Inside the A2 Est – Leonessa Brescia, un anno per avvicinare ancor di più la serie A

Inside the A2 Est – Leonessa Brescia, un anno per avvicinare ancor di più la serie A

Commenta per primo!

Quinta stagione di fila nella seconda serie nazionale. Cinque, come le stelle della nuova divisa. La nuova Centrale del Latte di coach Diana è pronta per una nuova grande stagione, per confermarsi agli ottimi livelli delle ultime due stagioni e puntare alla difficile promozione in serie A. Tranne che per il cambio di scrivania tra general manager (Bartocci a Ferentino, al suo posto Santoro), la Leonessa conferma in toto lo staff che tanto bene ha fatto nel 2014/2015, sia a livello tecnico che sanitario. Saranno quindi ancora Max Giannoni e Matteo Cotelli ad affiancare coach Diana nella conduzione della squadra, che conterà quattro elementi confermati dalla scorsa stagione.

IL ROSTER
Si riparte dalla cabina di regia con il confermassimo Juan Fernandez, che rispetta il biennale in essere con la dirigenza bresciana e si appresta a giocare la sua terza stagione in maglia biancoblu. Il Lobito, lo scorso anno, è stato a per lunghi tratti del campionato, il vero MVP del campionato. Poi un infortunio verso la fine del campionato, dal quale ha faticato a recuperare appieno, che ne ha condizionato l’utilizzo nei play – off. Per lo spot di guardia, dopo il rookie Roberto Nelson, Brescia ha deciso di affidarsi a un esperto dei campionati europei come Reginald Holmes, guardia statunitense che a stento raggiunge i 190 centimetri, ma dotato di grande capacità di trovare il canestro. Promosso in quintetto, con il ruolo di ala piccola, Mirza Alibegovic, che dopo l’addio di Loschi e le ottime indicazioni date nello scorso campionato ha conquistato la totale fiducia di coach Diana. Nello spot di ala grande, Brescia ha deciso di affidarsi a una vecchia conoscenza della A2, Damian Hollis, due anni fa a Biella e nella prima parte della stagione scorsa a Cantù. Giocatore dalla tecnica sopraffina e dal talento sconfinato, sarà con ogni probabilità la chiave della stagione bresciana, che dovrà contare sulle abilità da motivatore di coach Diana per ottenere il massimo dal ragazzo di Fort Lauderdale. Il quintetto è chiuso da Alessandro Cittadini, anch’esso confermato dalla scorsa stagione, che nonostante le 36 primavere gioca con una qualità e una continuità invidiabile.

Dalla panchina si alzano l’esperto Marco Passera (quarto e ultimo confermato dallo scorso campionato) e Franko Bushati, che torna per la seconda volta a Brescia e giocherà la sua quarta stagione in biancoblu. Davide Bruttini, reduce dalla promozione in serie A con Torino, sarà il cambio dei lunghi, mentre i due under saranno l’ex Cremona Davide Speronello (guardia) e l’ala/centro Leonardo Totè, prospetto NBA proveniente dalla Reyer Venezia.

ACQUISTI
G – Reginald Holmes (USA, Baltimora, 1987)
AG – Damian Hollis (USA, Fort Lauderdale, 1988)
G – Franko Bushati (ITA/ALB, Tirana, 1985)
G – Davide Speronello (ITA, Cremona, 1995)
AG/C – Davide Bruttini (ITA, Siena, 1987)
AG/C – Leonardo Totè (ITA, Verona, 1997)

CONFERME
P – Juan Fernandez (ITA/ARG, Rio Tercero, 1990)
AP – Mirza Alibegovic (ITA, Corvallis, 1992)
C – Alessandro Cittadini (ITA, Perugia, 1979)
P – Marco Passera (ITA, Varese, 1982)

OBIETTIVI
Oltre a esprimere un buon gioco e far avvicinare ancor di più la città alla pallacanestro, Brescia vuole sicuramente arrivare ai play off, con l’obiettivo di raggiungere la promozione in serie A.

IN CAMPO
Starting Five: Fernandez – Holmes – Alibegovic – Hollis – Cittadini
Panchina: Passera – Bushati – Speronello – Totè – Bruttini

PRECAMPIONATO
Il precampionato si chiude con un bilancio di
Mantova – Brescia 100-98
Brescia – Casale Monferrato 83-72
Brescia – Omegna 75-67
Brescia – Treviglio 69-59
Brescia – Biella 96-93
Crema – Brescia 87-53
Casalpusterlengo – Brescia 70-80

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy