in breve tempo sarà la chiave per far si che questa rappresenti solo una caduta momentanea. Il fattore “stanchezza” potrebbe inoltre esser stato uno degli elementi ad aver in qualche modo influito sulla caduta casalinga dell’Assigeco, che 4 giorni prima aveva affrontato Ravenna in trasferta in una partita fisicamente dispendiosa.
Contro Trieste, Luca Infante e compagni sperano di raddrizzare il tiro e riprendere a vincere, ma per farlo devono prevalere sul campo di Trieste, squadra in striscia vincente aperta da 3 partite.
Media – Diretta streaming in chiaro su LNP Channel e su LNP TV Pass. L’incontro sarà raccontato in diretta sul profilo Facebook di UCC Assigeco Piacenza (www.facebook.com/uccassigecopiacenza/) e da lì sul sito www.uccassigecopiacenza.it.

VIRTUS SEGAFREDO BOLOGNA – TEZENIS VERONA
Dove: Unipol Arena, Casalecchio di Reno (Bo)
Quando: domenica 27 novembre, 18.00
Arbitri: Ciaglia, Caruso, Salustri
In diretta su LNP TV Pass: https://tvpass.legapallacanestro.com/index.php/2016/10/06/segafredo-v-bologna-vs-tezenis-verona?lang=it

QUI VIRTUS BOLOGNA – MATTEO CAPELLI
Reduce da tre vittorie consecutive ottenute in un tour de force di otto giorni, la Virtus Bologna è tornata ad allenarsi in modo standard nell’ultima settimana, con l’obiettivo di preparare la partita di domenica (palla a due ore 18) contro la Tezenis Verona all’Unipol Arena. Per la formazione di coach Ramagli, che dovrà ancora una volta fare a meno di Ndoja, si tratterà di una sfida ad altissimo coefficiente di difficoltà: non deve fuorviare la situazione di classifica degli scaligeri, che sono una squadra costruita per andare fino in fondo in questo campionato e che avranno motivazioni particolari visto il livello dell’avversario ed il recentissimo cambio in panchina (Dalmonte è subentrato a Frates). Le Vunere dovranno giocare al massimo delle loro possibilità fin dal primo quarto se vogliono conquistare i due punti e mantenere la testa della classifica. L’approccio in quel di Jesi era stato assolutamente rivedibile (sotto 12 a 24 dopo 10 minuti) e Lawson (22 punti per lui alla fine) e compagni hanno dovuto ingaggiare un lungo e dispendioso inseguimento con il rischio di avere poca lucidità nel finale. Contro la Verona degli ex Portannese e Brkic, un simile inizio di match sarebbe molto complesso da rimediare: lo dimostra la partita giocata e dominata dai veneti al Paladozza contro la Fortitudo. Tra le chiavi della partita, oltre alla difesa e alla profondità della panchina, Ramagli si augura di avere un Umeh formato trasferta: l’ex di giornata in casa bianconera, decisivo in terra marchigiana con 14 punti nell’ultimo quarto, viaggia al 56 % (18/32) dall’arco lontano da Bologna, mentre si ferma al 34 % tra le mura amiche.
Media – La gara sarà trasmessa in diretta da LNP TV Pass e da TRC, emittente ufficiale della Virtus Segafredo, con la telecronaca di Luca Muleo. La diretta radiofonica sarà trasmessa sulle frequenze di Radio Bologna Uno, 89.8 FM, radiocronista Nicola Zanarini.

QUI VERONA – JACOPO BURATI
Il bilancio di tre vittorie in otto partite e la sconfitta contro Udine che rappresenta la classica goccia che fa traboccare il vaso. Elementi che portano Verona a cambiare ancora guida tecnica, rilevando Fabrizio Frates dal ruolo di capo allenatore e sostituendolo con Luca Dalmonte. Una decisione figlia dei risultati, di un atteggiamento in campo della squadra poco sereno e dai mancati miglioramenti di un gruppo che doveva dare segnali di crescita che non si sono visti. Forse con troppa fretta, forse troppo tardi. La verità è che la Tezenis, nonostante i proclami di progetto almeno triennale per vedere una sorta di evoluzione che porti alla promozione, ha fatto investimenti importanti per costruire anche nel presente una squadra dai nomi altisonanti, che però finora non hanno confermato le attese. L’impegno contro Bologna appare proibitivo: la curiosità è vedere se la scossa del cambio di guida tecnica produrrà una reazione positiva o se la luce in fondo al tunnel è ancora lontana. Sempre a Bologna, sponda Fortitudo, la squadra scaligera ha disputato la gara per ora più convincente, quella che poi si è rivelata un’illusione. Nei momenti difficili di una partita, ma non solo in quelli, l’attacco pare fermarsi e la paura sembra attanagliare i giocatori, offuscando le idee e bloccando le esecuzioni. Contro Udine, la tripla di Boscagin del pareggio, nel finale, ha fatto tuonare come non mai l’Agsm Forum. Invece di azzannare l’avversario e produrre l’ultimo sforzo per vincere, gli ospiti hanno piazzato le zampate giuste con gli uomini giusti, mentre Verona ha attaccato confusamente, bloccandosi inesorabilmente. A detta di Dalmonte, dei singoli non serve parlare: serve ragionare di squadra. La risposta a breve termine la avremo a Bologna, quella a lunga termine, la più importante, sarà analizzata col tempo.
Media – Diretta streaming su LNP TV Pass.

DINAMICA GENERALE MANTOVA – ROSETO SHARKS
Dove: PalaBAM, Mantova
Quando: domenica 27 novembre, 18.00
Arbitri: Nicolini, Maffei, Chersicla
In diretta su LNP TV Pass: https://tvpass.legapallacanestro.com/index.php/2016/10/06/dinamica-generale-mantova-vs-roseto-sharks?lang=it

QUI MANTOVA – ALBERTO CARMONE
Dopo aver concesso grande spettacolo nella partita contro la Fortitudo Bologna e dopo aver offerto una prova concreta e solida contro Verona, la Dinamica è riuscita a sbancare il PalaRuggi di Imola grazie ad una gara giocata con buon carattere e tanta tenacia. La difesa ha sofferto ancora qualche amnesia di troppo, soprattutto nel primo tempo, per poi riuscire a trovare però la quadra nella seconda parte di partita azzerando, di fatto, il grande potenziale offensivo di Imola. Corbett si conferma uomo imprescindibile per gli Stings che non avevano un americano così decisivo probabilmente dai tempi di Johndre Jefferson. Ma occhio anche a DeAndre Daniels, in evidente crescita nelle ultime gare e che ad Imola ha sfornato la miglior prestazione della sua stagione con 29 punti e 30 di valutazione. Menzione d’onore anche per Alessandro Amici che, dopo 30 minuti abbastanza anonimi, si è svegliato improvvisamente nell’ultimo quarto risultando, ancora una volta, il giustiziere dell’Andrea Costa. Ha tuttavia fin qui deluso Francesco Candussi, limitato spesso dai tanti falli commessi nei primi quarti e da percentuali realizzative e a rimbalzo abbastanza basse.
La Dinamica continua quindi a girare nel migliore dei modi e, giocando così, raggiungere le posizioni nobili della classifica sarà solo questione di tempo. Le quattro vittorie consecutive hanno, di fatto, azzerato le quattro sconfitte iniziali che hanno fatto partire ad handicap il campionato biancorosso. Vincere contro la Roseto dell’ “alieno” Adam Smith (oltre 30 punti a partita finora) sarebbe la ciliegina sulla torta di un mese di novembre praticamente perfetto per Mantova e rilancerebbe gli Stings, non solo in ottica playoff, ma anche per le prime quattro posizioni, valevoli per la Coppa Italia di A2.
Media – La partita sarà trasmessa in diretta streaming da LNP TV Pass e radio dalla webradio 5.9.

QUI ROSETO – PIERGIORGIO STACCHIOTTI
Dopo la sconfitta in volata subita al PalaMaggetti contro la De’Longhi Treviso, i Roseto Sharks si preparano ad affrontare la dura trasferta di Mantova. Sarà ancora più ardua l’impresa per i ragazzi di Di Paolantonio, che dovrà rinunciare al capitano Robert Fultz. Il play, punto di riferimento del gioco dei biancazzurri, soffre da tempo di problemi al bicipite femorale. La scorsa settimana saltò precauzionalmente alcuni allenamenti per scendere in campo contro i trevigiani, ma fu costretto ad alzare bandiera bianca dopo metà gara. Nei giorni scorsi è stato sottoposto ad accertamenti. L’auspicio degli Sharks è quello di poterlo ritrovare nel derby casalingo contro Chieti in programma domenica 3 dicembre alle 19.
Senza l’unico vero playmaker del proprio roster, Di Paolantonio dovrà inventarsi nuove soluzioni. Da quanto visto in settimana e lasciato intendere anche dallo stesso coach in alcune dichiarazioni, saranno in diversi ad alternarsi alla regia nel corso del match: Mei, Smith ed anche Radonjic, che nella sua esperienza alla Stella Azzurra Roma ha ben imparato a sapersi destreggiare in qualsiasi ruolo.
I biancazzurri dovranno affidarsi più che mai alle capacità realizzative di Adam Smith ma anche di Amoroso, che, dopo la grande performance contro Recanati, domenica scorsa è tornato a litigare col canestro. L’ala forte campana sappiamo bene però che è uno di quei giocatori che non si tira mai indietro quando il gioco si fa duro e con l’assenza di capitan Fultz sentirà maggiormente la responsabilità delle sorti biancazzurre sulle proprie spalle.
Media – Diretta streaming su LNP TV Pass. Aggiornamenti in diretta sui nostri canali social Facebook e Twitter.

GSA UDINE – ANDREA COSTA IMOLA
Dove: Palasport Via Perusini, Cividale del Friuli (Ud)
Quando: domenica 27 novembre, 18.00
Arbitri: Longobucco, Di Toro, Buttinelli
In diretta su LNP TV Pass: https://tvpass.legapallacanestro.com/index.php/2016/10/06/gsa-udine-vs-andrea-costa-imola?lang=it

QUI UDINE – MICHELA TROTTA
Grazie alla vittoria agguantata nell’ultima partita in casa della Tezenis – che proprio a causa della sconfitta contro i friulani ha esonerato il proprio allenatore Frates – l’Apu Gsa Udine è tornata a respirare e l’entusiasmo a regnare nello spogliatoio bianconero. C’è, però, ancora molto lavoro da fare per recuperare il terreno perduto nelle scorse giornate di campionato e trovare la vera condizione per stare al passo con le “big” del girone Est. In attesa del derby regionale contro l’Alma Trieste che manca ormai da dodici anni, i friulani domenica prossima ospiteranno Imola per la nona giornata d’andata. Come lo stesso coach Lino Lardo sottolinea, gli emiliani sono una squadra da non sottovalutare perché si tratta di un mix di giocatori d’esperienza, come Maggioli che sarà il diretto avversario di Cuccarolo, e di giovani nuovi talenti. Imola finora ha espresso un buon gioco anche se il risultato molto spesso non ha premiato la formazione di Ticchi che anche nell’ultima occasione ha perso di soli due punti (80-82) contro Ferrara. Sarà dunque una partita difficile, soprattutto dal punto di vista tattico; e se è vero che oramai Pinton è tornato a tutti gli effetti dall’infortunio, ancora una volta Zacchetti rimane in forse per la gara del weekend per un problema fisico che lo ha fermato nelle recenti sedute d’allenamento. Quindi prima di guardare al big match contro i cugini triestini (partita anticipata da domenica 4 a sabato 3 dicembre alle 20.30) l’Apu Gsa deve preparare un incontro che, sebbene sulla carta sia di gran lunga alla portata dei padroni di casa, potrebbe nascondere delle insidie. Quello che Lardo e tutti i tifosi vogliono vedere è la solidità messa in campo a Verona e quel carattere che nei momenti difficili fa davvero la differenza.
Media – L’emittente Udinese Tv (canale 110 del digitale terrestre in Fvg e 195 in Veneto) trasmetterà in diretta le interviste all’intervallo e alla fine del match con Massimo Fontanini e Gian Bosio. La differita verrà trasmessa sulla medesima emittente nel corso della prossima settimana (palinsesto su www.udinese.it). Diretta streaming su LNP TV Pass. Aggiornamenti in tempo reale alla fine di ogni quarto sia sul profilo Facebook (www.facebook.com/apugsaudine) che su quello Twitter (www.twitter.com/apudine) dell’Apu Gsa.

QUI IMOLA – ALBERTO DALMONTE
Se la sconfitta casalinga di domenica scorsa contro Mantova ha rappresentato un passo indietro nel cammino salvezza, l’ingaggio di Jiri Hubalek, ufficializzato in settimana dalla società biancorossa, segna sicuramente una svolta. Hubalek, ala classe ’82, nativo di Praga e cresciuto cestisticamente in NCAA (3 anni con gli Iowa St. Cyclones) non è alla sua prima esperienza in Italia, avendo già vestito i colori di Rieti e Venezia in serie A, e di Sassari, Napoli e Matera in A2. Nel mezzo, a causa anche di un infortunio alla mano che dal 2011 ne ha condizionato la carriera, Hubalek ha collezionato esperienze meno convenzionali in Iran, Libia, Arabia Saudita, e Argentina. Al di là della forma fisica, al momento sicuramente non ottimale, il giocatore ceco può portare alla causa imolese tanta esperienza e permetterà, soprattutto, di allungare le rotazioni dei lunghi, reparto che si è dimostrato piuttosto carente (Imola è ultima in tutta la A2 per rimbalzi catturati a partita, solo 29.5). Potendo mettere a referto solo due stranieri, coach Ticchi dovrà fare a meno di Norfleet -la sensazione è che il pubblico imolese non ne sentirà la mancanza, viste le deludenti prestazioni in campionato (7.6 ppg in 27.4 minuti di utilizzo) -, il quale resterà comunque aggregato alla squadra, almeno fino al 30 dicembre. La squadra, sia che si presenti con Norfleet o con Hubalek, è attesa domenica a Udine, per una trasferta tutt’altro che facile. La squadra di Lino Lardo, che in campionato ha raccolto 8 punti in maniera altalenante, è comunque reduce da un’importante vittoria in casa della Tezenis, e può contare, oltre che su un’ossatura italiana di tutto rispetto (Castelli, Traini e Pinton tra gli altri), sul talento di Allan Ray (19.5 ppg) e sull’atleticità di Stanley Okoye (13.8 ppg e 6.9 rpg). L’Andrea Costa, ferma a 4 punti in campionato, ha bisogno di una straordinaria prova di forza per allontanare i fantasmi della retrocessione, anche considerando che, dopo Udine, c’è prima la trasferta in casa della capolista Treviso (mercoledì 30), poi il derby in casa contro la corazzata Fortitudo (domenica 4).
Media – La partita sarà trasmessa in streaming sulla piattaforma LNP TV per gli abbonati al servizio. L’emittente televisiva DI.TV (canali 90 e 17 del digitale terrestre in Emilia-Romagna, nella provincia di Pesaro e Urbino, e in parte del Veneto) trasmetterà la differita dell’incontro lunedì alle 22 ed in replica il giorno seguente.

PROGER CHIETI – DE’ LONGHI TREVISO
Dove: PalaTricalle “Sandro Leombroni”, Chieti
Quando: domenica 27 novembre, 18.00
Arbitri: Scrima, Ascione, Callea
In diretta su LNP TV Pass: https://tvpass.legapallacanestro.com/index.php/2016/10/06/proger-chieti-vs-de-longhi-treviso-2?lang=it

QUI CHIETI – GIANFILIPPO MONTI
Impegno casalingo ostico per la Proger Chieti contro la quotatissima Treviso. La vittoria di domenica scorsa in quel di Piacenza ha risollevato morale e classifica dopo le tre sconfitte consecutive, grazie ad un secondo quarto che ha visto i teatini mettere a referto 32 punti e incassarne solo 10. E questa volta, le amnesie difensive degli ultimi minuti non hanno avuto il sopravvento: tutti uniti e compatti verso la vittoria fondamentale. Categorico ora cercare di vincere in casa: i due punti in territorio amico mancano da troppo tempo (23 ottobre) e per una squadra che deve salvarsi fare punti in casa è di vitale importanza.
Media – L’incontro sarà raccontato in diretta streaming su LNP TV Pass da Federico Candeloro e Mario Mattone, con aggiornamenti in tempo reale sia sul profilo Facebook della Pallacanestro Chieti (https://www.facebook.com/pallacanestrochieti/) che su quello Twitter (twitter.com/pallacanestrochieti) della Pallacanestro Chieti. La gara sarà trasmessa con collegamenti diretti per ogni quarto da Radio Delta 1.

QUI TREVISO – GIANMARCO TONETTO
Domenica arriva la terza è ultima trasferta del trittico Virtus Bologna – Roseto – Chieti per la De’Longhi, Treviso andrà infatti a sfidare la Proger di coach Galli.
Una partita che, oltre a chiudere il tour on the road dei biancoblu, apre un’altra serie di tre partite in sette giorni (mercoledì e domenica in casa rispettivamente contro Imola e Ravenna).
La vittoria di domenica scorsa in casa Sharks ha sicuramente galvanizzato la truppa di Pillastrini, una prestazione corale con ben cinque uomini in doppia cifra, a testimonianza di un gioco incentrato sulla pericolosità di squadra più che sui singoli. E proprio da questo aspetto, mancato invece nella partita di Bologna, dovranno ripartire capitan Fantinelli e compagni, sfruttando le fiammate offensive di Moretti, sempre più certezza, e Saccaggi, tornato ad essere il cannoniere conosciuto ad Agrigento.
La chiave del match sarà la limitazione degli ottimi tiratori di Chieti, la difesa particolarmente sul perimetro dovrà essere costante ed aggressiva su tutti i 40 minuti e uno sforzo sarà chiesto anche a Perry e Rinaldi costretti, vista l’atipicità dei lunghi abruzzesi, ad allontanarsi dall’area.
Per quanto riguarda l’infermeria, questa settimana Tommaso Rinaldi ha avuto qualche acciacco che gli ha impedito di allenarsi a pieno ritmo, ma è stato recuperato e porterà sicuramente il suo contributo di guerriero. Procede positivamente anche il recupero di Matteo Negri che dalla prossima settimana dovrebbe gradualmente unirsi ai compagni per gli allenamenti, anche se lo staff medico trevigiano non vuole accelerare i tempi per consentire al numero 16 un recupero totale, complice anche l’ottimo inserimento di La Torre.
Media – Diretta televisiva su LNP TV (in streaming video su abbonamento), www.legapallacanestro.com per accedere. Diretta radiofonica su BluradioVeneto sulle frequenze 88.7 e 94.6 mhz (in streaming audio su www.bluradioveneto.it. Aggiornamenti e info anche sulle pagine Facebook e Twitter di Treviso Basket, con la diretta delle interviste post gara sulla pagina Facebook.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy